Come usare un indicatore di cacciavite

  • Filo

Il dispositivo non sempre utile significa complesso e costoso. Ad esempio, ci dovrebbe essere un cacciavite indicatore nella borsa degli attrezzi. Può essere usato per determinare la presenza di tensione, controllare i fili, i fusibili. Sì, un sacco di cose. Il fatto che possano e come usare il cacciavite indicatore e parleremo ulteriormente.

Tipi di cacciaviti a indicatore e relativo dispositivo

Questo non è un dispositivo troppo complicato con molti nomi. Alcuni sono più comuni, altri meno. Ecco i nomi che possono essere trovati:

  • tester per cacciavite;
  • indicatore di tensione;
  • misuratore di fase o misuratore di fase;

Come lavorare con il cacciavite indicatore dipende dal suo tipo

Forse ci sono altri nomi: questo dispositivo, anche se semplice e utile, è utile sia per i professionisti che per i dilettanti. Con esso, è possibile determinare il danno più comune, verificare l'integrità dei cavi e le prestazioni degli elementi radio.

Semplice (semplice) con una lampada al neon

Il cacciavite indicatore più semplice è adatto solo per verificare la presenza di una fase. Può anche essere chiamato una sonda elettrica (sonda elettrica), poiché con l'aiuto di questo dispositivo non si può fare nient'altro - solo per "provare" c'è tensione o meno. Zero "è" solo con il metodo di eliminazione. È ancora possibile determinare il luogo dell'interruzione (o la mancanza di contatto nei circuiti relè), ma per questo il dispositivo deve essere sotto tensione.

Esistono due tipi di semplici cacciaviti a indicatore. Possono essere distinti dal loro aspetto. Alcuni hanno solo una puntura e una maniglia di plastica, altri hanno un blocco di contatto metallico all'estremità dell'impugnatura. Il primo tipo (senza contatto) è "autosufficiente". Per rilevare la tensione, basta toccare il conduttore che porta corrente con una puntura - se c'è tensione, la luce si accenderà. Ma tali sonde sono rare, più spesso possono essere trovate per funzionare in una rete a bassa tensione - 12-36 V. Quando si usano cacciaviti a indicatore del secondo tipo, per vedere la presenza di una fase, è necessario toccare anche il pad di contatto sulla maniglia con il dito. Senza questo, l'indicatore non si illuminerà, poiché non passa corrente elettrica attraverso di esso.

Cacciavite indicatore semplice dispositivo

Prima di utilizzare il cacciavite indicatore, è consigliabile sapere come funziona - questo faciliterà il suo funzionamento in futuro. Un semplice cacciavite per controllare l'elettricità è un gioco da ragazzi. Il circuito è creato in questo modo: una sonda per cacciavite, una resistenza (1 MΩ), una lampada al neon, una molla e una piastra / sensore di contatto sotto forma di un pulsante sull'impugnatura. Quando tocchi un pulsante, si forma una catena, di cui il tuo corpo è una parte. Di conseguenza, la luce al neon si accende. La corrente che scorre è molto insignificante, poiché è limitata dalla resistenza.

Se hai solo bisogno di questa funzionalità (controlla la fase e trova una pausa) - questa è una delle migliori opzioni. Ed è il più economico. C'è un tale cacciavite indicatore da 20 rubli. Lo svantaggio è che non mostrerà nulla a bassa tensione. Se la tensione è inferiore a 70-60 volt, è inutile.

Cacciavite indicatore a batteria (con funzione di selezione), tipo di contatto

Questo tipo di cacciaviti per tester per prove di tensione è quasi impossibile da distinguere da quelli descritti sopra. Ma in termini di funzionalità, differiscono, e anche schematicamente. Questo dispositivo è realizzato sulla base di un transistor di campo o composto, un LED è incorporato in uno dei circuiti. Le fonti di alimentazione di questo modello sono batterie sotto forma di "compresse". Di solito due batterie, ma forse tre. C'è anche una piastra metallica all'estremità dell'impugnatura, ma non è sempre necessario toccarla. E questo dovrebbe essere ricordato.

Cacciavite indicatore con LED, transistor ad effetto di campo e batterie

È possibile distinguere questo cacciavite toccando due delle sue estremità: la puntura e il pulsante sull'impugnatura. Il LED si accende. Questo, a proposito, controlliamo la sua capacità di lavoro. Questo dovrebbe essere fatto ogni volta prima di usare il cacciavite indicatore. Dopo tutto, se le batterie sono scariche, il LED semplicemente non si illumina... Di conseguenza, puoi toccare la fase...

Il cacciavite indicatore con batterie consente non solo di determinare la presenza di una fase. Oltre alla fase, puoi anche:

  • Determina la presenza di zero. Nient'altro che un multimetro, non si definisce uno zero. Di solito è "determinato" dal metodo di eliminazione. Quando un normale cacciavite indicatore è spento, viene considerato zero. Ma anche lui potrebbe essere nella scogliera. E poi devi suonare la catena, che non è sempre conveniente. E così, con l'aiuto di un indicatore di tensione con batterie, è possibile tracciare immediatamente la presenza di "zero" e l'integrità del filo.
  • Suonare il filo, controllare l'integrità dei fusibili, l'integrità dell'elemento riscaldante, le lampade ad incandescenza, gli avvolgimenti del trasformatore, determinare la presenza di una rottura in qualsiasi apparecchiatura.
  • Controllare il diodo per guasto, trovare il suo anodo e il catodo.
  • Determinazione della presenza di tensione su un conduttore isolato. Questo ti permette accuratamente di trovare un conduttore rotto.
  • Trova il cablaggio nel muro. Questo non è un rilevatore di cablaggio completo, ma può essere usato per indovinare dove va il filo. Tuttavia, vi è una limitazione: la distanza dal filo alla superficie della parete non deve superare 1,5 cm.

Cacciavite a due diagrammi con batterie e LED

Dato che un tale cacciavite indicatore costa un bel po '- da 150 rubli a 300 rubli, la funzionalità è più che impressionante. Solo tu devi essere in grado di lavorare con esso e monitorare lo stato delle batterie. Questo è il loro principale svantaggio, perché le "pillole" delle batterie possono essere rapidamente scaricate. Per mantenere più a lungo le prestazioni del tester di cablaggio, è meglio isolare l'astina durante le ore di riposo. Ad esempio, raccogliere un pezzo di cambric (tubo di isolamento in PVC) di un diametro adeguato. Questo pezzo di isolamento, come un tappo, chiude la sonda.

Tester di tensione senza contatto

Il cacciavite con indicatore di prossimità funziona anche con una batteria, ma la batteria è più potente: una batteria in miniatura da 23 A a 12 V. Esternamente, il dispositivo è semplice da identificare: non è una puntura di metallo, ma è di plastica.

La differenza tra i cacciaviti per tester senza contatto è che per determinare la presenza di tensione non è necessario toccare le parti che trasportano corrente con una sonda metallica. La tensione "è" sulla guida. Cioè, questo tipo è solo un indicatore che consente di determinare la presenza di tensione. Per essere in grado di trovare diverse sorgenti di tensione, di solito hanno diverse modalità di funzionamento per la sensibilità.

Il cacciavite a punta ha una sonda di plastica.

Per capacità, sono uguali a quelli descritti sopra. Con la sola differenza che non è necessario raggiungere il contatto con la parte che porta corrente o con l'isolamento del filo. Il cacciavite indicatore senza contatto può essere posizionato a pochi centimetri dall'oggetto e allo stesso tempo segnalare la presenza di tensione. In questo caso, il "LED lampeggia", l'allarme acustico è attivato (scricchiolii). Quando sono necessari i tester di tensione senza contatto? Quando è necessario determinare se vi è un cavo sotto tensione nel canale via cavo o meno. Se hai steso il cablaggio da solo, allora sicuramente sai già dove va tutto (è meglio, ovviamente, avere un circuito). Se il cablaggio è stato ereditato da te o gli specialisti l'hanno fatto e non hai lasciato il circuito, puoi utilizzare questo dispositivo per determinare se il cavo deve essere aperto o meno.

