anello del contatore elettrico

  • Filo

In una vecchia casa rurale con cablaggio per più di 40 anni e che passa attraverso la soffitta all'ingresso della casa interruttori automatici a 16a, e il contatore si trova nel corridoio insieme con ingorghi automatici al 10a
Gli ispettori hanno fatto l'osservazione "l'anello passa attraverso la soffitta - aperto". Cosa fare in questa situazione? In precedenza, questa domanda non era

Aleksandr_O ha scritto:
In precedenza, questa domanda non era

Realtà russa. Fino a che il tuono non batta l'uomo. Il tuono ha colpito in un singolo edificio.

Aleksandr_O ha scritto:
In una vecchia casa colonica con cablaggio per più di 40 anni

Questo distacco 20 anni fa dovrebbe essere in una discarica.
Sostituire il termine del cablaggio di sostituzione per il periodo di sostituzione dell'olio nell'auto. Guiderai una macchina senza cambiare l'olio dalla data di acquisto?

Rimuovere tutti i collegamenti dal sottotetto. Per costruire un nuovo rame dal cavo corretto e tutto all'interno della casa e tutto è secondo le regole. Ecco cosa fare.

  1. la casa non sarà inutile oggi o domani, e il cablaggio di quello nuovo dal cavo corretto avrà senso
  2. Ci sono delle regole che non possono essere eseguite in soffitta
  3. cavo corretto è cosa?

la domanda riguarda il ciclo

  1. la casa non sarà inutile oggi o domani, e il cablaggio di quello nuovo dal cavo corretto avrà senso
  • Rispetto al fuoco e alla perdita di tutte le proprietà, è una goccia nell'oceano.
  1. Ci sono delle regole che non possono essere eseguite in soffitta
  • c'è, ma troppo pigro per guardare dove è scritto.
  1. cavo corretto è cosa?
  • Bene, per esempio, VVGng, se più economico, o NYM, se è un suburbano.
    PS. Una volta ho vissuto in un appartamento in una vecchia casa al 2 ° piano. Sopra di me c'è l'attico. In soffitta c'era il cablaggio dal "gusk" ai contatori delle scale, ancora polacchi negli anni '30, realizzati in tubi di zinco con una sezione di 4 mm2. I nostri maestri di Krivoruk hanno rotto questi tubi, intrecciato il cavo in un nastro isolante (vi ricordo che il cavo è marrone, alimentato 3 appartamenti, una fase). Era davvero spaventoso vivere, ho aspettato il giorno in cui mi sarei trasferito da lì.

Sezione 1. Regole generali

Capitolo 1.5. Misurazione dell'energia elettrica

1.5.1. Questo capitolo del Regolamento contiene i requisiti per la misurazione dell'elettricità negli impianti elettrici. Ulteriori requisiti per la misurazione dell'elettricità negli edifici residenziali e pubblici sono indicati nel cap. 7.1.

1.5.2. Contabilità calcolata di energia elettrica è chiamata contabilità generata, nonché rilasciata ai consumatori di energia elettrica per il regolamento in contanti per esso.

I contatori installati per la contabilità di regolamento sono chiamati contatori di regolamento.

1.5.3. La misurazione tecnica (di controllo) dell'elettricità è detta misurazione per controllare il consumo di elettricità all'interno di centrali elettriche, sottostazioni, imprese, edifici, appartamenti, ecc.

I contatori installati per la contabilità tecnica sono chiamati contatori contabili tecnici.

Requisiti generali

1.5.4. La contabilità per l'elettricità attiva dovrebbe fornire la determinazione della quantità di energia

1) prodotto da generatori di centrali elettriche;

2) consumato per esigenze proprie ed economiche (separate) di centrali elettriche e sottostazioni;

3) rilasciato ai consumatori sulle linee che lasciano i pneumatici delle centrali elettriche direttamente ai consumatori;

4) trasferito ad altri sistemi di alimentazione o ricevuto da loro;

5) rilasciato ai consumatori dalla rete elettrica.

Inoltre, la contabilità dell'elettricità attiva dovrebbe fornire la capacità di:

determinare il flusso di elettricità nelle reti elettriche di diverse classi di tensione del sistema di alimentazione;

compilazione di bilanci elettrici per unità autoportanti del sistema elettrico;

controllo sulla conformità da parte dei consumatori con le modalità di consumo e il bilancio di potenza elettrica da essi stabiliti.

1.5.5. La contabilità dell'elettricità reattiva dovrebbe garantire la capacità di determinare la quantità di elettricità reattiva ricevuta da un consumatore da un'organizzazione fornitrice di energia elettrica o trasferita a quest'ultimo solo se tali dati sono utilizzati per calcolare o monitorare la conformità con una data modalità operativa di dispositivi di compensazione.

Articoli per l'installazione di dispositivi di misurazione dell'elettricità

1.5.6. I contatori per il calcolo dell'organizzazione di fornitura di elettricità con i consumatori di elettricità sono raccomandati per essere installati all'interfaccia della rete (in base al saldo) dell'organizzazione di fornitura di energia elettrica e del consumatore.

1.5.7. I contatori stimati di elettricità attiva nelle centrali elettriche devono essere installati:

1) per ciascun generatore in modo tale che tenga conto di tutta l'elettricità generata dal generatore;

2) per tutti i collegamenti dei bus di tensione del generatore, che possono essere invertiti, due contatori ciascuno con tappi;

3) per le linee elettriche intersistemiche: due metri con stopper, tenendo conto dell'elettricità rilasciata e ricevuta;

4) per linee di tutte le classi di tensione, provenienti da pneumatici di centrali elettriche e di proprietà dei consumatori (vedere anche 1.5.10).

Per le linee fino a 10 kV, devono essere eseguiti i gas di scarico degli pneumatici della centrale elettrica, in ogni caso, i circuiti di misurazione, i gruppi di serraggio (vedere 1.5.23) e devono essere predisposti anche i posti per l'installazione del contatore;

5) per tutti i trasformatori e le linee che alimentano i bus di tensione principale (oltre 1 kV) delle proprie esigenze (SN).

I contatori sono installati sul lato di tensione superiore; se i trasformatori del SN della centrale sono alimentati dai bus da 35 kV e oltre o da un ramo dai blocchi a una tensione superiore a 10 kV, è consentita l'installazione di misuratori sul lato a bassa tensione dei trasformatori;

6) per le linee di uso domestico (ad esempio, fornitura di meccanismi e impianti di riparazione e basi di produzione) e consumatori non autorizzati collegati al quadro del CH delle centrali elettriche;

7) per ogni interruttore di bypass o per un interruttore di collegamento bus (inter-sezionale) utilizzato come bypass per i collegamenti con la contabilità di liquidazione, due contatori con fermi.

Nelle centrali elettriche dotate di sistemi per la raccolta e l'elaborazione centralizzata delle informazioni, questi sistemi dovrebbero essere utilizzati per il regolamento centralizzato e la contabilità tecnica dell'energia elettrica. In altre centrali elettriche, si consiglia l'uso di un sistema di misurazione dell'elettricità automatizzato.

1.5.8. Nelle centrali con una capacità massima di 1 MW, i contatori calcolati di elettricità attiva dovrebbero essere installati solo per generatori e trasformatori SN o solo per trasformatori SN e linee in uscita.

1.5.9. I contatori stimati di elettricità attiva in una sottostazione di rete elettrica devono essere installati:

1) per ciascuna linea elettrica in uscita di proprietà dei consumatori (vedere anche 1.5.10);

2) per le linee elettriche intersistemiche - due metri ciascuna con stopper, tenendo conto dell'elettricità rilasciata e ricevuta; se ci sono rami da queste linee ad altri sistemi di alimentazione, due metri ciascuno con tappi che tengono conto dell'energia elettrica ricevuta e rilasciata agli ingressi delle sottostazioni di questi sistemi di alimentazione;

3) sui trasformatori CH;

4) per i bisogni della famiglia o dei consumatori esterni (il villaggio, ecc.) Collegati ai pneumatici CH.

