È possibile utilizzare un dimmer da 100 V per regolare la tensione a 12 volt?

  • Illuminazione

È possibile utilizzare un dimmer da 100 in per regolare la tensione a 12 pollici? Voglio fare un dimmer per regolare la tensione nel trapano (mini trapano con la Cina, solo un cursore). Dato che non abbiamo negozi con componenti radio, ogni acquisto si trasforma in una lunga ricerca di parti su Ali e successive attese. Ma ho visto un set già pronto di dimmerare "te stesso", ma per 100 in cui sorge questa domanda, può essere usato per regolare l'alimentazione a 12? Se no, puoi in qualche modo cambiarlo?

Ecco cosa scrive il venditore:

Rozmiar per PCB: 2 * 3.3 CM

moc znamionowa: P = UI; 100 w = 220 V * 0.45A

Modello: moduł 100 w ściemniania;

moc znamionowa: 100 w;

nadaje się do poniżej 100 W AC silnika, ieciemniania iatwiatła itp kontroli (żarówki energooszczędne nie obsługuje);

WH149-500k z przełącznikiem potencjometr x1

potencjometr cap x1

DB3 dwukierunkowa dioda x1

2 k odporność 0,25 W x1

104 630 V CBB pojemności x1

per favore conferma con questo

Dimensione del PWB: 2 * 3.3 CM

potenza nominale: P = UI; 100 W = 220 V * 0,45 A

Modello: modulo 100 Volt oscuramento;

potenza nominale: 100 W;

Adatto per controllo motore, controllo luci, ecc. Inferiore a 100 V CA (le lampadine a risparmio energetico non supportano);

WH149-500k con interruttore del potenziometro x1

coperchio del potenziometro x1

DB3 LED bidirezionale x1

Resistenza 2k 0,25 V x1

104 630 in capacità CBB x1

Quindi lei andrà o no? Il venditore sembra essere scritto che lo farà.

Non ho capito bene perché hai portato questo dispositivo a 100 V. È un regolatore di 220 volt di frequenza industriale, non si adatta all'alimentazione di un motore elettrico da 12 volt, principalmente perché i regolatori di tensione del simistor non riducono effettivamente la tensione, "tagliano" una parte della sinusoide, riducendo così la tensione media alla tensione richiesta, ma le tensioni di picco rimangono elevate e sono in grado di attraversare l'isolamento dell'avvolgimento di un motore a 12 volt, inoltre, i motori non amano la tensione con caratteristiche I Kami sono diversi dal seno e piuttosto male che i dimmer spesso danno la frequenza di uscita di 100 Hz invece dei 50 richiesti.

Vantaggi dell'uso del dimmer per strisce LED

Il dimmer per LED strip è un dispositivo attraverso il quale si regola il flusso luminoso. I diodi emettitori di luce sono caratterizzati da una luce direzionale abbastanza luminosa, pertanto è consigliabile garantire la possibilità di ridurre l'intensità dell'illuminazione di tali dispositivi. Questo tipo di illuminazione è facile da installare con le proprie mani, indipendentemente dal metodo di controllo selezionato (dal telecomando, dal controller a parete, ecc.).

Funzioni di controllo del codice sorgente

Il nastro LED non funziona normalmente senza apparecchiature aggiuntive, la cui funzione è limitare la quantità di corrente che attraversa il nastro. Poiché tali dispositivi utilizzavano l'alimentazione 12/24 volt. Tenendo conto delle caratteristiche del sistema di illuminazione e le esigenze del proprietario della casa, un dimmer viene aggiunto al circuito.

Con il suo aiuto, l'intensità della luce e la potenza del dispositivo cambiano in alto o in basso.

La lampada LED dimmerabile contiene già nella sua progettazione una sorgente a bassa tensione, tramite la quale il dispositivo è connesso alla rete, mentre nel caso di un dispositivo a nastro basato su diodi, un alimentatore da 12 volt e il dimmer switch è un modulo remoto collegato separatamente.

Il dimmer e l'alimentazione devono corrispondere alla potenza della striscia LED. A seconda del tipo di lampada utilizzata, l'operazione può essere controllata da uno speciale telecomando.

Dispositivo dimmer, scopo delle morsettiere

Per fare questo, viene introdotto un altro dispositivo nel circuito, il controller, che viene utilizzato solo per regolare i nastri RGB.

Tipi di dimmer

In alternativa a un dimmer da 12 volt, si può immaginare l'opzione di includere un resistore variabile nel circuito. Ma in questo caso ci sono grandi perdite di potenza, che influiscono direttamente sull'efficienza del dispositivo di illuminazione. Pertanto, viene utilizzata l'attenuazione di oggi dei dispositivi a nastro.

  1. Gestito (analogico) versioni. Creare condizioni normali per il funzionamento del dispositivo di illuminazione: piccola perdita di potenza e una corrente di uscita stabile. Tuttavia, vi sono anche degli svantaggi, in particolare, il nastro dimmerabile si riscalda rapidamente e ciò influenza direttamente la durata della sorgente di luce. Inoltre, l'aumento della temperatura influisce sulla qualità dell'illuminazione e sulla modifica della temperatura del colore.
  2. Analoghi d'impulso. Sono privi di evidenti carenze che caratterizzano i dimmer controllati. Inoltre, i modelli di questo tipo si distinguono per una serie di vantaggi: lo spettro del bagliore non cambia, il che significa che la temperatura del colore rimarrà allo stesso livello; minima perdita di potenza; corrente di uscita stabile.