E non sono tutte le caratteristiche. Ad esempio, un tester senza contatto può trovare un oggetto metallico (fili senza tensione o rinforzo) nella parete. È vero, la loro soglia di sensibilità è piuttosto piccola, ed è meglio usare un dispositivo speciale - un rilevatore di cablaggio nascosto. Quindi questa non è un'aggiunta molto necessaria. Anche se, probabilmente ci sono modelli che possono trovare collegamenti profondi. Ma i dispositivi combinati di solito hanno meno precisione. Quindi, se vale la pena pagare un extra per questa funzione, spetta a te.

Indicatori elettronici o intelligenti

Questi dispositivi possono essere chiamati "mini-multimetro", poiché la funzionalità è piuttosto ampia. La differenza è che questo non è uno strumento di misura e puoi credere con una certa estensione alla testimonianza. È possibile ottenere valori approssimativi, ma è necessario un multimetro per misurazioni accurate.

Può avere due modalità di funzionamento:

  • perno;
  • Senza contatto.

Uno dei più comuni cacciaviti con indicatore elettronico - IEK OP 2E

Nel contactless, di solito c'è lavoro con maggiore e minore sensibilità. Quindi questo dispositivo combina i due avvitatori indicatori di contatto e contatto senza contatto precedentemente descritti. Ci sono due opzioni per le prestazioni:

  • con LED di segnalazione;
  • con display a cristalli liquidi.

Per i modelli con LED, dovrai ricordarti di iniziare, nel qual caso alcuni LED brillano. Di solito ce ne sono due - rosso e verde, ma potrebbero esserci altre opzioni. Con un display LCD, è più facile leggere le letture.

Come usare il cacciavite indicatore: condizioni d'uso

Le regole per l'uso di diversi cacciaviti indicatori possono differire, ma tutti i modelli di contatto (e la maggior parte di essi) richiedono il rispetto delle norme di sicurezza elettrica. Nel senso che è necessario tenerli solo ed esclusivamente per la custodia in plastica. In nessun caso le dita sulla parte nuda della sonda non devono essere lasciate - questo porterà a scosse elettriche. Di quanto possa essere irto, probabilmente lo sanno tutti. E, preferibilmente, prima di usare il cacciavite indicatore, leggere le istruzioni per l'uso. È a qualsiasi modello più o meno complesso. Altrimenti, ti diremo come controllare i parametri di base.

Per letture affidabili, è necessario sapere come utilizzare il cacciavite indicatore.

Semplice cacciavite indicatore

Probabilmente hai già capito come utilizzare un cacciavite indicatore di questo tipo: è necessario toccare la parte live con uno spessimetro, tenendo premuto il pulsante di contatto sull'impugnatura. Se tocchi la fase, si accenderà la luce al neon. Se non è acceso, non c'è fase, oppure è un filo non di fase - "zero" o terra.

Come funziona il cacciavite indicatore per controllare la tensione

Cos'altro puoi verificare con questa modifica del cacciavite indicatore? L'integrità dei fili in un dispositivo semplice. Ad esempio, nell'estensione: il trasporto smesso di funzionare, è necessario determinare qual è il problema. Per cominciare, controlliamo dove si trova la presa nella "parete". Includiamo la portabilità nella rete. Stiamo cercando una fase nella presa di estensione. Se trovato - questo filo è intero. Altrimenti, è molto probabile che si trovi in ​​una scogliera. Per assicurarsi che il secondo filo sia intatto, capovolgi la spina, di nuovo stiamo cercando la fase. Se trovato - il secondo filo non è danneggiato. Se no, allora entrambi sono strappati. Sono tutte le possibilità.

Con batterie e LED

Lavorare con questo modello non è molto più difficile. Prima del lavoro, assicurati di controllare le prestazioni: devi toccare contemporaneamente la sonda e la patch di contatto. Se il LED si accende, il cacciavite per tester è operativo.

Prima di utilizzare il cacciavite indicatore con LED, è necessario ricordare che il controllo di fase viene eseguito senza toccare il "patch" sull'impugnatura. Basta collegare o toccare il contatto e il gioco è fatto. Se il LED si accende, questa è la fase. Il LED è spento - puoi toccare il contatto sulla maniglia. Ha preso fuoco - hai trovato "neutro" (o "zero" - come al solito). No - o il terreno (se esiste), o il filo nella scogliera.

Questo è un punto molto importante: quando controlliamo la fase, non tocchiamo il contatto sulla maniglia

Tutte le altre misurazioni vengono eseguite con un contatto sulla maniglia. Toccando il contatto, si diventa parte della catena. Il corpo umano "funziona" come un contenitore, passando microcorrenti attraverso se stesso.

Usando questo dispositivo puoi spendere abbastanza controlli. Cerchiamo di analizzare come utilizzare questo sottoprogramma elettrico, per diversi esempi.

  • È possibile controllare il pezzo di filo (non collegato). Portare una mano al conduttore nudo del filo, all'altra collegare il tester della sonda e toccare il contatto sulla maniglia. Il LED è acceso - il filo è intatto. Non illuminato - nella scogliera.

Puoi anche controllare il filo telefonico

Allo stesso modo, è possibile controllare e lampadine ad incandescenza, resistori, condensatori, diodi, LED. Nel caso di diodi utilizzabili, il cacciavite si illumina solo su "un lato". Anche con LED. Quando controllano la capacità, "accendono" l'indicatore per un po '. Più piccola è la capacità, più breve è il flash. C'è un lampo: l'elemento funziona, no - è rotto. Conveniente e veloce. Controllare la capacità con l'aiuto del cacciavite indicatore più veloce e più facile di un multimetro, ma la capacità non viene misurata.

C'è un'altra interessante caratteristica del cacciavite con LED a contatto. Può determinare la presenza di tensione su un conduttore isolato. Per fare questo, è necessario premere il contatto sulla maniglia per il conduttore e condurre lungo il filo.

La presenza di tensione sul filo isolato

Alcuni modelli consentono, al contrario, di condurre la sonda in isolamento mantenendo il dito sul contatto. Ma ci sono meno modelli di questo tipo (che è un peccato, poiché è più conveniente). La stessa funzione consente di localizzare una zona di interruzione del filo: nel punto di una interruzione il LED smette di bruciare. Tutto il dirupo trovato.

E un altro momento piacevole: questo cacciavite a indicatore ti consente di trovare il cablaggio nascosto. Per fare questo, guidiamo un "pulsante" sul muro in cui intendiamo trovare i fili. Un momento: i fili devono essere vivi.

Come usare il cacciavite indicatore: cercare il cablaggio nel muro

Modelli elettronici

È necessario lavorare con gli indicatori elettronici di cablaggio in base alla modalità esposta. I principi di utilizzo sono già descritti sopra. Lo stesso, solo con la modalità. Ad esempio, nel contactless non è necessario toccare la sonda per i fili, ma questo è comprensibile dal nome della modalità.

Se si dispone di un tale cacciavite indicatore - un elettronico multifunzionale, prima dell'uso, leggere le istruzioni. Se ci sono delle funzionalità, saranno elencate nelle istruzioni.

Opzioni di selezione

Come usare l'indicatore cacciavite e cosa può, lo sai già. Ora devi sapere come scegliere il modello giusto. Anche il cacciavite indicatore più sofisticato costa non più di $ 12-15 (questi sono produttori europei, i "cinesi" sono tre volte più economici). Di solito puoi comprare rubli in generale per 20 (circa 25 centesimi). Nonostante questo, è anche necessario sceglierlo saggiamente. Nella casa, è meglio avere due modelli: uno normale - come rilevatore di fase e con un LED di tipo a contatto - per la continuità e l'integrità del filo. Altri modelli "di fantasia" richiedono una pratica costante, altrimenti ti dimenticherai semplicemente cosa fare. E leggere un manuale ogni volta non è l'opzione migliore.

Apparentemente molto simile, ma la funzionalità può essere molto diversa

Anche se hai deciso il tipo di cacciavite indicatore che stai per acquistare, devi sceglierlo in base a determinati parametri:

  • Per quale tensione.
    • Se è necessario eseguire misurazioni per una rete monofase, il campo di misurazione deve essere 70-250 V o 100-250 V.
    • Per reti trifase, esistono modelli in grado di misurare tensioni fino a 400 V.
    • Anche a bassa tensione, i loro modelli - 12-24-36 V.
  • La lunghezza del cacciavite indicatore. Nella dimensione, possono essere in due versioni: circa 12 cm e 18-19 cm. La prima è comoda per lavorare dove c'è poco spazio. Ad esempio, nel quadro elettrico. Il secondo è più conveniente per "ottenere" contatti o fili situati in lontananza.