5) per ogni interruttore di bypass o per un interruttore di collegamento bus (inter-sezionale) utilizzato come bypass per i collegamenti con la contabilità di liquidazione, due contatori con fermi.

Per linee fino a 10 kV, in tutti i casi, devono essere eseguiti circuiti di misurazione, gruppi di morsetti (vedere 1.5.23) e deve essere previsto spazio per l'installazione del misuratore.

1.5.10. I contatori calcolati forniti in conformità con 1.5.7, p.4 e 1.5.9, p.1, possono essere installati non all'alimentazione, ma all'estremità ricevente della linea al consumatore nei casi in cui i trasformatori di corrente nelle centrali elettriche e nelle sottostazioni selezionate dalla corrente Cortocircuito o secondo le caratteristiche della protezione differenziale dei pneumatici non forniscono la precisione richiesta per la misurazione dell'elettricità.

1.5.11. È necessario installare contatori stimati di elettricità attiva in una sottostazione di proprietà di un consumatore:

1) all'ingresso (estremità ricevente) della linea di trasmissione alla sottostazione del consumatore in conformità con 1.5.10 in assenza di comunicazione elettrica con un'altra sottostazione della rete elettrica o altro utente sulla tensione di alimentazione;

2) sul lato di alta tensione delle sottostazioni del trasformatore del consumatore in presenza di comunicazioni elettriche con un'altra sottostazione del sistema di alimentazione o presenza di un altro consumatore alla tensione di alimentazione.

È consentito installare misuratori sul lato a bassa tensione dei trasformatori nei casi in cui i trasformatori di corrente selezionati per la protezione da cortocircuito o differenziale non forniscano la precisione richiesta per la misurazione dell'elettricità, e anche quando i trasformatori di corrente incorporati esistenti non hanno un avvolgimento di classe di precisione 0,5.

Nel caso in cui l'installazione di ulteriori gruppi di trasformatori di corrente sul lato a bassa tensione dei trasformatori di potenza per l'accensione di contatori di insediamento sia impossibile (KRU, KRUN), è consentito organizzare il conteggio su linee in uscita di 6-10 kV.

Per un'azienda che paga l'organizzazione di fornitura di energia elettrica alla capacità massima dichiarata, è necessario prevedere l'installazione di un contatore con un indicatore di carico massimo se c'è un punto di misurazione, se ci sono due o più punti di misurazione - utilizzare un sistema di misurazione dell'elettricità automatizzato;

3) sul lato delle tensioni medie e basse dei trasformatori di potenza, se sul lato di una tensione superiore non è richiesto l'uso di trasformatori di misura per altri scopi;

4) sui trasformatori SN, se l'energia elettrica fornita per le proprie esigenze non è presa in considerazione da altri contatori; allo stesso tempo si consiglia di installare misuratori dal lato a bassa tensione;

5) all'interfaccia tra il consumatore principale e il consumatore esterno (sub-abbonato), se un consumatore esterno che si trova su un equilibrio indipendente è alimentato dalla linea o dai trasformatori del consumatore.

Per i consumatori di ciascun gruppo tariffario, devono essere installati contatori di regolamento separati.

1.5.12. I contatori elettrici reattivi devono essere installati:

1) sugli stessi elementi del circuito su cui sono installati i contatori elettrici attivi per i consumatori che pagano l'elettricità, tenendo conto della potenza reattiva consentita per l'uso;

2) alle connessioni delle fonti di energia reattive dei consumatori, se sono calcolate per l'energia elettrica, rilasciate al sistema di rete, o viene monitorata una determinata modalità operativa.

Se, da parte dell'impresa, con il consenso del sistema di alimentazione, viene fornita alimentazione reattiva alla rete del sistema di alimentazione, è necessario installare due misuratori di potenza reattivi con tappi in quegli elementi del circuito in cui è installato il misuratore di potenza attiva calcolata. In tutti gli altri casi, un singolo misuratore di potenza reattiva deve essere installato con un tappo.

Per un'azienda che paga un'organizzazione di fornitura di energia alla potenza reattiva massima consentita, dovrebbe essere necessario installare un contatore con un indicatore di carico massimo e, se vi sono due o più punti di misurazione, utilizzare un sistema di misurazione dell'elettricità automatizzato.

Requisiti per i contatori di fatturazione

1.5.13. Ogni contatore di calcolo installato deve avere sulle viti che fissano l'involucro del misuratore, sigilla con il sigillo del marchio di garanzia e sul coperchio di bloccaggio - un sigillo dell'organizzazione di alimentazione.

Sui contatori trifase di nuova installazione, dovrebbero essere presenti sigilli di verifica dello stato con una prescrizione non superiore a 12 mesi e su misuratori monofase - con una prescrizione non superiore a 2 anni.

1.5.14. La contabilizzazione della potenza attiva e reattiva della corrente trifase dovrebbe essere effettuata utilizzando misuratori trifase.

1.5.15. Le classi di accuratezza accettabili dei contatori calcolati di elettricità attiva per vari oggetti contabili sono elencate di seguito:

La classe di precisione dei misuratori di potenza reattiva deve essere selezionata un gradino più in basso della corrispondente classe di precisione dei contatori di energia attiva.

Contabilità utilizzando i trasformatori di misura

1.5.16. La classe di precisione dei trasformatori di corrente e di tensione per il collegamento dei contatori di elettricità nominale non deve essere superiore a 0,5. È consentito utilizzare trasformatori di tensione di classe di precisione 1.0 per l'accensione di contatori calcolati di classe di precisione 2.0.

Per collegare i contatori di misurazione tecnica, è consentito utilizzare trasformatori di corrente di classe di precisione 1.0, nonché trasformatori di corrente incorporati di classe di precisione inferiore a 1.0, se sono necessari set aggiuntivi di trasformatori di corrente per ottenere la classe di precisione 1.0.

I trasformatori di tensione utilizzati per collegare i misuratori di misurazione possono avere una classe di precisione inferiore a 1,0.

1.5.17. È consentito utilizzare trasformatori di corrente con un rapporto di trasformazione sovrastimato (in base alle condizioni di resistenza elettrodinamica e termica o protezione sbarre), se alla massima connessione la corrente nell'avvolgimento secondario del trasformatore di corrente sarà almeno il 40% della corrente nominale del contatore e al minimo carico operativo - almeno 5 %.

1.5.18. La connessione degli avvolgimenti di corrente dei contatori agli avvolgimenti secondari dei trasformatori di corrente deve essere effettuata, di regola, separatamente dai circuiti di protezione e insieme agli strumenti di misura elettrici.

È consentito effettuare collegamenti congiunti di circuiti di corrente, se la loro connessione separata richiede l'installazione di trasformatori di corrente aggiuntivi, e la connessione congiunta non riduce la classe di precisione e l'affidabilità dei circuiti di trasformatori di corrente utilizzati per la contabilità e fornisce le caratteristiche necessarie dei dispositivi di protezione dei relè.

È vietato l'uso di trasformatori di corrente intermedi per l'accensione di contatori calcolati (ad eccezione, vedere 1.5.21).

1.5.19. Il carico sugli avvolgimenti secondari dei trasformatori di strumenti a cui i misuratori sono collegati non deve superare i valori nominali.

La sezione e la lunghezza dei fili e dei cavi nei circuiti di tensione dei contatori calcolati devono essere scelti in modo che le perdite di tensione in questi circuiti non siano superiori allo 0,25% della tensione nominale quando alimentati da trasformatori di tensione di classe di precisione 0,5 e non più dello 0,5% quando alimentati da trasformatori di tensione di classe di precisione 1.0. Per soddisfare questo requisito, sono consentiti cavi separati dai trasformatori di tensione ai contatori.

Le perdite di tensione dai trasformatori di tensione ai contatori tecnici non devono superare l'1,5% della tensione nominale.