Non sorprende che il dimming oggi sia più spesso realizzato tramite dispositivi a 12 V di impulso. Questa opzione ti consente di organizzare la retroilluminazione con la possibilità di controllare a distanza il telecomando.

Esistono diverse versioni di tali dispositivi, diversi nel modo di regolare l'intensità dell'illuminazione:

  • interruttore a muro incorporato;
  • telecomando;
  • connessione cablata o wireless a un computer.

Il dimmer è selezionato allo stesso modo dell'alimentazione a 12V: il valore di potenza di ciascuno dei dispositivi corrisponde alle caratteristiche della striscia LED.

Inoltre, un dimmer a 12V dovrebbe sopportare un carico di circa il 20-30% in più di quanto la sorgente luminosa sia in grado di avere su di esso. L'alimentatore 12B è selezionato in modo simile.

Diagramma di cablaggio

Il nastro dimmerabile di diversi tipi (monocromatico, multicolore) viene montato sulla base dello schema, che per ciascun caso sarà diverso. Tuttavia, comune a tutte le opzioni è la necessità di collegare i contatti dimmer e l'alimentazione.

Nel caso di collegamento di una striscia LED monocolore, nel circuito sono presenti i seguenti dispositivi: l'alimentatore, il dimmer, direttamente, il nastro stesso. Se si prevede di installare una sorgente luminosa policroma, viene aggiunto anche un controller.

In ogni caso, è necessario selezionare attentamente l'alimentatore e il dimmer 12V. Nel caso in cui la potenza degli apparecchi di illuminazione collegati superi il valore di questo parametro dell'elemento di alimentazione, viene aggiunto un amplificatore al circuito. I dispositivi a nastro sono solitamente offerti in bobine che contengono una striscia di 5 m di lunghezza.

Per ottenere un pezzo più corto, è possibile tagliare il nastro, per il quale sono previste tacche speciali sul corpo. E per collegare una striscia molto più lunga (ad esempio, diversi nastri lunghi fino a 5 m ciascuno), viene utilizzata la connessione parallela dei dispositivi a nastro.

E si consiglia di utilizzare un'alimentazione separata 12V per ciascuna di queste bande. Un esempio di un circuito dimmer:

La figura mostra un alimentatore 12V collegato in serie con un dimmer a cui è già collegata una striscia LED dimmerabile. Questa opzione non richiede l'illuminazione di conoscenze complesse e l'esperienza in tali lavori, quindi può essere facilmente assemblata per organizzare nel posto giusto con le proprie mani.

Analizza i pro e i contro

I principali vantaggi dell'installazione del dimmer con strisce LED:

  • facilità d'uso della retroilluminazione, specialmente quando è controllata dal telecomando;
  • maggiori opportunità, perché invece di installare più dispositivi di illuminazione con diversi livelli di intensità luminosa, è possibile installare una striscia sulla base dei diodi, che all'occorrenza servirà da luce chiara o attenuata;
  • installazione semplice, in modo che il nastro sia relativamente veloce per farlo da solo.

Le peculiarità dell'uso di vari tipi di dimmer sono già state discusse sopra.

Ma le performance impulsive hanno una caratteristica che influisce negativamente non solo sulla percezione dell'illuminazione, ma anche sul benessere (stanchezza, mal di testa, riduzione delle prestazioni, ecc.).

Ciò è spiegato dal fatto che alcuni modelli (il più delle volte, queste sono versioni più economiche) di regolatori pulsati sono caratterizzati da sfarfallio, la cui intensità è più fortemente percepita ai livelli minimi di luminosità della luminosità.

Ma oggi vengono offerti microcontrollori che sono in grado di funzionare in modalità analogica e a impulsi, il che risolve questo problema.

Quindi, quando si sceglie un dimmer, si dovrebbe essere guidati dal suo livello di potenza. È importante che il valore di questo parametro corrisponda al carico applicato al dispositivo. Anche l'alimentatore viene selezionato esattamente.

È necessario tenere conto del metodo di controllo (telecomando, regolatore a muro, ecc.), Nonché della possibilità di eseguire l'installazione con le proprie mani. La striscia LED monocromatica e il colore sono collegati al dimmer in modo simile. Ma nel caso di una versione multicolore, sarà possibile non solo modificare l'intensità del flusso luminoso, ma anche includere diverse modalità di illuminazione. Queste azioni sono eseguite da uno speciale telecomando.

Regola la luminosità della striscia LED attraverso il dimmer

Il dimmer per strisce LED (noto anche come dimmer) viene utilizzato per regolare la luminosità dell'illuminazione a LED modificando la tensione o la corrente applicata (in base al metodo). Con esso, è possibile in qualsiasi momento "attenuare" la luce nella stanza o renderla molto luminosa con un solo tocco di un pulsante.