Qui, infatti, tutti i parametri. La scelta non è così difficile. La cosa principale - non dimenticare: prima di utilizzare il cacciavite indicatore, assicurati di controllare le sue prestazioni e seguire le regole di sicurezza elettrica quando si lavora.

Indicatore del test di tensione

Quando si esegue anche il lavoro più elementare con l'elettricità, è importante osservare le misure di sicurezza. Anche con molta esperienza in questo settore non vale la pena rischiare, in quanto è in pericolo di vita. Al fine di verificare la presenza di corrente elettrica, è sempre necessario avere un indicatore di tensione nei locali. Il vantaggio principale di questo dispositivo è la sua facilità d'uso e la determinazione istantanea della presenza di corrente nella rete.

Se guardate la foto dell'indicatore di tensione, potete vedere che questo strumento è un cacciavite, con un indicatore incorporato.

I produttori offrono molti diversi tipi di indicatori, ma ognuno ha il proprio principio di funzionamento. Prima dell'uso, è necessario comprendere le regole ed evitare errori.

Riassunto dell'articolo:

Tipi di indicatori

cacciavite

Il più semplice e comune è l'indicatore del cacciavite passivo. Con il suo aiuto, puoi scoprire se la tensione nel circuito è o meno. Il vantaggio principale di questo tipo di cacciavite è che l'indicatore mostra la presenza o l'assenza di tensione dopo aver toccato il contatto.

Sulla maniglia c'è un contatto che deve essere bloccato quando viene portato al conduttore. Il risultato della presenza di corrente mostra una lampada al neon incorporata nel manico.

Gli elettricisti utilizzano raramente questo tipo di indicatore di tensione di rete a causa della scarsa funzionalità. Questo tipo di indicatore è più adatto all'uso domestico.

Cacciavite attivo

Un modello di indicatore più avanzato è il cacciavite attivo. Questo tipo di cacciavite determina la presenza di tensione nella rete e la sua integrità. La custodia contiene un circuito a batteria e un LED.

La caratteristica principale di questo indicatore è la possibilità di contatto e uso senza contatto, ed è adatto per l'uso professionale.

Print Control

La sonda più popolare tra gli elettricisti è un monitor indicatore di tensione fai-da-te. Questa è una costruzione a forma di lampadina inserita in una cartuccia e un filo i cui bordi sono sonde.

Il monitoraggio è conveniente in quanto mostra la presenza di tensione e se la potenza della rete è normale. Il vantaggio principale di questo indicatore è la capacità di testare circuiti trifase.

multimetro

Un altro tipo di indicatore di tensione è un multimetro. È un dispositivo universale che misura corrente, tensione, frequenza, capacità, ecc. Il multimetro misura la millesima unità più vicina.

Sonda universale

Per uso professionale, gli elettricisti scelgono spesso una sonda universale. Questo dispositivo è più versatile di altri. Grazie alla capacità di determinare fasi, pro e contro, suonare, ecc. Questo indicatore è considerato uno degli strumenti principali di un elettricista.

Indicatore di tensione senza contatto

Anche uno dei più sicuri è considerato un indicatore di tensione senza contatto. Questo tipo di indicatore è dotato di tre modalità operative: è un utilizzo senza contatto con alta e bassa sensibilità e notifica luminosa. Queste tre modalità variano a seconda delle attività eseguite:

  • Avviso luminoso: un segnale emesso da una lampadina e rileva la presenza di corrente solo sul contatto.
  • Avviso senza contatto a bassa sensibilità: il dispositivo rileva la presenza di corrente a breve distanza.

Avviso senza contatto con alta sensibilità: rileva la presenza di corrente a distanza. Questa modalità consente di misurare la tensione nei fili intonacati nel muro e di identificare il percorso.

Questo cacciavite è un multimetro semplificato. Questo è un dispositivo eccellente che ha molte funzioni ed è molto facile da usare. Con esso, è possibile controllare l'integrità del circuito, determinare la tensione a una distanza e vi sono indicazioni di luce e suono.

Per ulteriori informazioni sul circuito elettrico utilizzando un indicatore di tensione digitale. Questo puntatore sul display fornisce informazioni più dettagliate che mostrano il valore della tensione digitale nella rete. Con esso, è possibile controllare la tensione impostando i valori massimo e minimo. Questo dispositivo è installato per proteggere da picchi di tensione.

Scegliendo un indicatore è importante conoscere tutti i pro e i contro. Si consiglia di eseguire lavori relativi all'elettricità con particolare attenzione e di verificare la disponibilità di energia elettrica nella rete utilizzando solo gli indicatori.

strumenti

A volte c'è un problema in casa con cavi elettrici ed elettrodomestici. Non è sempre conveniente chiamare uno specialista in ogni caso (tempo di attesa, pagamento per i servizi), e non è sempre consigliabile. La maggior parte dei guasti può essere facilmente risolta in pochi minuti. Ad esempio, con la perdita di contatto nella presa o interruttore. Ma per questo è necessario trovare un problema e risolvere il problema. E come scoprire se la corrente elettrica è invisibile e pericolosa? Sì, e il conduttore o nascosto nel muro, o in un materiale isolante.

Quindi, per questi scopi, abbiamo bisogno di un dispositivo affidabile e poco costoso (costoso per il semplice lavoro con i circuiti elettrici è semplicemente inutile), che ci permetterebbe di "vedere" dove c'è tensione, e dove no. Questo dispositivo versatile ed economico è un cacciavite indicatore. Su di lei e sarà discusso in questo articolo.

contenuto

Tipi e principio di funzionamento del cacciavite indicatore

Per utilizzare correttamente qualsiasi dispositivo, è necessario comprendere le basi del suo funzionamento. Lo stesso vale per il cacciavite indicatore. La conoscenza di come funziona e funziona, almeno in termini generali, permetterà di usarlo efficacemente e ti farà risparmiare dagli errori. Inoltre, farà a meno di un multimetro più complesso e costoso.

Considera alcuni tipi base di cacciaviti per indicatori, questo ci consente di scegliere un'opzione più adatta.

Sonda di tensione normale con lampada al neon. Il principio di funzionamento del cacciavite indicatore è il seguente. La corrente elettrica dalla superficie del conduttore cade sulla punta del cacciavite, quindi attraverso un resistore con una potenza di almeno 0,5 mΩ (limita la corrente) cade sul contatto di una lampada al neon. Il secondo contatto del circuito per accendere la lampadina attraverso il contatto sull'impugnatura del cacciavite è chiuso sulla persona. In questo tipo di cacciavite, la capacità e la resistenza del corpo umano sono incluse nel circuito della lampadina. Cioè, hanno toccato la punta al filo e un dito al contatto, se c'è tensione, vediamo il bagliore di una lampadina al neon. Nessun contatto con la persona - la lampada non si illumina. Lo svantaggio di questo tipo di cacciavite è l'indicazione della tensione di soglia alta, da 60V. Sono buoni solo per determinare la presenza di tensione e fase. È impossibile determinare il circuito aperto con questo strumento.

Cacciaviti con indicatore LED. Il principio di funzionamento è simile a un cacciavite con una lampada al neon. La differenza principale è il display della tensione di soglia inferiore, il LED si illuminerà da una tensione inferiore a 60V.

Cacciaviti con indicatore LED e fonte di alimentazione autonoma (batterie). Questo è un cacciavite indicatore multifunzionale. Oltre all'alimentatore, in questo cacciavite è incluso anche un transistor, solitamente bipolare. Ha cinque funzioni:

  • determinante di fase;
  • rilevare il circuito aperto;
  • ti permette di trovare la posizione del danno nel conduttore;
  • determinare la polarità delle sorgenti DC;
  • utilizzando la capacità di determinare la presenza di tensione in un modo senza contatto, è possibile trovare la posizione del cablaggio (questo effetto si basa sull'induzione del campo magnetico).

Alcune varianti di tali cacciaviti sono anche in grado di rilevare la radiazione a microonde, ad esempio nei forni a microonde.