1.5.20. Per il collegamento di misuratori calcolati su linee di trasmissione a 110 kV e superiori, è consentita l'installazione di trasformatori di corrente supplementari (in assenza di avvolgimenti secondari per il collegamento di contatori, per garantire il funzionamento del misuratore nella classe di precisione richiesta, in condizioni di carico su avvolgimenti secondari, ecc.). Vedi anche 1.5.18.

1.5.21. Per gli interruttori di bypass da 110 e 220 kV con trasformatori di corrente incorporati, la classe di precisione di questi trasformatori di corrente può essere ridotta di un passo rispetto a quella specificata in 1.5.16.

Per l'interruttore di bypass da 110 kV e l'interruttore di collegamento bus (trasversale) da 110 kV, utilizzato come bypass, con trasformatori di corrente standalone (con non più di tre avvolgimenti secondari), i circuiti di corrente del contatore possono essere collegati insieme ai circuiti di protezione quando si utilizzano trasformatori di corrente intermedi di classe di precisione non superiore a 0,5; allo stesso tempo è consentita una riduzione della classe di precisione dei trasformatori di corrente di un passo.

La stessa accensione dei misuratori e la riduzione della classe di precisione dei trasformatori di corrente è consentita per un interruttore di collegamento bus (inter-sezionale) per una tensione di 220 kV, utilizzato come bypass, con trasformatori di corrente autonomi e per una tensione di 110-220 kV con trasformatori di corrente incorporati.

1.5.22. Sia i trasformatori di tensione monofase che trifase, compresi quelli a quattro e cinque barre, utilizzati per il controllo dell'isolamento, possono essere utilizzati per alimentare i circuiti del contatore.

1.5.23. Le catene contabili devono essere portate a gruppi indipendenti di morsetti o sezioni in una fila comune di morsetti. In assenza di assiemi con clip, è necessario installare blocchi di prova.

I morsetti devono cortocircuitare i circuiti secondari dei trasformatori di corrente, scollegare i circuiti di corrente del contatore e i circuiti di tensione in ciascuna fase dei contatori quando vengono sostituiti o controllati, e accendere il contatore di riferimento senza scollegare fili e cavi.

La progettazione di gruppi e scatole di clip di contatori di insediamenti deve garantire la possibilità della loro chiusura.

1.5.24. I trasformatori di tensione utilizzati solo per il dosaggio e protetti dal lato dell'alta tensione mediante fusibili devono avere il controllo dell'integrità dei fusibili.

1.5.25. Con diversi sistemi bus e la connessione di ogni trasformatore di tensione solo al proprio sistema bus, deve essere previsto un dispositivo per commutare i circuiti del contatore di ogni connessione ai trasformatori di tensione dei corrispondenti sistemi bus.

1.5.26. Nelle sottostazioni dei consumatori, la progettazione delle griglie e delle porte delle camere in cui i fusibili sono installati sul lato di tensione superiore dei trasformatori di tensione utilizzati per la contabilità di calcolo deve garantire la possibilità di sigillarli.

Le maniglie degli azionamenti dei sezionatori di trasformatori di tensione utilizzati per la contabilità di calcolo devono avere i mezzi per sigillarli.

Installazione di contatori e cablaggio a loro

1.5.27. I contatori devono essere collocati in aree asciutte facilmente accessibili per la manutenzione, in un luogo abbastanza libero e scomodo per lavorare con una temperatura in inverno non inferiore a 0 ° C.

I contatori di esecuzione industriale comune non possono essere installati in ambienti in cui, in condizioni di produzione, la temperatura può spesso superare + 40 ° C, nonché in ambienti con mezzi aggressivi.

È consentito posizionare contatori nei locali non riscaldati e nei corridoi degli impianti di distribuzione di centrali elettriche e sottostazioni, nonché in armadi esterni. In questo caso, dovrebbero essere dotati di isolamento stazionario per il periodo invernale per mezzo di armadi isolanti, cappe con aria riscaldata al loro interno con una lampada elettrica o elemento riscaldante per garantire all'interno della cappa una temperatura positiva, ma non superiore a + 20 ° C.

5.1.28. I contatori progettati per tenere conto dell'elettricità generata dai generatori di centrali elettriche devono essere installati in ambienti con una temperatura ambiente media di +15 + 25 ° C. In assenza di tali locali, si consiglia di posizionare i contatori in appositi armadietti dove la temperatura specificata deve essere mantenuta per tutto l'anno.

1.5.29. I contatori devono essere installati in armadi, telecamere di quadri completi (quadri, quadri elettrici), su pannelli, pannelli, in nicchie, su pareti che hanno una struttura rigida.

È consentito montare i contatori su pannelli di legno, plastica o metallo.

L'altezza dal box clip del pavimento al metro deve essere compresa tra 0,8 e 1,7 m. È consentita un'altitudine inferiore a 0,8 m, ma non inferiore a 0,4 m.

1.5.30. In luoghi dove esiste il pericolo di danni meccanici ai contatori o alla loro contaminazione, o in luoghi accessibili a persone non autorizzate (passerelle, trombe delle scale, ecc.), Per i contatori deve essere previsto un armadietto chiudibile a chiave con una finestra al livello del quadrante. Armadi simili dovrebbero essere installati anche per il posizionamento congiunto di contatori e trasformatori di corrente quando si esegue la misurazione sul lato di bassa tensione (all'ingresso dei consumatori).

1.5.31. Costruzioni e dimensioni di armadi, nicchie, scudi, ecc. Dovrebbero fornire un comodo accesso ai terminali dei misuratori di corrente e dei trasformatori di corrente. Inoltre, dovrebbe essere possibile sostituire comodamente lo strumento e installarlo con una pendenza non superiore a 1 °. Il design del suo montaggio dovrebbe fornire la possibilità di installare e rimuovere il misuratore dalla parte anteriore.

1.5.32. Il cablaggio dei contatori deve soddisfare i requisiti indicati nel cap. 2.1 e 3.4.

1.5.33. Nel cablaggio verso i contatori di insediamenti non è consentita la presenza di razioni.

1.5.34. Le sezioni trasversali dei fili e dei cavi collegati ai contatori devono essere prese in conformità al 3.4.4 (vedere anche 1.5.19).

1.5.35. Quando si installano i cavi elettrici per il collegamento dei misuratori di connessione diretta, è necessario lasciare le estremità dei fili di almeno 120 mm di lunghezza intorno ai metri. L'isolamento o la guaina del filo neutro ad una lunghezza di 100 mm davanti al misuratore dovrebbero avere un colore distintivo.

5.1.36. Per un'installazione e una sostituzione sicure dei contatori in reti con tensione fino a 380 V, dovrebbe essere possibile spegnere il contatore con un dispositivo di commutazione installato a una distanza non superiore a 10 mo fusibili. Lo stress dovrebbe essere fornito da tutte le fasi collegate al contatore.

I trasformatori di corrente utilizzati per collegare i misuratori a tensioni fino a 380 V devono essere installati dopo aver commutato i dispositivi nella direzione del flusso di corrente.

5.1.37. La messa a terra (azzeramento) di metri e trasformatori di corrente deve essere eseguita in conformità ai requisiti di Ch. 1.7. In questo caso, i conduttori di messa a terra e neutro dai metri e dai trasformatori di corrente con tensione fino a 1 kV al gruppo di morsetti più vicino devono essere in rame.

1.5.38. Se ci sono diversi collegamenti nella struttura con una misurazione separata dell'elettricità, i pannelli dei contatori devono essere etichettati con i nomi delle connessioni.

Contabilità tecnica

5.1.39. Nelle centrali termoelettriche e nucleari con unità (blocchi) che non sono dotate di computer di informazione o di controllo, è necessario installare quelle fisse o utilizzare i contatori portatili di contabilità tecnica nel sistema SN per consentire il calcolo di indicatori tecnici ed economici. Allo stesso tempo, l'installazione di contatori elettrici attivi dovrebbe essere effettuata in circuiti di motori elettrici alimentati da bus del quadro principale di tensione (superiore a 1 kV) delle proprie esigenze e nei circuiti di tutti i trasformatori alimentati da questi bus.