Il regolatore consente di prolungare la durata della striscia LED, poiché la riduzione dell'intensità del flusso luminoso non consente il surriscaldamento dei LED e il surriscaldamento influisce negativamente sulla durata di qualsiasi luce a led.

I dimmer utilizzati per le lampadine a incandescenza (un articolo sui dimmer per lampade a led) non sono adatti per le strisce LED a causa dei diversi principi di funzionamento.

Qualsiasi dimmer si collega tra la lampada (nastro) e l'alimentatore. In questo caso, è necessario tenere conto della tensione nominale del dispositivo - se l'alimentatore è progettato per 24v (o qualsiasi altra tensione), non è possibile utilizzare un dimmer per 12v con esso.

A proposito, i dimmer da 12 volt sono considerati i più "popolari" nella vita di tutti i giorni e quelli più usati, sono usati per regolare la luminosità delle strisce LED.

Secondo il metodo di controllo i dimmer sono divisi in:

  • Swivel - il modello più semplice, niente di più. Regola la luminosità dell'illuminazione ruotando la manopola.
  • Rotary-push - vengono attivati ​​premendo la manopola, la luminosità viene regolata dalla sua rotazione.
  • Tastiera: sembra un normale interruttore. Una semplice pressione accende la luce, tenendo premuto il pulsante regola la luminosità.
  • I dimmer tattili non hanno parti mobili nel loro design, ma un touch panel è installato. Per il resto, il principio di funzionamento di tale dispositivo non è in alcun modo diverso dai modelli più semplici.
  • Con telecomando: la regolazione viene effettuata usando il telecomando.

Quasi tutti i regolatori sono semplici e comodi da utilizzare, non presentano gravi difetti, ma come molti apparecchi elettrici, non tollerano il surriscaldamento e le sovratensioni nella rete. Alcuni modelli più vecchi possono causare interferenze elettromagnetiche, tra cui interferire con il lavoro della radio (i dimmer moderni non hanno questo inconveniente).

Varietà di dimmer ne hanno prodotte moltissime. Se lo si desidera, tale dispositivo può essere scelto per qualsiasi attività e necessità. In questo articolo, descriviamo brevemente solo alcune delle specie popolari.

  1. I mini dimmer sono compatti e leggeri. Può essere con un pulsante, un tocco o un telecomando.
  2. I dimmer con ingresso audio consentono non solo di regolare la luminosità della luce, ma anche di creare l'effetto della musica a colori in modalità automatica.
  3. Dimmer per nastro rgb. Rgb-tape è diverso dal solito (monocromatico) LED "multicolor", cioè questo nastro contiene diodi rossi (rossi), verdi (verdi) e blu (blu), che consente di creare effetti cromatici diversi. Di seguito è riportato lo schema più semplice di collegamento di rgb-tape a una rete di 220 volt.

video

Nel video, un interessante esempio del funzionamento del controller di luce con ingresso audio. Musica a colori implementata dalla striscia LED RGB. Il nastro cambia i colori e il livello del bagliore nel tempo con la musica.

A proposito: in entrambi i casi descritti sopra, i dimmer vengono utilizzati con i controller (microcontrollori). Di per sé, il dimmer non è in grado di lavorare su un programma specifico - serve solo a cambiare la luminosità dei diodi. Per "forzare" il dimmer per modificare la luminosità in base a uno schema, vengono utilizzati i controller rgb e audio.

Connessione a nastro led

Nonostante il fatto che per i diversi tipi di nastri anche gli schemi di connessione siano diversi, in ogni schema un dimmer è connesso da un lato all'alimentatore. Se il nastro è monocromatico, la sua connessione sarà direttamente attraverso un dimmer, se multicolore, quindi un controller verrà aggiunto allo schema - tra il dimmer e direttamente il nastro (a meno che il controller non sia inizialmente integrato con il regolatore).

A volte l'amplificatore è anche incluso nel circuito - se la potenza dei dispositivi collegati supera il valore dell'alimentatore. Un esempio di un tipico schema di connessione a nastro LED che utilizza un dimmer:

Dimmer sul chip con le tue mani

Nonostante il fatto che molti tipi di dimmer possano essere trovati in vendita, alcuni artigiani preferiscono assemblare tali dispositivi da soli. Come esempio per il montaggio, si consideri un dimmer su un chip, che è abbastanza semplice da configurare e ha caratteristiche di sicurezza.

La tensione di riferimento sull'elettrodo di controllo viene creata utilizzando un resistore R2. Il valore di uscita è regolabile da 12V (massimo) a qualsiasi minimo, fino a un decimo di volt. Per il raffreddamento ottimale dello stabilizzatore integrale (KREN), è necessario installare un radiatore supplementare, e questo è forse l'unico inconveniente grave di un dimmer di produzione propria.

Devo usare un dimmer per la striscia LED?

Ne vale la pena. L'installazione di tale dispositivo è possibile anche per un non professionista, ma il dimmer stesso espande ripetutamente le funzioni e le capacità del nastro led. Ad esempio, è possibile disattivare un numero elevato di lampade di diversa potenza, poiché lo stesso nastro risplenderà di luminosità diversa, sostituendo sia un grande lampadario che una piccola lampada notturna.