Cacciavite indicatore elettronico. Può essere in due versioni: con o senza display LCD. Dotato di una presenza di tensione di allarme udibile. In realtà, questo è già un multimetro semplificato e molto conveniente. Il display LCD consente non solo di determinare la presenza di tensione, ma anche il suo valore (da 12V a 220V). Il principio di funzionamento è in generale simile ai precedenti analoghi di cacciaviti a indicatore. Non daremo lo schema di un tale dispositivo, è improbabile che se un cacciavite si rompe, cercherete elementi difettosi sul mercato radio e li cambierete. Il tempo speso per la sua riparazione, semplicemente non ripaga il costo di un nuovo strumento.

Metodi di applicazione

Dopo aver esaminato le viste, facciamo la conoscenza di come utilizzare correttamente il cacciavite indicatore. Prima di tutto, è necessario ricordare le regole di sicurezza quando si lavora con le reti elettriche. La regola di base è che tutti i lavori di installazione e riparazione nei circuiti elettrici devono essere eseguiti con interruttori di pacchetto scollegati installati nei punti di ingresso nell'abitazione. Non smontare la presa, il trasporto o la lampada da tavolo in presenza di tensione nella rete di un appartamento o di una casa.

È inoltre necessario comprendere il principio del cablaggio del dispositivo e dei dispositivi che lo consumano. La regola principale: una corrente elettrica fluisce sempre attraverso il conduttore lungo il percorso di minor resistenza, da più a meno. Qualsiasi dispositivo elettrico funziona solo quando il positivo o la fase attraverso il circuito elettrico di questo dispositivo cade nella rete di fili negativi o neutri. E nient'altro. Se questo circuito è rotto o bloccato (da un transistor, un diodo, ecc.), Il dispositivo non funzionerà. Il cacciavite indicatore non è adatto per elettronica e dispositivi elettrici complessi. Ma per verificare la salute del circuito su questi dispositivi - una cosa estremamente comoda.

Secondo gli standard accettati nelle nostre case vengono utilizzati con una tensione di 220 V e una frequenza di 50 Hz. La rete è monofase, ad es. La tensione arriva sempre attraverso un filo - si chiama fase (+). Il secondo filo è zero, il filo di ritorno che conduce al trasformatore (-). La presenza del terzo filo nella presa - messa a terra. Il funzionamento degli apparecchi elettrici non è influenzato. Questo cavo serve per la nostra sicurezza, la tensione, colpendo la custodia metallica del dispositivo, andrà a terra e non ci "colpirà".

In qualsiasi riparazione di cavi elettrici, è necessario assicurarsi che non vi sia alcuna fase. Ricordiamo due fili, una fase - batte e zero - non lo fa. Per determinare "chi è uno di loro" e hai bisogno di un cacciavite indicatore. Inseriamo nello zoccolo o tocchiamo il conduttore, se è acceso - fase, no - zero. Questo è importante nel caso di collegamento di apparecchi di illuminazione e interruttori ad essi. Una fase deve arrivare all'interruttore, più un plus deve venire al contatto centrale del portalampada.

Per controllare i dispositivi elettrici accesi per il guasto della fase sulla custodia, si toccherà a sufficienza qualsiasi presa se ha collegato i contatti di messa a terra. Quelli che sono sui bordi della presa. Se la luce è accesa o se si sente un segnale acustico, uno dei dispositivi colpisce il corpo. Per determinare tale dispositivo, è sufficiente spegnerli a turno e in rete, controllando costantemente il contatto di messa a terra per verificare la presenza di tensione. Quando l'indicatore si spegne, viene rilevato il dispositivo in cui si verifica una perdita di tensione.

Questi tipi di lavoro sono disponibili con cacciaviti convenzionali. Se abbiamo un cacciavite con le batterie, allora possiamo fare molto di più. Quindi, per determinare l'integrità della lampada, è sufficiente tenere la base con una mano, e con la seconda toccare il perno del cacciavite, fissare una puntura al contatto centrale della lampada. Se l'indicatore si illumina / emette un segnale acustico, la lampada è intatta.

Allo stesso modo, il filo è testato per l'apertura. Prendiamo in una mano una estremità spelata del filo o uno dei contatti della spina, e al secondo tocchiamo la punta del cacciavite. Se il filo è intatto - il cacciavite si accende, se c'è una rottura, non ci sarà reazione. Certo, il conduttore deve essere senza tensioni! A proposito, controllare il cavo attraverso la spina è possibile solo in apparecchi elettrici e solo quando l'interruttore è acceso, altrimenti il ​​circuito sarà aperto. L'estensore è quindi impossibile da verificare.

Per verificare le prestazioni della prolunga utilizzando un cacciavite indicatore, dobbiamo scollegarlo dalla rete elettrica e dalle apparecchiature elettriche. Prendiamo un pezzo di filo e puliamo le estremità. Inseriamo in qualsiasi estensione di presa in modo che i contatti vengano cortocircuitati. Prendiamo la spina e teniamo un contatto con la mano e tocchiamo il secondo con un cacciavite. Se la catena di estensione è normale, il cacciavite si illuminerà. Non dimenticare di prendere il ponticello, altrimenti cortocircuito durante la connessione alla rete.

Se non si illumina, colleghiamo la prolunga alla rete, prendiamo il cacciavite dal pungiglione e muoviamo lentamente la maniglia lungo il filo con l'impugnatura del cacciavite. Nel punto in cui il cacciavite smette di brillare o perde l'intensità del display - il luogo del danno. Scollega la prolunga dalla rete, prendi le pinze, rimuovi l'isolante nella zona del danno, trova un circuito aperto e torca i fili. Isoliamo e usiamo ulteriormente. Oppure acquista una nuova prolunga, come preferisci.

La procedura è simile per localizzare il cablaggio nel muro. Teniamo il cacciavite in mano per la puntura e disegniamo lungo il muro, dove il cablaggio si illumina anche più luminoso. L'indicatore risponde al campo elettromagnetico creato dalla corrente nel conduttore. Lo svantaggio di questo metodo di ricerca del cablaggio nascosto è la sua bassa precisione. E in case pannello, in generale, un lavoro senza speranza, dal momento che il rinforzo nelle lastre creerà il proprio campo magnetico.

Come puoi vedere, l'ambito di tale strumento è abbastanza ampio, non vengono conteggiati tutti i casi di applicazione. Puoi anche controllare se il diodo è rotto.

Modelli e loro abilità

In questa parte dell'articolo presentiamo alcuni dei modelli di maggior successo e consideriamo le loro caratteristiche.

Inizieremo con il modello SVETOZAR MS-48S SV-45203-48. Il modello ha un design confortevole, dotato di indicazione della luce e del suono della presenza di tensione. La "sonda" di sensibilità regolabile consente di determinare con maggiore precisione la posizione del danno o il cablaggio nascosto. Anche se quest'ultimo ha ancora un errore tangibile. Il costo di un tale strumento è nell'intervallo di 3-4 cu

Cacciavite indicatore Energy 6878-28NS. In presenza di tutte le funzioni disponibili, i valori nominali della tensione visualizzata sul display 12V, 36V, 55V, 110V e 220V. Il punto forte di questo dispositivo è l'assenza di batterie, con tutte le funzioni disponibili. Allo stesso tempo, il costo è di poco superiore a un dollaro.

Indicatore per cacciavite SafeLine multifunzione MS-18. Sono disponibili cinque funzioni, il costo è 1,5 - 2 cu

E, naturalmente, il "classico" cacciavite con l'indicatore Vist nella foto sotto. Semplice e affidabile, e il prezzo - 0,5 USD

In effetti, la scelta dei cacciaviti indicatori è enorme, la fascia di prezzo è molto ampia, da 0,3 a 15 -20 cu. per copia. Conoscendo le tue esigenze e capacità, puoi facilmente scegliere l'opzione migliore per te.

Come controllare il cacciavite indicatore?

Poiché il cacciavite indicatore è progettato per funzionare con la tensione, è molto importante monitorare costantemente le sue buone condizioni. Il corpo deve essere intatto, senza crepe. Ogni volta prima di iniziare a lavorare, assicurati che funzioni. Controllare la condizione toccando il conduttore in cui è presente la tensione. Se il cacciavite con una fonte di energia - toccare la puntura e il muso sulla maniglia - dovrebbe brillare.

Se la custodia è danneggiata, sostituisci il cacciavite, la tua sicurezza è molto più costosa del suo costo. Nei cacciaviti con batterie, hanno bisogno di una sostituzione periodica. La procedura è abbastanza semplice, svitare il tappo, rimuovere le vecchie batterie e inserirne di nuove. La cosa principale è non confondere la polarità nelle batterie: non funzionerà. Quando rimuovi il "ripieno" ricorda la sequenza della posizione degli elementi, quindi il cacciavite servirà per molti anni.