1.5.40. Nelle centrali elettriche con collegamenti trasversali (con una linea di vapore comune), la possibilità tecnica di installare (in condizioni operative) metri di misurazione tecnica dell'elettricità attiva utilizzata per monitorare il corretto funzionamento dei contatori generatori calcolati dovrebbe essere fornita sul lato di tensione del generatore dei trasformatori.

1.5.41. I contatori elettrici attivi per la contabilità tecnica dovrebbero essere installati nelle sottostazioni di 35 kV e sopra i sistemi di alimentazione: sui lati delle tensioni di media e bassa tensione dei trasformatori di potenza; su ogni linea elettrica in uscita di 6 kV e oltre, che è sul bilanciamento del sistema di alimentazione.

I contatori elettrici reattivi per la contabilità tecnica dovrebbero essere installati sui lati delle tensioni medie e basse dei trasformatori di potenza delle sottostazioni di 35 kV e sopra i sistemi di alimentazione.

Questi requisiti per l'installazione dei contatori di energia elettrica sono soggetti all'implementazione in quanto sono forniti con contatori.

1.5.42. Le imprese dovrebbero prevedere la possibilità tecnica di installare (in condizioni operative) stazionarie o utilizzando misuratori portatili di inventario per monitorare la conformità ai limiti di consumo energetico di officine, linee di processo, unità individuali ad alta intensità energetica, per determinare il consumo di elettricità per unità di prodotto finito o semilavorato.

È consentito installare misuratori di misurazione tecnica all'ingresso dell'impianto, se il conto di liquidazione con questa società viene eseguito su contatori installati nelle sottostazioni o nelle centrali elettriche dei sistemi di alimentazione.

L'installazione e la rimozione dei contatori di misurazione tecnica presso le imprese non richiede un permesso da parte dell'organizzazione di approvvigionamento energetico.

5.1.43. I dispositivi di contabilità tecnica delle imprese (contatori e trasformatori di misura) dovrebbero essere sotto l'autorità dei consumatori stessi e dovrebbero soddisfare i requisiti di 1.5.13 (eccetto per il requisito di un sigillo dell'organizzazione di fornitura di energia), 1.5.14 e 1.5.15.

1.5.44. Le classi di precisione della misurazione tecnica dell'elettricità attiva dovrebbero corrispondere ai valori indicati di seguito:

Installazione di contatori elettrici Reti elettriche meridionali

Costo del lavoro eseguito da IESK JSC

No. p / p

Contenuto di lavoro

Costo del lavoro con IVA, strofinare.

Installazione del contatore elettrico PuM 189.12 BK3 con montaggio del ramo (con materiali)

Installazione del contatore elettrico PuM 489.18 con cablaggio di montaggio (con materiali)

Installazione del contatore elettrico PuM 189.12 BK3 con montaggio del ramo (materiali del cliente)

Installazione del contatore elettrico PuM 489.18 con montaggio del ramo (materiali del cliente)

Installazione del contatore elettrico RiM 189.12 BK3 (monofase)

Installazione del contatore elettrico RiM 489.18 (trifase)

Costo dei dispositivi di misurazione offerti da IESK JSC

(dispositivi standard, il tipo specificato è selezionato in base alle condizioni del consumatore)

Costo con IVA, rubli

Informazioni per l'acquisto di dispositivi di misurazione

Dispatcher telefonico per la vendita di contatori e dispositivi di misurazione dei servizi di installazione

Indirizzo e orario in cui il consumatore può contattare la filiale per un servizio

Regione di Irkutsk, Irkutsk, ul. Bezbokov, 38a, 1 ° piano, sala 11

Orari di apertura: lun-ven: dalle 8.00 alle 12.00, (l'ultimo giorno del mese - contabilità)

Un sistema automatico di misurazione delle informazioni per la misurazione commerciale dell'elettricità (AIIS KUE) è stato installato e messo in servizio sul territorio delle Southern Electric Networks

Requisiti tecnici con i mezzi di misurazione dell'elettricità installati nel ramo
JSC IESC "Southern Electric Networks" per insediamenti al dettaglio
mercato dell'elettricità.

1.1 Gli strumenti contabili per i quali i calcoli sono effettuati nel mercato al dettaglio devono essere conformi alle prescrizioni della legislazione della Federazione russa sull'integrità della misurazione, devono essere messi in servizio nella Federazione Russa (iscritti nel Registro di Stato degli strumenti di misura della Federazione Russa), avere sigilli di prova integri e (o) segni di ispezione visiva.

1.2 Ciascun contatore di insediamento installato deve avere sulle viti che fissano l'involucro del misuratore, sigilla con il timbro del supervisore di stato e sul coperchio di bloccaggio - il sigillo dell'organizzazione di fornitura di energia. Sui contatori trifase di nuova installazione dovrebbero essere presenti sigilli di verifica dello stato con una prescrizione non superiore a 12 mesi e nei contatori monofase ci dovrebbe essere una prescrizione di non più di 2 anni al momento dell'installazione.

1.3. Quando si determina la quantità di elettricità basata sulle letture del contatore, vengono presi in considerazione solo i rapporti di trasformazione dei trasformatori di misura. L'introduzione di altri fattori di correzione non è consentita.

  • Requisiti per l'installazione dei dispositivi di misurazione:

    2.1 I dispositivi di contabilità sono soggetti all'installazione ai confini dell'equilibrio di proprietà di oggetti (soggetti) dei consumatori del mercato al dettaglio, organizzazioni di rete che hanno un bilancio di frontiera comune (soggetti adiacenti del mercato al dettaglio).

    2.2 In assenza della possibilità tecnica di installare un dispositivo di misurazione sul bordo dell'accessorio della bilancia, il dispositivo di misurazione deve essere installato in un luogo il più vicino possibile al confine dell'accessorio della bilancia, che ha la possibilità tecnica della sua installazione. Allo stesso tempo, previo accordo tra entità di mercato al dettaglio adiacenti, il dispositivo di misurazione da utilizzare per determinare il volume di consumo (trasmissione) di elettricità di un'entità può essere installato all'interno delle strutture del settore elettrico di un'altra entità adiacente.

  • Schemi di cablaggio per i dispositivi di misurazione:

    3.1 Lo schema di collegamento dei dispositivi di misurazione deve garantire che vengano prese in considerazione la quantità e la qualità dell'energia elettrica e della potenza trasmesse (ricevute), nonché la determinazione delle perdite durante la sua trasmissione.

    3.2 Nei punti di misurazione commerciale nelle reti trifase, dovrebbero essere utilizzati contatori elettrici trifase a tre elementi, che dovrebbero essere inclusi in ciascuna fase di interconnessione, nelle reti monofase - monofase.

    3.3 Quando si collegano i dispositivi di misura tramite trasformatori di corrente e trasformatori di tensione, il collegamento del misuratore deve essere effettuato sui singoli avvolgimenti di trasformatori di misura di corrente e tensione delle corrispondenti classi di precisione.

    3.4.Il rapporto di trasformazione dei trasformatori di corrente deve soddisfare la condizione che al momento della connessione massima la corrente nell'avvolgimento secondario del trasformatore di corrente sia almeno il 40% della sua corrente nominale e al massimo carico di lavoro di almeno il 5%. Se, in base alle condizioni di protezione, è impossibile selezionare i trasformatori di corrente che soddisfano le condizioni di cui sopra, è necessario installare misuratori di corrente trifase monofase e la corrente secondaria massima nel punto di misurazione non deve superare la corrente massima consentita del contatore e la durata della corrente secondaria massima deve essere tipo di contatore.