Tale illuminazione è molto comoda nella stanza dei bambini - quando il bambino si addormenta, puoi abbassare la luce al minimo, senza timore di nessun cablaggio o il bambino si sveglia di notte al buio e impaurito.

Gli appassionati di feste a casa apprezzeranno sicuramente gli effetti di luce che possono essere creati utilizzando un dimmer con un ingresso audio. E questa è solo una piccola parte di come usare dimmer e strisce LED in appartamenti e case ordinarie.

5 schemi di assemblaggio dimmer fatti in casa

Sul triac

Per cominciare, consideriamo un circuito dimmer che opera da una rete a 220 volt. Questo tipo di dispositivo funziona in base al principio di sfasamento dell'apertura dell'interruttore di alimentazione. Il cuore del dimmer è la catena RC di un certo valore. La formazione del nodo dell'impulso di controllo, dinamometro simmetrico. E in realtà la chiave di accensione stessa, un triac.

Considera il funzionamento del circuito. I resistori R1 e R2 formano un partitore di tensione. Poiché R1 è variabile, cambia la tensione nella catena R2C1 con il suo aiuto. Il dynistor DB3 è collegato al punto tra loro e quando la tensione raggiunge la sua soglia di apertura sul condensatore C1, si innesca e invia un impulso all'interruttore di potenza triac VS1. Si apre e passa corrente attraverso se stesso, accendendo quindi la rete. Dalla posizione del regolatore dipende da quale punto nell'onda di fase si apre l'interruttore di alimentazione. Questo può essere 30 volt alla fine dell'onda e 230 volt al picco. Quindi, riassumendo la tensione al carico. Il grafico sottostante mostra il processo di controllo dell'illuminazione dimmer su un triac.

In questi grafici, il valore (t *) è il tempo durante il quale il condensatore si carica alla soglia di apertura, e più velocemente raccoglie la tensione, prima si accende l'interruttore e più tensione viene applicata al carico. Questo circuito dimmer è semplice e facile da ripetere in pratica. Ti consigliamo di guardare il video fornito di seguito, che mostra chiaramente come rendere il dimmer su un triac:

Sui tiristori

In presenza di una pila di vecchi televisori e altre cose che raccolgono polvere nei cassonetti di Ochumel, non puoi comprare un triac e fare un semplice dimmer sui tiristori. Il circuito è leggermente diverso da quello precedente, in quanto per ogni semionda esiste un proprio tiristore, e quindi il suo proprio dinamometro per ogni chiave.

Descriviamo brevemente il processo normativo. Durante la semionda positiva, la capacità C1 viene caricata attraverso una catena di R5, R4, R3. Quando viene raggiunta la soglia di apertura del dinamometro V3, la corrente attraverso di esso passa all'elettrodo di controllo V1. Il tasto si apre facendo passare una semionda positiva attraverso se stessa. Nella fase negativa, il tiristore è bloccato e il processo viene ripetuto per un altro tasto V2, caricando attraverso la catena R1, R2, R5.

Regolatori di fase - i dimeri possono essere utilizzati non solo per regolare la luminosità delle lampade ad incandescenza, ma anche per regolare la velocità di rotazione della ventola di scarico, creare una console per il saldatore e regolare quindi la temperatura della punta. Anche con l'aiuto di un dimmer fatto in casa è possibile regolare la velocità del trapano o dell'aspirapolvere e molte altre applicazioni.

Istruzioni di montaggio video:

È importante! Questo metodo di regolazione non è adatto per lavorare con lampade fluorescenti compatte economiche e LED.

Dimmer condensatore

Insieme ai normali regolatori nella vita di tutti i giorni, i dispositivi di condensazione sono diventati comuni. Il funzionamento di questo dispositivo si basa sulla dipendenza della trasmissione CA sul valore della capacità. Maggiore è la capacità del condensatore, maggiore è la corrente che passa attraverso i suoi poli. Questo tipo di dimmer casalingo può essere abbastanza compatto e dipende dai parametri richiesti, dalla capacità dei condensatori.

Come si può vedere dal diagramma, ci sono tre posizioni di potenza del 100%, attraverso il condensatore di spegnimento e spento. Il dispositivo utilizza condensatori di carta non polari, che possono essere ottenuti con la vecchia tecnica. Abbiamo parlato del modo corretto di separare componenti radio dalle schede nell'articolo corrispondente!

Di seguito una tabella con i parametri della capacità-tensione sulla lampada.

Sulla base di questo schema, puoi assemblare da solo una semplice luce notturna, usando l'interruttore o l'interruttore per controllare la luminosità della lampada.

Su chip

Per il controllo della potenza sul carico in circuiti CC di 12 Volt, spesso utilizzare stabilizzatori integrati - Krenkov. L'uso di microchip semplifica lo sviluppo e l'installazione di dispositivi. Questo dimmer auto-costruito è facile da configurare e ha caratteristiche di sicurezza.

L'utilizzo di un resistore variabile R2 crea una tensione di riferimento sull'elettrodo di controllo del chip. A seconda del parametro impostato, il valore di uscita viene regolato da un massimo di 12 V al minimo in decimi di Volt. La mancanza di questi regolatori nella necessità di installare un radiatore aggiuntivo per un buon raffreddamento del ROLL, poiché parte dell'energia viene rilasciata su di esso sotto forma di calore.