Se si verificano danni nel cacciavite stesso, non ha senso ripararlo. Il prezzo di uno nuovo non vale il tempo speso. È vero, se hai diversi cacciaviti difettosi identici, puoi provare a piegarne uno lavorabile.

E stai sempre attento quando lavori con le reti elettriche e gli elettrodomestici. È meglio non affrettarsi a ricontrollare il risultato della misurazione diverse volte per ottenere una scossa elettrica.

Misuratore di tensione, variazioni, funzioni, istruzioni per l'uso

L'indicatore di tensione è uno strumento molto necessario in casa, che deve essere presente in ogni appartamento o casa. Sicuramente, nella vita di ogni persona, c'era una tale situazione quando improvvisamente, per qualche motivo sconosciuto, le luci si spensero. La prima reazione di qualsiasi persona è la confusione e in alcuni casi persino il panico. Che cosa è successo, dove la luce, dove l'elettricità era sparita, come essere e cosa fare ora? Dopo un po 'di tempo, i pensieri su questo tipo di contenuti vengono visitati, è interessante che solo la mia luce è scomparsa o è ovunque?

Con il giusto approccio al business, il voltaggio può facilmente fornire risposte a tutte queste domande. Con esso, è possibile determinare facilmente la presenza o l'assenza di una fase nella presa o sull'interruttore. Inoltre, per stabilire la presenza o l'assenza di tensione sull'ingresso della macchina e sul contatore elettrico.

In questo articolo vedremo i tipi più comuni di indicatori di tensione nella vita di tutti i giorni, analizzeremo i metodi visivi di lavoro con ciascuno di essi, i pro ei contro, nonché riassumeremo per ciascuna delle opzioni di usabilità.

Ora nel mercato delle apparecchiature elettriche ci sono una grande varietà di diversi tipi di indicatori di tensione, quale scegliere e come non calcolare male con l'acquisto? Scopriamolo.

In questo articolo vedremo i principali tipi di indicatori di tensione

Cacciavite indicatore - indicatore di tensione con spia luminosa, tipo di contatto

Questo indicatore di tensione ha una funzione, la determinazione della presenza o dell'assenza di tensione, il filo o il contatto di apparecchiature elettriche.

Questo tipo di puntatore ha due parti funzionanti. Il primo ha la forma di un cacciavite piatto, contatta direttamente con un elemento elettrico in tensione.

La seconda parte si trova sul manico del cacciavite indicatore, è necessario creare resistenza.

Controlliamo questo indicatore durante il lavoro

Considera l'uso di questo cacciavite su un esempio specifico. Abbiamo un interruttore bipolare, uno dei quali è collegato al filo di fase, all'altro è zero. L'indicatore di tensione indicherà quale filo è acceso la fase.

Per determinare, pizzichiamo il contatto situato sulla maniglia dell'indicatore di tensione con il nostro pollice e alternativamente portiamo la parte operativa dell'indicatore prima a uno, quindi all'altro contatto dell'interruttore. Il pollice dovrebbe essere nudo, senza guanti.

Se è presente una tensione sul contatto, l'indicatore indicherà che è accesa una luce rossa o arancione debole all'interno del cacciavite. E sul contatto zero (nel nostro esempio il filo blu si adatta) l'indicatore non mostrerà nulla.

Riassumiamo il test

pro:

  • non ha batterie, lavora direttamente dalla fase;
  • grazie al design semplice, è estremamente preciso e affidabile;
  • è possibile, quando assolutamente necessario, utilizzare un indicatore di tensione come un cacciavite a testa piatta;
  • facile da usare;
  • la vita di servizio non è limitata;
  • mantiene le prestazioni in qualsiasi condizione di temperatura dell'ambiente.

contro:

  • la luce molto debole che indica la presenza di tensione al sole è molto difficile da vedere;
  • per lavorare con l'indicatore è necessario rimuovere i guanti protettivi.

Concludiamo: un voltmetro molto semplice e affidabile per il lavoro al chiuso sarebbe un'opzione ideale.

Cacciavite indicatore - indicatore di tensione, con la funzione di contatto e uso senza contatto, con un avviso di luce

Questo tipo di indicatore di tensione ha due funzioni nel suo arsenale. Determinazione della presenza, assenza di contatto di tensione (fase) e senza metodo di contatto, nonché la funzione di verifica dell'integrità del circuito (cavo, cavo, fusibile).

Il puntatore ha due parti funzionanti. Il primo ha la forma di un cacciavite piatto. Progettato per il contatto diretto con gli elementi sotto tensione.

Il secondo è progettato per determinare senza il contatto la presenza di tensione, nonché per determinare l'integrità del circuito in congiunzione con la prima parte.

All'interno della maniglia trasparente isolata dell'indicatore di tensione è presente una luce a LED che, interagendo con la fase, segnala la sua presenza. Inoltre, contiene batterie, batterie tipo LR44, 157, A76 o V13GA.

Controllare questo cacciavite indicatore nel lavoro.

In alternativa, portare la prima parte funzionante del misuratore di tensione ai contatti di un interruttore bipolare. Prima a uno, poi a un altro. A contatto zero, l'indicatore non mostrava nulla.

Sulla fase, la spia dell'indicatore di tensione si accende, segnalando la presenza di tensione (fase) su questo contatto.

Inoltre, usando questo indicatore di tensione, è possibile determinare la presenza di una fase con il metodo contactless, per questo usiamo la seconda parte operativa.

Va notato che per il corretto funzionamento di questo indicatore di tensione, deve essere tenuto correttamente. Questo dovrebbe essere fatto, come mostrato nella figura sotto, nel mezzo del corpo del cacciavite, senza toccare la prima parte funzionante, altrimenti il ​​puntatore potrebbe funzionare in modalità "continuità", dando così un falso segnale sulla presenza di una fase.

Portiamo il cacciavite indicatore con la seconda parte di lavoro sull'isolamento del filo, non è necessario toccare, l'indicatore inizierà a segnalare la presenza di una fase già ad una certa distanza dal filo.

La funzione di controllare l'integrità del circuito (composizione), funziona semplicemente.

Attenzione! Tutte le manipolazioni per verificare l'integrità (continuità) del filo, del cavo o di vari fusibili vengono eseguite solo a macchina spenta.

La sequenza di azioni nella modalità "dial"

Supponiamo di dover suonare l'integrità di un singolo filo. Per fare ciò, eseguire la seguente serie di azioni.

  • togliti i guanti;
  • fissiamo la seconda parte (posteriore) dell'indicatore di tensione con le nostre dita nude, diciamo la mano destra;
  • la prima parte funzionante (fatta sotto il cacciavite piatto) dell'indicatore di tensione, toccare un'estremità del conduttore del filo da controllare;
  • La seconda estremità del filo testato deve essere toccata con le dita della mano sinistra.
  • Se la spia dell'indicatore di tensione si accende, il filo interno isolato è intatto.
  • Se la spia non si accende, il nucleo è danneggiato e si trova in una scogliera pulita.

I fusibili sono controllati allo stesso modo.

Pro e contro di questo cacciavite indicatore

  • dispositivo di segnalazione luminosa intensa;
  • la possibilità di contatto e senza contatto per determinare la presenza o l'assenza di una fase;
  • c'è una funzione per verificare l'integrità del circuito (composizione);
  • se necessario, è possibile utilizzare il puntatore come un cacciavite a testa piatta.

contro:

  • la necessità di sostituire periodicamente le batterie;
  • limitazione della temperatura ambiente da -10 a +50 gradi Celsius.

Concludiamo: un indicatore di tensione affidabile e comprensibile, ha le funzioni di verifica dell'integrità del circuito e senza rilevamento del contatto della presenza di tensione.

Adatto sia per uso domestico che professionale.

Cacciavite indicatore digitale, con funzioni di rilevamento della tensione di contatto e senza contatto

Questo indicatore di tensione non ha alimentazione.

Sul suo caso c'è una finestra con un display a cristalli liquidi, su cui vengono visualizzati valori digitali di tensione di 12, 36, 55, 110, 220 volt.

Ci sono anche due pulsanti polari. Il primo è per la misurazione della tensione senza contatto.