    3.5 I circuiti secondari di misura dei trasformatori di corrente e tensione devono essere caricati conformemente ai requisiti di GOST 7746-2001 e GOST 198-2001. Se i circuiti secondari dei trasformatori di corrente e tensione di misura sono caricati con valori inferiori ai valori consentiti, è necessario installare le resistenze di carico corrispondenti.

    3.6.La connessione del dispositivo di misurazione ai trasformatori di corrente e ai trasformatori di tensione deve essere effettuata con un cavo separato ei circuiti di misura devono essere collegati al misuratore attraverso una scatola di prova (morsettiera specializzata) situata direttamente sotto il contatore.

    3.7. La sezione e la lunghezza dei fili e dei cavi nei circuiti di tensione dei dispositivi di misurazione devono essere tali che le perdite di tensione in questi circuiti non siano superiori allo 0,25% della tensione nominale.

    3.8.La classe di precisione dei trasformatori di misura utilizzati nella misurazione dei complessi per l'installazione (collegamento) dei dispositivi di misurazione deve essere almeno 0,5.

  • Caratteristiche metrologiche dei dispositivi di misurazione:

    4.1.Le caratteristiche metrologiche dei dispositivi di misurazione devono essere conformi ai requisiti di GOST R 52323-2005 (IEC 62053-22-2003) "Contatori di energia statica attiva delle classi di precisione 0,2S e 0,5S", GOST R 52322-2005 (IEC 62053-21-2003 ) "Contatori di energia attiva statica di classi di precisione 1 e 2", GOST R 52425-2005 "Contatori di energia reattiva statica".

    4.2 Per tenere conto dell'elettricità consumata dai cittadini, nonché al confine della rete elettrica, devono essere installati dispositivi di misurazione della classe di precisione 1.0 e superiori.

    4.3 Per i consumatori e le organizzazioni di reti collegate con una potenza massima inferiore a 670 kW, devono essere installati dispositivi di misura di classe di precisione: fino a 35 kV - classe. 1.0 e sopra; oltre 110 kV - cl. 0,5 S e oltre.

    4.4.Per i consumatori e le relative organizzazioni di rete con una potenza massima di oltre 670 kW, devono essere installati dispositivi di misurazione della classe di precisione pari o superiori a 0,5S, che consentono di misurare i volumi orari di consumo di elettricità, fornendo dati sui volumi orari di consumo di elettricità negli ultimi 120 giorni o più.

    4.5 Per tenere conto della potenza reattiva consumata (prodotta) dai consumatori con una potenza massima di oltre 670 kW, se nel contratto per la fornitura di servizi di trasmissione di energia elettrica è presente una condizione di mantenimento della potenza attiva e reattiva consumata, dispositivi di misura che consentono la potenza reattiva o la corrispondenza potenza attiva e reattiva e misurazione del consumo orario (produzione) di potenza reattiva. Inoltre, i dispositivi di misurazione specificati devono avere una classe di precisione non inferiore a 2,0, ma non superiore a un gradino inferiore alla classe di precisione dei dispositivi di misura della potenza attiva.

    4.6.L'intervallo di calibrazione per i trasformatori di corrente e di tensione dovrebbe essere di almeno 8 anni, per i contatori di elettricità - almeno 10 anni.

  • Requisiti tecnici generali per i dispositivi di misurazione:

    5.1 Le informazioni visualizzate sul display del contatore elettrico dovrebbero essere visualizzate in russo e includere la lettura corrente del contatore, la tariffa attuale, l'indicazione dello stato operativo del contatore.

    5.2 I contatori di elettricità dovrebbero funzionare normalmente non più tardi di 5 secondi dopo aver applicato una tensione nominale ai terminali del contatore. Nel misuratore di energia elettrica dovrebbe essere fornito per controllare la correttezza della connessione dei circuiti di misura. La protezione contro l'accesso non autorizzato dovrebbe essere eseguita a livello tecnico (hardware) e software.

    5.3 I contatori di energia elettrica devono avere una o più interfacce di comunicazione digitale (RS-485, GSM, CAN, PLC, RF-RS-232, Ethernet o altro) e un'interfaccia per la calibrazione del misuratore. La velocità di trasmissione deve essere di almeno 1200 bps. I contatori di energia elettrica devono funzionare secondo le caratteristiche tecniche dichiarate a qualsiasi valore di temperatura nell'intervallo da -40 a +60 0 C.

    5.4 I contatori di elettricità dovrebbero essere programmati per l'ora locale (Irkutsk), senza passare al periodo estivo / invernale.

  • I termini e le definizioni principali utilizzati nel testo:

    6.1 "Consumatore" - un consumatore di energia elettrica, che acquisisce energia elettrica (energia) per esigenze domestiche e (o) industriali;

    6.2 La "classe di precisione" dei dispositivi di misura e dei trasformatori di misura è una caratteristica di uno strumento di misura, determinata dai limiti degli errori consentiti, i cui valori sono stabiliti negli standard per determinati tipi di strumenti di misura.

    Collegamento del contatore tramite trasformatori

    Requisiti generali

    I diagrammi dei misuratori di collegamento tramite trasformatori possono essere suddivisi in due gruppi: commutazione semi-indiretta e indiretta.

    Nello schema di collegamento semi-indiretto, lo strumento è connesso alla rete solo tramite trasformatori di corrente (CT). Tale schema è tipicamente utilizzato per medie e grandi imprese che vengono alimentati dalla rete 0,4 kV e hanno un carico collegato di 100 ampere.

    Quando lo schema di inclusione indiretta, il contatore è incluso nella rete attraverso trasformatori di corrente (CT) e trasformatori di tensione (TH). Tali sistemi sono generalmente utilizzati per le grandi imprese hanno sui loro sottostazioni di trasformazione equilibrio e altre apparecchiature ad alta tensione è alimentato dalla rete elettrica superiori a 1 kV.

    Il misuratore di inclusione del trasformatore ha 10 o 11 terminali:

    Come si vede nella foto sopra risultati â1, 3, 4, 6, 7 e 9 sono utilizzati per connessioni correnti (dai trasformatori di corrente) e â2 risultati, 5 e 8 - per le connessioni tensione (trasformatori di tensione - con un indiretto circuito di commutazione o direttamente dalla rete - con inclusione semiquadrata). 10 pin, come 11 (se disponibile), viene utilizzato per collegare il conduttore neutro al contatore.

    In conformità con la clausola 1.5.16. La classe di precisione PUE dei trasformatori di corrente e la tensione per il collegamento dei contatori elettrici calcolati non devono essere superiori a 0,5.

    Inoltre, in conformità al paragrafo 1.5.23. circuiti SAE contabili (circuiti di trasformatori incrementatore) dovrebbero essere trasmessi sulla autoassemblaggio di morsetti o sezioni in generale un numero di morsetti. In assenza di assiemi con clip, è necessario installare blocchi di prova. In questa sezione circuitale corrente deve essere non eseguite meno di 2,5 mm 2 per il rame, e non inferiore a 4 mm 2 per la sezione trasversale e la lunghezza dei fili e cavi nei circuiti voltmetro alluminio (p.3.4.4 SAE), e devono essere scelti in modo tale che la perdita di tensione in questi circuiti non fosse superiore allo 0,25% della tensione nominale (n. 1.5.19. PUE). (Di norma, i circuiti di tensione sono realizzati nella stessa sezione dei circuiti elettrici)

    Come è stato scritto sopra, il circuito di misurazione deve essere inviato al gruppo di morsetti o blocchi di prova, quindi qual è il blocco di prova?

    Un blocco di prova o una scatola di prova è un insieme di clip destinati a collegare un contatore elettrico e garantire un lavoro comodo e sicuro con il misuratore:

    IMPORTANTE! Le viti per cortocircuitare i primi terminali dei circuiti di corrente devono essere avvitate con lo schema di collegamento a sette fili e svitate nello schema a dieci fili.

    Jumper corrente di corto circuito deve essere chiuso solo durante l'installazione e altre opere con un contatore nella posizione del ponticello deve essere aperto!