Questo dimmer è stato ripetuto da me e ha fatto un ottimo lavoro con una striscia LED da 12 volt, lunga tre metri e la possibilità di regolare la luminosità dei LED da zero al massimo. Per i padroni non molto pigri, è possibile suggerire di realizzare un dimmer a casa sul timer integrale 555, che controlla il tasto di accensione KT819G, impulsi PWM corti.

In questa modalità, il transistor si trova in due stati: completamente aperto o completamente chiuso. La caduta di tensione su di esso è minima e consente l'utilizzo di un circuito con un piccolo radiatore, che si confronta favorevolmente in termini di dimensioni ed efficienza rispetto al circuito precedente con un regolatore ROLL.

Infine, ti consigliamo di guardare un'altra master class, che mostra come puoi realizzare il controllo dell'illuminazione per i LED:

In realtà sono tutte idee per assemblare un semplice dimmer a casa. Ora sai come fare un dimmer con le tue mani su 220 e 12V.

Sarà interessante leggere:

Regolatore di velocità per motore a 12V o lampade dimmer

Questo circuito può essere utilizzato come regolatore di velocità per un motore a 12 V con una corrente fino a 5 A (costante) o un dimmer di una lampada alogena o 12V standard con una potenza fino a 50 W. A seconda del carico (il motore o la lampada), la potenza cambia con l'aiuto della modulazione della larghezza d'impulso (PWM) con una frequenza di impulsi di circa 220 Hz.

Per molti anni, Silicon Chip ha prodotto vari microcircuiti per i regolatori di velocità 12-24 V e correnti 20-40A.

Tuttavia, per la maggior parte delle applicazioni, è sufficiente assemblare una costruzione più semplice ed economica. Ecco perché presentiamo questo design di base, che utilizza un timer 7555 e un transistor ad effetto di campo.

Essendo un design semplice, non controlla l'EMF del motore per fornire un migliore controllo della velocità e non ha nemmeno una protezione da sovraccarico complessa oltre a un fusibile. Tuttavia, è molto efficace a un basso costo di un insieme di parti.

Esistono molte applicazioni per questo circuito che utilizzano motori, ventole o lampade a 12V. Puoi usarlo su auto, barche e veicoli ricreazionali, su modelli di barche e ferrovie, e così via. Vuoi controllare una ventola da 12 V in auto o computer? Questo schema lo farà per te.

Il circuito sul temporizzatore 7555 genera impulsi di larghezza regolabile ad una frequenza di circa 210 Hz, passando attraverso i transistor Q1 e Q2 al transistore di effetto di campo Q3, che controlla la velocità del motore o la luminosità della lampada.

Sebbene il circuito possa regolare la luminosità delle lampade alogene a 12V, è opportuno notare che l'uso di lampade alogene in questa modalità è molto dispendioso. In situazioni in cui sono necessarie lampade con luminosità variabile, è molto meglio utilizzare lampade a LED 12V, che sono ora disponibili con diversi cappucci standard, tra cui MR16 per alogeni. Inoltre, si crogiolano molto meno e dureranno più a lungo.

E voglio anche prendere nota di un punto, se avete domande sul business o se volete parlare di questo argomento, allora c'è una risorsa eccellente che aiuterà a capire la difficile situazione. Qualsiasi uomo d'affari troverà qui qualcosa di utile per se stesso.

Sto cercando un circuito dimmer 12V

# 21 Payalnik

# 22 Tokarka63

Il post è stato modificatoTokarka63: 24 novembre 2014 - 00:12

# 23 Juchi

# 24 Payalnik

Tokarka63 (24 novembre 2014 - 00:07) ha scritto:

# 25 Tokarka63

Jochi (24 novembre 2014 - 00:18) ha scritto:

Il post è stato modificatoTokarka63: 24 novembre 2014 - 00:22

# 26 Tokarka63

Il post è stato modificatoTokarka63: 24 novembre 2014 - 00:26

# 27 Payalnik

# 28 P-Karlo

Felik # 29

Il post è stato modificatoFelik: 24 novembre 2014 - 03:50

# 30 AZi

Felik # 31

AZi (24 novembre 2014 - 09:27) ha scritto:

AZi (24 novembre 2014 - 09:27) ha scritto:

# 32 AZi

# 33 Juchi

felik (24 novembre 2014 - 03:47) ha scritto:

# 34 VadChel

Immagini allegate

Il post è stato modificatoVadChel: 24 novembre 2014 - 13:27

Dimmer da 12 volt

Le immagini possono essere scaricate nell'archivio. Il circuito è alimentato dalla tensione dell'alimentatore 12V dal connettore CN2, questo connettore è di serie, con il quale non ci saranno problemi di connessione ad un alimentatore speciale esistente sul mercato. Il LED D1 è un indicatore dell'arrivo dell'alimentazione e del funzionamento del dispositivo.

Il diagramma schematico ha diverse parti: è un generatore con una larghezza di impulso regolabile di PWM, un driver e un amplificatore di potenza con un transistor MOS-FET. La potenza massima del carico può essere superiore a 200 watt, in quanto il transistor RFP50N06 mantiene una corrente fino a 50 ampere.