Il secondo, per la misurazione del contatto.

L'indicatore ha una parte funzionante, realizzata sotto forma di un cacciavite piatto.


Controllare l'indicatore di tensione nel lavoro

Prima di tutto, testeremo il metodo di misurazione del contatto. Portiamo l'indicatore al primo contatto zero dell'interruttore automatico. Sul display appare un valore di 55 V.

Una piccola tensione potrebbe effettivamente essere presente sul conduttore neutro, ma di regola si osserva solo sotto carichi (in esecuzione di apparecchiature elettriche). La nostra macchina al momento della misurazione è stata disattivata, ovvero il carico effettivo era assente.

Ora porta l'indicatore al contatto di fase.

Su di esso, l'indicatore mostrava chiaramente 110 volt. Il valore reale della tensione pari a 220 V sul display del puntatore era evidenziato a malapena visibile.

I tentativi di forzare l'indicatore di tensione per operare in una modalità senza contatto non sono riusciti, ma è stata rilevata una funzione non indicata nel manuale di istruzioni dell'indicatore digitale, se senza premere i pulsanti per toccare la fase, l'indicatore mostra un lampo a malapena visibile sul display, indicando la presenza di tensione.

Riassumiamo le prove di questo indicatore di tensione:

pro:

  • non ha una fonte di energia;
  • mostra valori approssimativi di tensione digitale.

contro:

  • La funzione di rilevamento della tensione senza contatto dichiarata dal produttore non funziona;
  • restrizioni sulla temperatura ambiente da -10 a +50 gradi Celsius;
  • ha un limite sulla tensione misurata di 250 V;
  • secondo le istruzioni, è vietato toccare due pulsanti contemporaneamente (probabilmente può colpire con una corrente).

Concludiamo: questo indicatore è molto inaffidabile nel funzionamento.

Indicatore di tensione con funzioni di indicazione della luce senza contatto, udibile e contatto

Questo indicatore, a differenza dei suoi concorrenti, presentato sopra, oltre all'allarme luminoso, ha anche un suono. Questa caratteristica rende questo dispositivo molto sicuro nel determinare la presenza o l'assenza di tensione.

Su questo indicatore, la modalità senza contatto per determinare la presenza di tensione, ha un segnale acustico, mentre è accompagnata da un'indicazione di luce verde.

La modalità di contatto, ha solo un leggero avviso, è accompagnata da un'indicazione di rosso.

A questo scopo, il dispositivo ha due lampadine a LED.

Per il suono c'è un altoparlante.

Alla fine del puntatore c'è un cambio di modalità:

  1. "O" - la funzione dell'avvertimento della luce di contatto, accompagnata dal bagliore di una luce rossa, determina la presenza di tensione solo quando è in contatto diretto con la fase;
  2. "L" - una funzione di avviso acustico senza contatto di media sensibilità, accompagnata da una lampadina verde, determina la tensione da una breve distanza, anche attraverso il doppio isolamento del filo;
  3. "H" - la funzione sonora di massima sensibilità, accompagnata da una lampadina verde, determina la presenza di tensione da una lunga distanza attraverso l'isolamento del filo.

La parte operativa è nascosta sotto il cappuccio protettivo, realizzato sotto forma di un cacciavite piatto.

Alla fine dell'indicatore di tensione viene fornito un contatto speciale, che insieme alla parte operativa principale del dispositivo viene utilizzato per determinare l'integrità del circuito. La modalità della cosiddetta "composizione".

La sequenza di lavoro nella modalità "composizione":

  • togliti i guanti;
  • pizzichiamo il contatto giusto dell'indicatore di tensione con il dito della mano destra;
  • inoltre, la parte di lavoro principale (realizzata sotto il cacciavite piatto), tocca un'estremità del conduttore del filo testato;
  • Tocca le dita della mano sinistra fino alla seconda estremità del filo.

Se la catena è completa, allora:

  • in modalità "O" - la luce rossa si accende;
  • in modalità "L" e "H" - la luce verde si accenderà, accompagnata da un segnale sonoro;

Se il circuito è danneggiato:

  • In nessuna delle modalità l'indicatore non risponderà.

Controlla il puntatore nel lavoro

Attiva la modalità di visualizzazione dei contatti - "O".

Ora, alternativamente, portare il puntatore di tensione prima al contatto zero dell'interruttore, dove non mostra nulla come dovrebbe essere.

Quindi, al contatto di fase. La luce sul voltmetro si accende.

Si passa alla modalità senza contatto dell'indicazione acustica e acustica media "L".

Questa modalità può funzionare sia con la parte di lavoro nuda del puntatore che con il cappuccio protetto. Quindi, attiva la modalità e porta il puntatore all'interruttore automatico. I contatti non devono essere toccati! Tenere il dispositivo a una distanza di 1-2 cm dalle parti in tensione. Le spie sono silenziose vicino al contatto zero, e un allarme acustico e luminoso inizia ad emettere vicino al segnale di fase, la luce verde si accende.

Testiamo il dispositivo nell'ultima posizione dell'interruttore - "H", la modalità di maggiore sensibilità del suono senza contatto e dell'indicazione luminosa.

Questa modalità può essere utilizzata sia con quella indossata che con il cappuccio rimosso. Accendi il dispositivo e portalo all'interruttore automatico.

L'indicatore attiva il suono e l'avviso luminoso quando rileva un filo o un cavo di fase su uno dei nuclei già 20 centimetri prima dei contatti dell'interruttore.

Riassumiamo il test di questo indicatore di tensione

pro:

  • un ampio set di funzioni, tre modalità di visualizzazione, una luce e due suoni;
  • la capacità di determinare la tensione a distanza;
  • indicazione della luce senza contatto suono duplicato;
  • C'è una funzione per verificare l'integrità del circuito.

contro:

  • il dispositivo è alimentato da batterie LR44, 157, A76 o V13GA, si trova piuttosto rapidamente. Prima del lavoro, è richiesto un controllo preliminare delle prestazioni del dispositivo;
  • temperatura ambiente di lavoro da -10 a +50 gradi Celsius.

Conclusione: un dispositivo eccellente, comprensibile e adeguato, con una vasta gamma di funzioni. Adatto sia per professionisti che per principianti.

Indicatore di tensione bipolare, bipolare, con la funzione di determinare i valori di tensione

Questo indicatore di tensione è classificato come professionale. A differenza dei convenzionali puntatori unipolari, non è in grado di determinare quale dei contatti si trova sulla fase, ma può segnalare la presenza di tensione in generale.

Questo dispositivo è costituito da due sonde, alla fine di ognuna delle quali è posizionata la parte lavorante realizzata sotto forma di spine appuntite, sonde interconnesse da un filo di rame morbido.

Uno di questi ha una scala di indicatori con valori di tensione stepwise di 6, 12, 24, 50, 110, 120 e 380 Volt applicati.

Effettuando le misurazioni utilizzando un puntatore bipolare, il dispositivo mostrerà a quale intervallo si trova la tensione misurata. Può essere utilizzato in una rete a 380 volt.

L'unico indicatore che può determinare con precisione la tensione specifica di una rete di 220 o 380 volt, oltre a identificare sovratensioni nella rete di 220 volt.

Il dispositivo ha due parti funzionanti.

Il primo, realizzato sotto forma di sonda appuntita situata sul corpo principale del dispositivo.

Il secondo si trova sul caso aggiuntivo, la sua parte di lavoro ha anche la forma di una sonda affilata.

Controllare l'indicatore di tensione bipolare al lavoro

Il dispositivo richiede due contatti, una fase e zero o una fase e una terra. Un elemento di lavoro tocca il contatto di fase, l'altro al contatto di zero o di terra. Nel nostro esempio, c'è una fase e zero sull'interruttore bipolare. Toccare le parti di lavoro dei contatti del dispositivo dell'interruttore. La sonda della parte principale è inserita in un contatto, la sonda è un'altra.

Quando c'è tensione sulla macchina, le spie dell'indicatore si accendono. Sulla scala della parte principale dell'indicatore, viene visualizzato un valore uguale alla tensione di rete. Nel nostro esempio, il display mostra una tensione pari a 220 volt, che corrisponde alla realtà.