    Connessioni contatore tramite trasformatori di corrente

    Come è stato sopra descritto con la tensione di linea di 0,4 kV (380 V) e carichi di oltre 100 Ampere polukosvennogo applicato commutazione contatore circuito, in cui detti circuiti di tensione sono collegati direttamente al bancone, e circuiti elettrici collegati attraverso trasformatori di corrente:

    Il seguente circuito collegamento contatori mediante trasformatori: desyatiprovodnye, semiprovodnye e catene sovrapposti (può essere utilizzato solo quando polukosvennom inclusione). Esaminiamo ciascuno degli schemi separatamente:

    2.1 Circuito a dieci fili

    La principale connessione a dieci fili del contatore attraverso i trasformatori di corrente:

    In effetti, il circuito a dieci fili sarà simile a questo:

    Vantaggi del circuito a dieci fili:

    1. Convenienza del lavoro con il misuratore. Non è necessario spegnere l'impianto elettrico quando si sostituisce lo strumento e quando si lavora con esso.
    2. Sicurezza. I circuiti di corrente sono messi a terra, il che esclude la possibilità di potenziale pericoloso che appare ai terminali dei circuiti secondari. La casella di test consente di scollegare in sicurezza il circuito di tensione.
    3. Alta affidabilità La contabilità per ciascuna fase viene raccolta indipendentemente l'una dall'altra. In caso di violazione delle catene contabili in una delle fasi, l'operazione della contabilità nelle altre fasi non viene disturbata.

    Svantaggi del circuito a dieci fili:

    1. Conduttore ad alto consumo, per l'assemblaggio di circuiti contabili secondari.

    2.2 Circuito a sette conduttori

    Lo schema di collegamento a sette fili di base del contatore elettrico attraverso i trasformatori di corrente:

    In effetti, il circuito a sette fili avrà la seguente forma:

    Vantaggi del circuito a sette fili:

    1. Convenienza del lavoro con il misuratore. Non è necessario spegnere l'impianto elettrico quando si sostituisce lo strumento e quando si lavora con esso.
    2. Sicurezza. I circuiti di corrente sono messi a terra, il che esclude la possibilità di potenziale pericoloso che appare ai terminali dei circuiti secondari. La casella di test consente di scollegare in sicurezza il circuito di tensione.
    3. Risparmio di conduttori, per l'assemblaggio di circuiti di contabilità secondaria combinando circuiti di corrente secondaria.

    Svantaggi del circuito a sette fili:

    1. Bassa affidabilità In caso di violazione del circuito di corrente combinato, l'elettricità non viene presa in considerazione in nessuna delle fasi.

    2.3 Schema con catene combinate

    Schema schematico della connessione del contatore elettrico tramite trasformatori di corrente con circuiti combinati.

    In questo schema, i circuiti di tensione sono combinati con i circuiti di corrente ponendo i ponticelli sui trasformatori dal contatto L1 al contatto L2.

    In effetti, lo schema con circuiti combinati avrà la seguente forma:

    Il circuito con circuiti combinati non è conforme ai requisiti delle norme attuali e non è attualmente utilizzato, tuttavia è ancora presente in impianti elettrici più vecchi.

    3. Collegamento del contatore tramite trasformatori di corrente e tensione

    Se necessario, il circuito contatore gestione contabilità di energia elettrica nella rete sopra i 1000 volt applicati collegamento indiretto in cui il circuito di corrente collegato al contatore tramite trasformatori e circuiti di tensione di corrente sono collegati tramite trasformatori di tensione:

    Questo articolo ti è stato d'aiuto? O forse hai ancora domande? Scrivi nei commenti!

    Non si trova sul sito di un articolo sull'argomento che ti interessa riguardo agli elettricisti? Scrivici qui Ti risponderemo.

    Ciclo di misurazione del contatore elettrico

    Oggi l'energia elettrica è quasi l'unico servizio pubblico, i cui pagamenti vengono effettuati in base alle indicazioni dei dispositivi di misurazione - contatori elettrici. Tutti gli altri servizi (fornitura di acqua calda e fredda e riscaldamento) sono consumati dalla popolazione praticamente sconosciuta, poiché il livello di pagamento viene solitamente calcolato sulla base di determinati standard, e anche in base alle dimensioni della zona giorno e al numero di residenti registrati. Ciò porta spesso al fatto che la popolazione paga per le utility più di quanto consumi. Pagando per l'energia elettrica, paghi esattamente quello che hai usato.

    Quali sono i contatori

    Attualmente, nel parco immobiliare di Irkutsk e nella regione di Irkutsk, vengono utilizzati principalmente due tipi di contatori elettrici: induzione ed elettronica. In questo caso, i primi occupano una posizione dominante, poiché sono stati stabiliti ovunque fino alla metà degli anni '90. Oggi sono moralmente e fisicamente obsoleti. La maggior parte di essi non fornisce il livello necessario di accuratezza contabile e non è progettata per il livello attuale di consumo di elettricità. Inoltre, dispongono di funzionalità limitate che non consentono la misurazione dell'energia multi-tariffa o la lettura remota del contatore. Ecco perché oggi in tutte le case appena commissionate vengono installati solo dispositivi di misurazione elettronici.

    Attualmente esiste un'enorme selezione di dispositivi di misurazione. Ognuno di loro ha le sue caratteristiche speciali, un diverso insieme di funzionalità. La maggior parte di essi sono interessanti solo per gli specialisti, per il consumatore i più importanti sono la "classe di precisione" e la cosiddetta "tariffa".

    Il parametro tecnico principale del misuratore, che indica il livello di errore di misurazione del dispositivo. Fino alla metà degli anni '90, tutti i contatori installati negli edifici residenziali avevano una classe di precisione pari a 2,5 (ovvero, il livello massimo tollerato di errore di questi dispositivi era del 2,5%). Nel 1996 è stato introdotto un nuovo standard per la precisione di misurazione utilizzato nel settore residenziale - 2.0. Questo è stato l'impulso per la sostituzione universale dei misuratori di induzione con quelli elettronici più precisi con classe di precisione 2.0.

    Fino a poco tempo fa, tutti i contatori di energia elettrica utilizzati nel settore domestico erano a un tasso, vale a dire. effettuato la contabilità di energia elettrica ad una tariffa unica. La funzionalità dei moderni contatori elettronici consente di tenere traccia dell'elettricità nelle zone del giorno e anche nelle stagioni. Un sistema di pagamento multi-tariffario è disponibile per i residenti di Irkutsk e della regione di Irkutsk - la commissione regionale dell'energia ha diviso il giorno in due zone tariffarie - giorno (dalle 07.00 alle 23.00) e notte (dalle 23.00 alle 7.00) - e fissato una tariffa separata per ciascuna zona. Allo stesso tempo, la tariffa notturna è molto più bassa della tariffa giornaliera, che consente alla popolazione di ridurre il costo dei pagamenti di elettricità.

    Il sistema di contabilità multi-tariffaria è ugualmente vantaggioso sia per gli abbonati che per la rete elettrica. Il fatto è che il carico sulle centrali durante il giorno non è uniforme: al mattino e alla sera c'è un picco nel consumo di energia, mentre di notte gli ingegneri dell'energia devono ridurre drasticamente la produzione di energia. Questo modello di carico irregolare del sistema di alimentazione ha un impatto negativo sulle condizioni tecniche dell'apparecchiatura. Inoltre, durante i periodi di massimo, l'azienda è costretta a utilizzare tutte le sue capacità, comprese quelle il cui costo di produzione di energia è elevato. La diffusa diffusione della misurazione multi-tariffa tra i consumatori ridurrebbe in modo significativo i costi di produzione, oltre a posticipare per qualche tempo l'introduzione di nuove capacità di generazione riducendo il consumo di elettricità nelle ore di punta. Questo sistema di contabilità consente di risparmiare in modo significativo sui costi dell'elettricità, se si organizza correttamente l'uso di alcuni elettrodomestici. Ad esempio, una lavatrice automatica può essere "caricata" per la notte, oltre a includere pavimenti riscaldati, utilizzare condizionatori d'aria, lavastoviglie e altri apparecchi ad alta intensità energetica. La contabilità multi-tariffa è particolarmente vantaggiosa per quei cittadini che sono notturni e utilizzano attivamente dispositivi ad alta intensità energetica.