Le parti per il montaggio di un circuito dimmer non sono scarse, sono in vendita, questo vale anche per gli elementi radio come i chip CD40106BE e TL081, transistor ad effetto di campo RFP50N06 e BS170. Se è necessaria la sostituzione, consultare i fogli dati e selezionare gli analoghi.

LED per dimmer prestazioni video

Opzioni dimmer

Questo schema può controllare la luminosità sia di alta potenza, fino a 100 watt, LED, lampade ad incandescenza a 12 volt e strisce LED con una lunghezza massima di 20 metri, quando il consumo di corrente è di 1 ampere per metro. Non dimenticare di mettere il transistor su un radiatore di medie dimensioni.

Dimmer per strisce LED: variazioni e principio di funzionamento

I nastri LED sono una pratica fonte di illuminazione che ha trovato la sua applicazione nel design non solo degli interni domestici, ma anche nella progettazione di altre stanze, come lo shopping. Tali dispositivi non solo funzionano come fonti di luce, ma attirano anche l'attenzione degli acquirenti.

A volte non è necessario accendere e spegnere la luce, a volte è necessario cambiare la luminosità, cambiare la tonalità o il colore del bagliore, utilizzare diversi effetti visivi. I dimmer sono usati per questo scopo.

Funzioni di gestione

La striscia LED è un dispositivo di illuminazione realizzato sulla base di una scheda flessibile su cui i LED a semiconduttore sono montati alla stessa distanza.

Una caratteristica dei diodi a semiconduttore è la non linearità delle loro caratteristiche di corrente-tensione. Ciò significa che dopo un certo valore anche un piccolo cambiamento di tensione può causare un forte aumento della corrente che fluisce attraverso il diodo e portare al suo fallimento.

Pertanto, per controllare tali dispositivi è necessario utilizzare fonti di corrente stabile.

Considerando queste caratteristiche, per garantire la stabilità, è impossibile utilizzare un circuito convenzionale con un resistore limitatore di alto valore e una sorgente di tensione con un grande EMF, poiché ciò comporterà una potenza molto più elevata che si dissipa al resistore di quanto sia necessario per accendere il LED.

Per la connessione dovrebbero essere utilizzate fonti che hanno una tensione sufficientemente bassa e in grado di mantenere una corrente stabile. Per i nastri, tali sorgenti hanno la forma di un'unità di alimentazione separata con una tensione di 12/24 V e corrente limitata, e le resistenze di limitazione sono montate sulla striscia stessa.

Tipi principali

Il compito principale del dimmer è quello di controllare la luminosità e il dispositivo di controllo della potenza. I tipi di regolatori per strisce LED possono essere classificati secondo diversi criteri.

  1. Secondo il tipo di schema normativo. Poiché il controllo dei dispositivi LED ha le sue caratteristiche, anche i dimmer per essi differiscono. Invece di circuiti passivi dimmer, contengono circuiti di tipo attivo realizzati su elementi a semiconduttore. Secondo questa caratteristica principale per la classificazione, è possibile considerare il tipo di regolamento. Esistono due tipi principali di controlli:
    • Gestito fonti correnti. Stabilizzare la corrente di uscita e può cambiarla nell'intervallo richiesto con una piccola caduta di tensione.
    • Regolatori di impulsi. Negli schemi di modulazione dell'ampiezza dell'impulso vengono utilizzati impulsi rettangolari, che si ottengono alternando i livelli alti e bassi di segnali. La modifica della durata dell'impulso modifica la luminosità della luce. Tale circuito fornisce una corrente stabile e mantiene la dissipazione di potenza nell'intervallo nominale.

  • A titolo di gestione:
    • elettronica;
    • meccanica;
    • Remote.
  • Con il metodo di installazione:
    • ambientale;
    • incorporata;
    • Sotto forma di moduli.
  • Per via di connessione:
    • Passaggio, consente di accendere e spegnere l'illuminazione da luoghi diversi;
    • Non passabile, consente di accendere e spegnere l'illuminazione da un'unica posizione.
  • Diagramma di connessione del dispositivo

    Come connettersi dipende dal tipo di nastro, dagli obiettivi e dagli obiettivi. A seconda di ciò, viene selezionato il tipo di controller. Diagramma di connessione dimmer, vedere qui.

    Lo schema di collegamento del dimmer tattile per nastro LED fai-da-te per regolare l'illuminazione della stanza è mostrato nella foto:

    singolo colore

    In bianco e nero: ci sono LED con un solo colore, ad esempio bianco. È possibile regolare solo la luminosità del loro bagliore. I dimmer con un canale sono utilizzati per regolare la luminosità, sono collegati immediatamente dopo l'alimentazione.

    Istruzioni video su come collegare un dimmer per un nastro LED a 12 volt a un colore con le tue mani:

    I nastri RGB sono dispositivi LED a tre colori che utilizzano tre colori primari (rosso, blu e verde) per trasmettere diverse tonalità. Quando tutti e tre i colori vengono attivati ​​contemporaneamente, diventano bianchi. Per controllare la necessità di utilizzare controller con tre canali.