Riassumiamo il test dell'indicatore di tensione bipolare

pro:

  • ha una scala a gradini per la determinazione della tensione;
  • ha la capacità di lavorare nella rete 220 e 380 volt;
  • in grado di determinare la sovratensione nella rete 220;
  • non ha energia elettrica;

contro:

  • collegamento del filo flessibile a punto debole tra le parti principali e aggiuntive del dispositivo;
  • indicatori di tensione relativamente più alti sono piuttosto ingombranti;
  • non può determinare dove la fase e dove zero;
  • la temperatura ambiente per il funzionamento stabile del dispositivo è limitata da -10 a +50 gradi Celsius.

Conclusione: questo indicatore è buono nel lavoro elettrico professionale. Per esigenze domestiche, oltre a questo, è meglio acquistare un cacciavite indicatore.

Come controllare la tensione e trovare la fase nel cablaggio della casa

"Nonna, per favore porta quel filo laggiù", un elettricista ha chiesto a una vecchia che passa. Un minuto dopo dichiarò al suo compagno: "Vedi, Misha. Hai affermato che c'era una fase qui, ma si è rivelata zero. "

Un simile scherzo con la barba rivela molto chiaramente l'ideologia di controllare la tensione nel cablaggio domestico e non solo in essa.

Il principio di funzionamento degli indicatori di tensione

All'interno di qualsiasi corpo fisico c'è una certa quantità di cariche elettriche diverse: elettroni, anioni, cationi, fori. Il loro numero costituisce il valore del potenziale, che può essere positivo o negativo.

Nell'ingegneria elettrica, il termine tensione si riferisce alla differenza in questi potenziali che, quando connessi, creano un flusso di cariche in un circuito chiuso, chiamato corrente elettrica.

Un diverso numero di cariche forma un numero diverso di particelle in movimento. È tecnicamente difficile e irrealistico calcolare il loro numero nel corpo, ma in pratica è necessario valutare in qualche modo. Lo fanno con strumenti di misura, ma usano metodi indiretti legati all'azione della corrente.

I corpi con potenzialità potenti di segni diversi sono in grado di creare enormi correnti al contatto (rottura dell'isolamento). Ad esempio, i fulmini causati dallo scarico di nuvole temporalesche possono distruggere o bruciare grattacieli con i loro effetti termici e spaccare vecchi alberi lungo il tronco.


Quando vediamo questi fenomeni, sappiamo per certo che le nuvole hanno accumulato un enorme potenziale e c'è una considerevole tensione tra loro o la terra.

La potenziale differenza dell'elettricità domestica è anche sufficiente per commettere un danno significativo. Se il potenziale del filo di fase crea un contatto con il terreno, allora ci sarà una corrente di cortocircuito, la cui entità può essere giudicata sulla tensione di rete, che rivela l'essenza dell'aneddoto sugli elettricisti.

È chiaro che questo metodo è efficace, affidabile, ma pericoloso e quindi inaccettabile. Tuttavia, tenendo conto della conoscenza della legge di George Ohm (I = U / R), è stato utilizzato con successo dall'emergere dell'energia. Per fare ciò, viene impostata una resistenza nel percorso corrente, limitando il numero di cariche in movimento ad un valore sicuro, e con la capacità di convertire l'energia elettrica in luce, suono o magnetico, il valore di tensione viene giudicato.

Pertanto, qualsiasi indicatore di tensione è collegato dai suoi contatti nel cablaggio domestico ai potenziali di fase e zero. Allo stesso tempo, il resistore limitatore di corrente incorporato nella sua custodia riduce al minimo la corrente di flusso, un valore sicuro in grado di svolgere un lavoro meccanico.

I risultati di questa azione sono giudicati in base alla presenza di tensione. Ad esempio, la spia si accende o viene emesso un segnale acustico dall'altoparlante incorporato: significa che c'è tensione sul filo di fase. Altrimenti, non lo è.

Tra gli elettricisti che violano i requisiti delle norme di sicurezza, viene utilizzato il metodo di verifica della tensione mediante "lampade di prova". Si basa sulla connessione tra il filo della fase nella rete e il suolo di una lampada a incandescenza funzionante, che si illumina sotto carico e non brucia senza di essa.

All'interno dell'appartamento con una rete monofase, usiamo questo metodo quando inseriamo la spina di una lampada da scrivania nella presa. E la violazione principale, a causa della quale il "controllo" è vietato, è che se c'è un contatto errato tra due fili di fase di una rete trifase, essi sono collegati a una tensione non di 220, ma 380 volt, e come risultato del loro pallone dall'effetto esplosivo della temperatura volano via ferire le persone.


Un elettricista che tiene una lampada del genere la butta via istintivamente. Il potenziale della fase collegata alla base della cartuccia insieme a una lampada volante, toccando qualsiasi oggetto sul suo percorso, crea una pericolosa corrente di cortocircuito... Anche la caduta accidentale di un tale disegno con una lampadina aperta porta a una scarica elettrica.

Non usare questo metodo e spiegare il suo pericolo agli altri.

Tipi di indicatori di tensione per la rete domestica

Un errore frequente di utenti inesperti, creando una situazione traumatica, è l'uso di dispositivi elettrici per scopi diversi da quelli previsti.

Tutti i dispositivi elettrici, inclusi gli indicatori, sono creati per funzionare solo con un determinato tipo di tensione.

Questo valore è sempre indicato dal produttore sul corpo.

Non utilizzare l'indicatore a 220 volt in una rete di 380 o superiore. È in pericolo di vita.

Gli indicatori di tensione fino a 0,4 kV possono essere attivati ​​in base al passaggio della corrente attraverso di essi con:

  1. capacitivo;
  2. o personaggio attivo.

Nel primo caso, la corrente scorre attraverso il corpo dell'operatore e nel secondo, bypassandola lungo i conduttori puntatori collegati al circuito.

Indicatori di tensione capacitiva

Sono eseguiti sotto forma di un cacciavite con un anello di contatto. La punta del puntatore viene applicata al metallo del filo da testare o al contatto del dispositivo di commutazione, e uno speciale pad metallico viene toccato con un dito.

In questo caso, lungo il percorso viene creato un circuito elettrico a corrente alternata, delimitato da un resistore incorporato nel puntatore:

  • potenziale di fase;
  • controllore controllato;
  • diagramma interno dell'indicatore alla piastra di contatto;
  • corpo umano;
  • contorno della terra.

Naturalmente, la corrente del puntatore è limitata a un valore di sicurezza in una frazione di un milliampere. Quando appare, la luce proviene da una lampadina al neon montata nell'alloggiamento.


Tra i vecchi modelli di indicatori, gli strumenti dei tipi UNN-1x, UNN-1m, IN-91, UNN-90 e altre costruzioni simili funzionano ancora. Le spie si accendono quando entrano in contatto con un conduttore sotto una tensione di circa 70 volt o più. Non reagiranno ad un valore più basso.
Il mercato dei moderni misuratori capacitivi è pieno di numerosi prodotti provenienti dalla Cina e da altri paesi. In linea di principio, giustificano il loro prezzo nel lavoro, ma tra queste strutture ci sono dispositivi con lampadine a LED, che non sono sempre ben stabilite e ricostruite dai pickup attuali. Avendo un'alta sensibilità, possono emettere luce dalla tensione indotta. Questo è spesso fuorviante per il padrone di casa.


Gli indicatori di tensione professionali di tipo capacitivo sono meno sensibili a questo fenomeno, ma non sono ancora completamente liberi da esso, sebbene possano eseguire una serie di funzioni aggiuntive.

Lavorando con tali indicatori è possibile commettere un errore anche per il fatto che nella brillante luce del sole, la percezione visiva della spia luminosa diminuisce e il suo fuoco non può essere semplicemente visto. Questo è particolarmente vero per i modelli di budget a LED.

In tali condizioni, gli indicatori autoalimentati funzionano meglio, segnalando inoltre l'aspetto della tensione dal suono di un cicalino.

Indicatori di tensione bipolari

Questi indicatori funzionano anche sul fatto che la corrente li attraversa. I loro consigli sono applicati tra la fase testata e i potenziali zero. Una persona non entra in contatto con una corrente controllata, è separata da lui da uno strato di isolamento rinforzato.

Tali puntatori hanno una lampada di segnalazione e due resistori nel loro alloggiamento:


Entrambe le custodie sono realizzate in materiale isolante resistente con sonde e anelli di limitazione protettivi, oltre i quali è vietato posizionare le dita durante i controlli di tensione. La connessione tra le sonde è creata da un filo flessibile con uno strato di isolamento di maggiore resistenza e affidabilità.