    Oggi tutte le nuove case nella regione di Irkutsk sono ancora in fase di costruzione dotate di sistemi automatici di misurazione dell'elettricità, che offrono ai residenti l'opportunità di misurare il consumo di elettricità in modo differenziato per ora del giorno. Questo sistema include non solo contatori a due tariffe, ma anche apparecchiature speciali che consentono di programmare i dispositivi di misurazione e prendere le loro letture da remoto. Se la tua casa non è dotata di un sistema di contabilità automatizzato, puoi usufruire del sistema multi-tariffario installando un contatore multi-tariffa con una tariffa integrata.

    Per passare a un sistema di contabilità multi-tariffario, è possibile scegliere l'opzione di applicazione che è conveniente per voi:

    · Effettuare un ordine chiamando il dispatcher di CJSC "IRMET" chiamando a:

    Irkutsk 8 (3952) 794-908, 610-458, 500-342, 729-738;

    Requisiti per i dispositivi di misurazione e la loro installazione

    Requisiti per i dispositivi di misurazione e la loro installazione

    1. Requisiti per la classe di precisione e la funzionalità dei contatori di elettricità:

    -Per tenere conto dell'energia elettrica consumata dai cittadini, nonché dell'interfaccia tra le strutture della rete elettrica e i sistemi di ingegneria edilizia di un condominio, devono essere utilizzati dispositivi di misurazione della classe di precisione 2.0 e superiori. (OPFRRE p.138).

    -Negli edifici multi-appartamento che vengono nuovamente collegati alle strutture della rete elettrica, i dispositivi di misurazione collettiva (comune) di classe di precisione 1.0 e superiori devono essere installati al confine degli impianti di rete elettrica e dei sistemi di ingegneria della casa (OPFRREE p.138).

    -Per tenere conto dell'energia elettrica consumata dai consumatori (ad eccezione dei cittadini-consumatori), nonché nei punti di connessione di impianti di rete elettrica di un'organizzazione di rete a impianti di rete di un'altra organizzazione di rete con una capacità massima inferiore a 670 kW, vengono utilizzati dispositivi di misurazione della classe di precisione (OPFRREE p.139 ).:

    -per punti di connessione a reti elettriche con tensione da 0,4 kV a 35 kV - 1,0 e superiore;

    -per punti di connessione alla rete elettrica con tensione da 110 kV e superiore a 0,5 S e oltre.

    -Per tenere conto dell'energia elettrica consumata dai consumatori, nonché dei punti di connessione degli impianti di rete elettrica di un'organizzazione di rete agli impianti di rete di un'altra organizzazione con una potenza massima di almeno 670 kW, vengono utilizzati dispositivi di misurazione per misurare il consumo orario di energia elettrica di classe di precisione 0,5 S o superiore, che consente di archiviare i dati sui volumi orari di consumo di energia elettrica negli ultimi 90 giorni o più. (OPFRRE p.139).

    -Per tenere conto della produzione di energia elettrica da parte dei produttori di energia elettrica (potenza) nei mercati al dettaglio, è necessario utilizzare dispositivi di misurazione che consentano di misurare i volumi orari di produzione di energia elettrica, classe di precisione 0,5S o superiore, che memorizzano i dati su volumi orari di produzione di energia elettrica (potenza) 90 giorni o più. (OPFRRE p.141).

    2. Requisiti per i siti di installazione dei contatori elettrici

    -I dispositivi di misurazione devono essere installati ai confini dell'equipaggio delle unità di alimentazione (dispositivi di ricezione di energia). In mancanza di fattibilità tecnica dell'installazione di un dispositivo di misurazione al confine del saldo degli impianti del settore dell'energia (ricevitori di energia) delle entità del mercato al dettaglio adiacenti, il dispositivo di misurazione deve essere installato in un luogo il più vicino possibile al bordo del meccanismo di equilibratura in cui è tecnicamente possibile installarlo. (OPFRRE p.144).

    -I contatori devono essere collocati in un'area asciutta, facilmente accessibile per la manutenzione, in un luogo sufficientemente libero e scomodo per lavorare. I contatori di esecuzione industriale comune non possono essere installati in ambienti in cui, in condizioni di produzione, la temperatura può spesso superare + 40 ° C, nonché in ambienti con mezzi aggressivi. È consentito posizionare contatori nei locali non riscaldati e nei corridoi degli impianti di distribuzione di centrali elettriche e sottostazioni, nonché in armadi esterni. Se i dispositivi non sono previsti per l'uso in condizioni di temperatura negativa, dovrebbero essere dotati di isolamento fisso per il periodo invernale mediante pannelli isolanti, cappe con aria riscaldata al loro interno con una lampada elettrica o elemento riscaldante per garantire una temperatura positiva all'interno della cappa, ma non superiore a +20 ° С (ПУЭ punto 1.5.27).

    -I contatori devono essere installati in armadi, telecamere di dispositivi di distribuzione completi (quadri e gruppi di alimentazione), su pannelli, pannelli, in nicchie, su pareti che hanno una struttura rigida. L'altezza dal box clip del pavimento al metro deve essere compresa tra 0,8 e 1,7 m. È consentita un'altitudine inferiore a 0,8 m ma non inferiore a 0,4 m (PUE della sezione 1.5.29) (eccetto per la soluzione tecnica dell'installazione PU al punto di connessione sul supporto VL-0.4 kV).

    -Costruzioni e dimensioni di armadi, nicchie, scudi, ecc. Dovrebbero fornire un comodo accesso ai terminali dei misuratori di corrente e dei trasformatori di corrente. Inoltre, dovrebbe essere possibile sostituire comodamente lo strumento. Il design del suo montaggio dovrebbe fornire la possibilità di installare e rimuovere il misuratore dal lato anteriore (УЭ 1.5.3).

    -Se ci sono diversi collegamenti nella struttura con una misurazione separata dell'elettricità, i pannelli dei contatori devono essere etichettati con i nomi delle connessioni (УЭ p.1.5.38).

    3 Metodo e schema elettrico per contatori elettrici

    -Per connessioni di 0,4 kV con un carico fino a 100 A in modo inclusivo, utilizzare il sistema di avvio dal vivo PU.

    -In caso di ingresso trifase, utilizzare un PU a tre elementi (ПУЭ p.1.5.13).

    4. Requisiti per la taratura dei contatori elettrici

    -Sui contatori trifase di nuova installazione, dovrebbero essere presenti sigilli di verifica statale con una prescrizione non superiore a 12 mesi e su misuratori monofase - con una prescrizione di non più di 2 anni (ПУЭ punto 5.5.13). La presenza di una calibrazione valida di PU è confermata dalla fornitura di un documento giustificativo - un modulo passaporto su un PU o un certificato di verifica. I documenti sul PU devono essere contrassegnati nelle impostazioni del tariffario e dell'ora locale.

    5. Requisiti per misurare i trasformatori di corrente

    -Classe di precisione - non inferiore a 0,5 (OPFREE p.139).

    -Al collegamento semi-indiretto del contatore è necessario installare i trasformatori di corrente in tutte le fasi.

    -I valori della corrente secondaria nominale devono essere collegati alle correnti nominali dei dispositivi di misura. 25-40% del carico.

    -I trasformatori di corrente utilizzati per collegare i misuratori con tensioni fino a 0,4 kV devono essere installati dopo aver commutato i dispositivi nella direzione del flusso di corrente (УЭ 1.5.36).

    -Le conclusioni degli avvolgimenti di misura secondari dei trasformatori di corrente devono essere isolate da senza un cortocircuito di controllo dei terminali o di un circuito aperto, con l'aiuto di coperchi e schermi per la sigillatura (ПТЭЭП p.2.11.18).