    Pertanto, è possibile non solo includere ciascun colore separatamente, ma anche mescolarli, regolandone la luminosità. Oltre al colore, puoi anche regolare la velocità di cambiamento dei colori. Il controller RGB si collega anche dopo l'alimentazione.

    Vantaggi e svantaggi

    vantaggi:

  • Compattezza.
  • Operazione facile.
  • Opportunità per la gestione del risparmio energetico.
  • Avvio graduale e commutazione colore.
  • La possibilità di programmare.
  • Protezione da sovraccarico di rete.
  • Svantaggi dei regolatori con una fonte di corrente controllata:

    • La potenza dissipata sul LED varia notevolmente a seconda della corrente che lo attraversa. Ciò influisce sul riscaldamento del diodo e ha altre conseguenze.
    • A causa del riscaldamento, le caratteristiche del LED variano notevolmente, anche come il suo spettro di emissione.
    • Riscaldare un elemento fa male alla durata del suo lavoro.

    Svantaggi dei regolatori con regolazione PWM:

    • Flicker. I regolatori PWM, specialmente quelli economici, hanno uno sfarfallio piuttosto evidente. Ciò è chiaramente visibile con una piccola luminosità, che influisce negativamente sulla salute degli occhi e può anche causare affaticamento e mal di testa.

    I modelli più avanzati di regolatori combinano gli schemi del controllo analogico e della modulazione dell'ampiezza dell'impulso, che consente di utilizzare i vantaggi di entrambi i metodi, consentendo di eliminare le carenze di ciascuno di essi.

    I dimmer moderni consentono di controllare la luminosità e il colore dei LED. Un'ampia selezione consente di scegliere in modo ottimale il dispositivo per qualsiasi scopo.

    Video sull'uso e il collegamento del dimmer per la striscia LED con un pannello a sfioramento:

    5 schemi di assemblaggio dimmer fatti in casa

    Molto spesso è necessario regolare la luminosità della lampada entro un determinato valore, solitamente con una luminosità compresa tra il 20 e il 100%. Meno del 20% non ha senso, dal momento che la lampada non darà un flusso luminoso e si verificherà solo un leggero bagliore, che può essere utile solo per scopi decorativi. Puoi andare al negozio e acquistare il prodotto finito, ma ora sono preziosi per questi dispositivi per renderlo leggermente inadeguato. Dato che siamo i maestri di tutti i mestieri, faremo questi dispositivi con le nostre mani. Oggi prenderemo in considerazione diversi schemi, grazie ai quali capirai come realizzare un dimmer per 12 e 220 V con le tue mani.

    Sul triac

    Per cominciare, consideriamo un circuito dimmer che opera da una rete a 220 volt. Questo tipo di dispositivo funziona in base al principio di sfasamento dell'apertura dell'interruttore di alimentazione. Il cuore del dimmer è la catena RC di un certo valore. La formazione del nodo dell'impulso di controllo, dinamometro simmetrico. E in realtà la chiave di accensione stessa, un triac.

    Considera il funzionamento del circuito. I resistori R1 e R2 formano un partitore di tensione. Poiché R1 è variabile, cambia la tensione nella catena R2C1 con il suo aiuto. Il dynistor DB3 è collegato al punto tra loro e quando la tensione raggiunge la sua soglia di apertura sul condensatore C1, si innesca e invia un impulso all'interruttore di potenza triac VS1. Si apre e passa corrente attraverso se stesso, accendendo quindi la rete. Dalla posizione del regolatore dipende da quale punto nell'onda di fase si apre l'interruttore di alimentazione. Questo può essere 30 volt alla fine dell'onda e 230 volt al picco. Quindi, riassumendo la tensione al carico. Il grafico sottostante mostra il processo di controllo dell'illuminazione dimmer su un triac.

    In questi grafici, il valore (t *) è il tempo durante il quale il condensatore si carica alla soglia di apertura, e più velocemente raccoglie la tensione, prima si accende l'interruttore e più tensione viene applicata al carico. Questo circuito dimmer è semplice e facile da ripetere in pratica. Ti consigliamo di guardare il video fornito di seguito, che mostra chiaramente come rendere il dimmer su un triac:

    Controllo potenza triac da 1000 W

    Sui tiristori

    In presenza di una pila di vecchi televisori e altre cose che raccolgono polvere nei cassonetti di Ochumel, non puoi comprare un triac e fare un semplice dimmer sui tiristori. Il circuito è leggermente diverso da quello precedente, in quanto per ogni semionda esiste un proprio tiristore, e quindi il suo proprio dinamometro per ogni chiave.

    Descriviamo brevemente il processo normativo. Durante la semionda positiva, la capacità C1 viene caricata attraverso una catena di R5, R4, R3. Quando viene raggiunta la soglia di apertura del dinamometro V3, la corrente attraverso di esso passa all'elettrodo di controllo V1. Il tasto si apre facendo passare una semionda positiva attraverso se stessa. Nella fase negativa, il tiristore è bloccato e il processo viene ripetuto per un altro tasto V2, caricando attraverso la catena R1, R2, R5.