Dei vecchi modelli, il MIN-1 è ancora popolare. UNN-10. L'intervallo di tensione operativa è compreso tra 70 ÷ 660 volt e la spia di controllo si accende da 60 ÷ 65. Questi dispositivi possono funzionare in entrambi i circuiti CA e CC.

La gamma di apparecchi moderni è ampia. Tra questi ci sono costosi prodotti elettronici e a microprocessore con molte funzioni aggiuntive, tra cui:

  • controllo della rotazione di fase;
  • autodiagnosi;
  • valutazione del disegno o modello comunitario;
  • accensione automatica;
  • evidenziazione dell'area di misurazione;
  • indicazione del suono e molte altre caratteristiche.


È piuttosto difficile consigliare un marchio e un produttore in base all'esperienza di utilizzo.

Le letture del dispositivo di questo modello non sono influenzate dalle capacità parassite del cavo e della connessione. A causa di ciò, le loro informazioni sono più affidabili e affidabili delle controparti capacitive.

Strumenti di misura della tensione

Indicatori o puntatori con la loro azione indicano la presenza di un certo livello di tensione nell'area testata. Non hanno lo scopo di determinare il suo valore.

La funzione di misurazione è assegnata a dispositivi dotati di determinate caratteristiche metrologiche: voltmetri.


Il principio del loro lavoro si basa sull'uso di una testa di misura sensibile a correnti molto piccole dell'ordine di un microampere. Si collega a un circuito a tensione controllata con terminali attraverso un resistore limitatore di corrente. Per strumenti con più limiti di misurazione, è installato un interruttore di classificazione del resistore.
Quindi, creando una serie di resistori specifici, passati alla testa di misura, si seleziona la modalità di misurazione del voltmetro, creando lo stesso limite per la deviazione della freccia.

Per i dispositivi digitali, le funzioni della testa di misura sono assegnate a corpi di misura, logici e di informazione.

Si consiglia a un master di casa di eseguire questo tipo di lavoro per acquistare un dispositivo combinato con le funzioni di misurazione della tensione, della corrente, della resistenza.


Dei vecchi modelli prodotti nell'URSS, il tester Ts4324 funziona bene. Il marchio di qualità sul caso, per metà consumato dall'uso prolungato, giustifica ancora il suo scopo.

Certamente, tali dispositivi di commutazione nei tempi moderni sono considerati un anacronismo. Richiedono attenzione, conoscenza, la capacità di eseguire il passaggio e fanno rapidamente calcoli matematici nella mente. E gli errori nella posizione degli interruttori a levetta durante le misurazioni terminano con la combustione degli elementi interni del circuito.


In precedenza, era necessario aiutare i compagni che inavvertitamente bruciano i loro elettrodomestici e li aiutano nelle riparazioni.

Da allora, c'erano schemi di tester sovietici. Se qualcuno ha bisogno di scrivere nei commenti, manderò le foto delle pagine necessarie alla mail.

I moderni misuratori di parametri elettrici sono chiamati avometri, amperometri o multimetri.


La loro essenza è la stessa: sulla base di un circuito elettronico o di un microprocessore, le misurazioni precise vengono talvolta eseguite quasi automaticamente in una modalità istantanea con l'output di informazioni istantanee in forma di testo su un display.

Tuttavia, gli interruttori e i pulsanti rimangono, è necessario utilizzarli in modo intelligente.

Casi spiacevoli e divertenti della vita di un elettricista

Errore pericoloso

Lavorando alla sottostazione da 330 kV alla fine degli anni '90, dovemmo urgentemente partire per l'arresto di emergenza del sistema bus di una sottostazione da 110/10 kV remota.

Arrivati ​​sulla scena, abbiamo visto che una scala era attaccata alla recinzione. La porta della struttura con apparecchiature ad alta tensione è aperta e una serratura rotta è adiacente. All'interno del KRUN, vicino alle gomme, è stato trovato un uomo in abiti bruciati senza segni di vita. Accanto ad esso è un set di strumenti idraulici e sul pavimento è un indicatore di tensione del tipo UNN-90.

Risultò che era un elettricista del settore degli alloggi e dei servizi pubblici, che era coinvolto nel furto di metalli non ferrosi, e che decise di trarre profitto da una sottostazione non assistita. Ma la conoscenza dell'ingegneria elettrica e della TB non è chiaramente sufficiente. Ha usato l'indicatore di tensione di ricerca di fase in un circuito a 0.4 kV che non corrispondeva alla classe di rete. 10 kilovolt hanno immediatamente creato una corrente che non ha sostenuto il corpo della vittima...

Risoluzione dei problemi difficile

Nella costruzione dell'edificio Brezhnev di lastre di cemento armato costruite dal gallone battaglione di costruzione, il cablaggio è fatto di pasta di alluminio sparsi sul pavimento sotto i registri del pavimento in legno. Per illuminare le stanze, i fili sono condotti dal piano superiore a quello inferiore attraverso un'apertura nel pavimento / soffitto. I collegamenti sono realizzati ruotando senza scatole di giunzione.

I proprietari dell'appartamento hanno chiesto di fissare la presa vicino al televisore, che periodicamente si è spento. Il puntatore IN-90 mostrava la fase. Controllato lo zero del contatto componendo la catena. Sembra che vada tutto bene, ma la TV non si accende. Ho misurato la tensione nella presa con un tester: invece di 220, sono comparsi 100 volt tra fase e zero. Dovevo capire il groviglio di fili aggrovigliati in tre posti diversi.

Come risultato, è stato trovato un bummer di un conduttore di fase nel punto in cui si è piegato il filo e il contatto tra le estremità mobili bruciate, che si sono allontanate sotto carico.

Raccomandazioni per la misurazione della tensione e l'uso di indicatori

I dispositivi di misurazione sono collegati all'entità del potenziale pericoloso. Secondo le attuali regole della tubercolosi, prima di iniziare a lavorare con loro è necessario verificarne la praticabilità. L'isolamento di qualsiasi puntatore, anche se è stato appena acquistato in un negozio specializzato, dovrebbe essere testato in un laboratorio elettrico con tensione maggiore con un protocollo che garantisce il diritto di lavorare in sicurezza per un certo periodo.

Prima di ogni utilizzo, l'indicatore deve essere ispezionato per le condizioni meccaniche dell'involucro e la qualità dell'isolamento, quindi verificare l'operabilità con la misura di controllo nel punto con presenza garantita di tensione di fase. In caso contrario, l'uso di un dispositivo rotto causerà un errore associato a un cortocircuito nella rete o alla lesione di una persona.

Tutti gli indicatori a due fili e voltmetri indicano la tensione nel luogo in cui erano collegati e non dove volevano connettersi. Fai attenzione quando prendi le misure.

L'uso di un dispositivo di misurazione che corrisponde alla classe di rete è una condizione di sicurezza molto importante, quindi l'attenzione è focalizzata su di essa per la terza volta.

Controllare la tensione, dare sempre al corpo una posizione stabile, escludere i casi di caduta inaspettata, non entrare in contatto con oggetti messi a terra. Elettricisti esperti, quando lavorano sotto tensione, cercano di tenere una mano in tasca per non creare un percorso per la corrente di dispersione attraverso di essa.

La raccomandazione più importante alla fine: il lavoro sulla definizione di fase e zero, la misurazione della tensione è pericolosa e, secondo le norme di sicurezza, sono consentiti solo esami addestrati, superati e personale emesso da un ordine su una società elettrica.

Se lavori a tuo rischio e pericolo nel tuo appartamento, leggi almeno le regole di sicurezza prima di iniziare qualsiasi azione con lo stress. L'elettricità è pericolosa e non perdona gli errori a nessuno. Muore costantemente persone, anche elettricisti esperti con grande esperienza, commettendo errori casuali.

Le raccomandazioni pratiche sulla revisione e l'uso degli indicatori di tensione nella rete da 0,4 kV sono state ben dimostrate dall'utilità elettrica dei servizi pubblici Seregey Panushkin nel suo video. Consiglio di guardarlo bene nell'articolo.

Potresti notare una discrepanza nel mio articolo con i suoi consigli. Fai domande nei commenti e spiegherò il mio punto di vista.