    Regolatori di fase - i dimeri possono essere utilizzati non solo per regolare la luminosità delle lampade ad incandescenza, ma anche per regolare la velocità di rotazione della ventola di scarico, creare una console per il saldatore e regolare quindi la temperatura della punta. Anche con l'aiuto di un dimmer fatto in casa è possibile regolare la velocità del trapano o dell'aspirapolvere e molte altre applicazioni.

    Istruzioni di montaggio video:

    Dimmer a tiristori

    È importante! Questo metodo di regolazione non è adatto per lavorare con lampade fluorescenti compatte economiche e LED.

    Dimmer condensatore

    Insieme ai normali regolatori nella vita di tutti i giorni, i dispositivi di condensazione sono diventati comuni. Il funzionamento di questo dispositivo si basa sulla dipendenza della trasmissione CA sul valore della capacità. Maggiore è la capacità del condensatore, maggiore è la corrente che passa attraverso i suoi poli. Questo tipo di dimmer casalingo può essere abbastanza compatto e dipende dai parametri richiesti, dalla capacità dei condensatori.

    Come si può vedere dal diagramma, ci sono tre posizioni di potenza del 100%, attraverso il condensatore di spegnimento e spento. Il dispositivo utilizza condensatori di carta non polari, che possono essere ottenuti con la vecchia tecnica. Abbiamo parlato del modo corretto di separare componenti radio dalle schede nell'articolo corrispondente!

    Di seguito una tabella con i parametri della capacità-tensione sulla lampada.

    Sulla base di questo schema, puoi assemblare da solo una semplice luce notturna, usando l'interruttore o l'interruttore per controllare la luminosità della lampada.

    Su chip

    Per il controllo della potenza sul carico in circuiti CC di 12 Volt, spesso utilizzare stabilizzatori integrati - Krenkov. L'uso di microchip semplifica lo sviluppo e l'installazione di dispositivi. Questo dimmer auto-costruito è facile da configurare e ha caratteristiche di sicurezza.

    L'utilizzo di un resistore variabile R2 crea una tensione di riferimento sull'elettrodo di controllo del chip. A seconda del parametro impostato, il valore di uscita viene regolato da un massimo di 12 V al minimo in decimi di Volt. La mancanza di questi regolatori nella necessità di installare un radiatore aggiuntivo per un buon raffreddamento del ROLL, poiché parte dell'energia viene rilasciata su di esso sotto forma di calore.

    Questo dimmer è stato ripetuto da me e ha fatto un ottimo lavoro con una striscia LED da 12 volt, lunga tre metri e la possibilità di regolare la luminosità dei LED da zero al massimo. Per i padroni non molto pigri, è possibile suggerire di realizzare un dimmer a casa sul timer integrale 555, che controlla il tasto di accensione KT819G, impulsi PWM corti.

    In questa modalità, il transistor si trova in due stati: completamente aperto o completamente chiuso. La caduta di tensione su di esso è minima e consente l'utilizzo di un circuito con un piccolo radiatore, che si confronta favorevolmente in termini di dimensioni ed efficienza rispetto al circuito precedente con un regolatore ROLL.

    Infine, ti consigliamo di guardare un'altra master class, che mostra come puoi realizzare il controllo dell'illuminazione per i LED:

    Produzione di un dimmer a 12 volt

    In realtà sono tutte idee per assemblare un semplice dimmer a casa. Ora sai come fare un dimmer con le tue mani su 220 e 12V.

    È possibile mettere un dimmer su lampadine a 12 volt che passano attraverso un trasformatore?

    Se qualcosa si rompe: un dimmer o un trasformatore. e funzionerà un sistema del genere?

    ma-masha ha scritto:
    È possibile mettere un dimmer su lampadine a 12 volt che passano attraverso un trasformatore?

    Tutto dipende da che tipo di trasformatore hai. Anche se il tuo trasformatore non supporta l'oscuramento, acquistane un altro e tutto funzionerà correttamente.

    dmitriev01 ha scritto:
    Anche se il tuo trasformatore non supporta l'oscuramento, acquistane un altro e tutto funzionerà correttamente.

    Consiglio strano e non logico da dmitriev01.
    Seguendo il consiglio, più ACQUISTI (ciò che non è detto cosa) saranno acquistati, prima inizierà a funzionare perfettamente.
    Attaccò una trance attraverso un dimero, lo accese, andò a fumare, tornò al negozio, comprò una nuova trance, ecc. fino al lavoro "bello".

    Se il TC intendeva il termine "trasformatore" come un convertitore elettronico 220V / 12V, allora si dovrebbe considerare che il trasformatore elettronico è un convertitore 220V / 12V con un circuito di retroazione per mantenere una tensione di uscita stabile di 12V, quando è influenzato dai seguenti fattori destabilizzanti: cambiamento caricare la corrente e cambiare la tensione di ingresso.

    Se l'ingresso di un tale convertitore è alimentato da un dimmer, il convertitore "fino all'ultimo" tenterà di mantenere 12 V di frammenti delle sinusoidi tagliate all'ingresso dal dimero all'uscita.

    Cosa finisce questa modalità di funzionamento:

    Ha bruciato un buon trasformatore tedesco (elettronico) con l'aiuto del dimmer di Legrand. costoso, ma convincente!