    -Per garantire la sicurezza del lavoro svolto nei circuiti di dispositivi di misurazione, dispositivi di protezione relè e automazione elettrica, i circuiti secondari (avvolgimenti) dei trasformatori di corrente di misura dovrebbero avere una messa a terra permanente. (POT RM p.8.1)

    -La messa a terra nei circuiti secondari dei trasformatori di corrente deve essere fornita ai terminali dei trasformatori di corrente (УЭ p.3.4.23).

    -La scelta del luogo e del metodo di installazione dovrebbe fornire la possibilità di lettura visiva dalla piastra (piastre) del TT di tutti i dati specificati secondo GOST 7746-2001, senza eseguire lavori di smontaggio o disattivazione dell'apparecchiatura (GOST 18620-86 p.3.2).

    -Il trasformatore di corrente deve avere una verifica valida, primaria (di fabbrica) o periodica (in base all'intervallo di verifica specificato nella descrizione del tipo di strumento di misura). La presenza di una verifica valida è confermata dalla fornitura di passaporti originali o certificati di verifica per TT con protocolli di verifica (ПТЭЭП 2.11.11).

    6. Requisiti per misurare i trasformatori di tensione

    -Classe di precisione - non inferiore a 0,5 (OPFREE p.139).

    -Per l'ingresso trifase, applicare TN trifase o gruppi di TN monofase.

    -Per la sicurezza dei circuiti di misura, è necessario sigillare le griglie e le porte delle camere, dove sono installati i fusibili (i fusibili sono installati con trigger di allarme (PUE 3.4.28) sul lato dell'alta e bassa tensione del trasformatore di tensione e le maniglie degli attuatori dell'isolatore di tensione). Se è impossibile sigillare le camere, i terminali della pompa sono sigillati. (ПТЭЭП p.2.11.18).

    -Al fine di garantire la sicurezza dei lavori effettuati nei circuiti di dispositivi di misura, dispositivi di protezione dei relè e componenti elettrici automatici, i circuiti secondari (avvolgimenti) dei trasformatori di tensione di misurazione devono avere una messa a terra permanente (POT PM p.8.1).

    -Gli avvolgimenti del trasformatore secondario devono essere messi a terra collegando il punto neutro o una delle estremità dell'avvolgimento al dispositivo di messa a terra. La messa a terra degli avvolgimenti secondari del trasformatore di tensione deve essere eseguita, di regola, sul gruppo di morsetti o sui morsetti del trasformatore di tensione più vicino al trasformatore di tensione (УЭ Articolo 3.4.24).

    -La scelta del luogo e il metodo di installazione dovrebbero fornire la capacità di leggere visivamente dalla / e targhetta / e di tutti i dati specificati in conformità con GOST 1983-2001 senza smantellare o disabilitare l'apparecchiatura.

    -TH deve avere una calibrazione valida del primario (di fabbrica) o periodica (in base all'intervallo di calibrazione specificato nella descrizione del tipo di strumento di misura). La presenza di una verifica valida è confermata dalla fornitura di passaporti originali o certificati di verifica per TN con protocolli di verifica (ПТЭЭП 2.11.11).

    7. Requisiti per i circuiti di misura

    -Nel cablaggio dei contatori di insediamenti non è consentita la presenza di razioni (УЭ p.1.5.33).

    -Il cablaggio elettrico deve rispettare le condizioni ambientali, lo scopo e il valore delle strutture, la loro progettazione e le caratteristiche architettoniche. Il cablaggio dovrebbe fornire la possibilità di riconoscere facilmente l'intera lunghezza dei conduttori a colori:

    colore blu: per la designazione di zero conduttori o conduttori medi di una rete elettrica;

    combinazione bicolore di colore verde-giallo - per designare un conduttore di protezione o di protezione zero;

    combinazione bicolore di colore verde-giallo lungo l'intera lunghezza con segni blu alle estremità della linea, che vengono applicati durante l'installazione - per indicare lo zero combinato di funzionamento e zero conduttore di protezione;

    nero, marrone, rosso, viola, grigio, rosa, bianco, arancione, turchese - per designare il conduttore di fase (EIR, 2.1.31).

    -L'installazione di circuiti DC e AC all'interno di dispositivi a pannello (pannelli, console, armadi, cassetti, ecc.), Nonché gli schemi elettrici interni degli azionamenti di interruttori, sezionatori e altri dispositivi sotto i termini della resistenza meccanica dovrebbero essere fatti di fili o cavi con conduttori di rame. L'uso di fili e cavi con conduttori di alluminio per l'installazione interna di dispositivi a pannello non è consentito (УЭ p.3.4.12).

    -Per la sicurezza dei circuiti di misura, dovrebbe essere possibile sigillare morsettiere intermedie, blocchi di test, scatole e altri dispositivi inclusi nei circuiti di misura del PU, riducendo al minimo l'uso di tali dispositivi (ПТЭЭП p.2.11.18).

    -Quando si accende il contatore in modo semi-indiretto, i conduttori dei circuiti di tensione sono collegati ai pneumatici mediante una connessione tecnologica a bulloni separata, nelle immediate vicinanze del trasformatore di corrente del complesso di misura indicato. I punti di connessione dei circuiti di tensione del contatore alle parti che trasportano corrente della rete devono essere isolati da senza una disconnessione di controllo. (ПТЭЭП p.2.11.18).

    -Il carico sugli avvolgimenti secondari dei trasformatori di strumenti a cui i misuratori sono collegati non deve superare i valori nominali.

    -La sezione e la lunghezza dei fili e dei cavi nei circuiti di tensione dei contatori calcolati devono essere scelti in modo che le perdite di tensione in questi circuiti non siano superiori allo 0,25% della tensione nominale. (PUE p.1.5.19).

    -Per uno schema di collegamento indiretto del dispositivo di misurazione, i circuiti secondari devono essere inviati a gruppi indipendenti di morsetti o sezioni in una fila comune di morsetti. In assenza di assiemi con clip, è necessario installare blocchi di prova. I morsetti devono cortocircuitare i circuiti secondari dei trasformatori di corrente, scollegare i circuiti di corrente del contatore e i circuiti di tensione in ciascuna fase dei contatori quando vengono sostituiti o controllati, e accendere il contatore di riferimento senza scollegare fili e cavi. La progettazione di gruppi e scatole di clip di contatori di insediamenti deve garantire la possibilità della loro chiusura. (PUE p.1.5.23).

    -Quando lo strumento è acceso in modo semi-indiretto, un cavo VVG da 3 * 2,5 mm 2 deve essere utilizzato come conduttore di circuiti secondari per trasformatori di corrente con isolamento del conduttore di colore diverso.

    8. Requisiti per dispositivi di input e dispositivi di commutazione in ingresso

    -Dovrebbe essere possibile completare un'ispezione visiva dalle piattaforme fisse dei dispositivi di input, linee aeree, linee di cavi, nonché l'ingresso al cablaggio di misurazione dell'apparecchiatura per rilevare il collegamento di misurazione dei ricevitori elettrici. Il design dei dispositivi di input è coordinato dal Dipartimento per l'ottimizzazione delle bilance di JSC "RSK", che è responsabile per l'organizzazione della contabilità, in fase di progettazione del lavoro sui documenti di progettazione forniti dal consumatore (con disegni, piani di posizionamento delle attrezzature). Luoghi possibili prima che la connessione contabile venga isolata sigillando telecamere, celle, armadi, ecc. (ПТЭЭП p.2.11.18).

    -Con un carico massimo di 100 A incluso, escludere l'installazione di interruttori a coltello nel luogo di installazione della stazione di misurazione (ПУЭ punto 1.5.36).

    -Per l'installazione e la sostituzione in sicurezza di contatori in reti con tensione fino a 0,4 kV, l'installazione di dispositivi di commutazione deve essere prevista a una distanza non superiore a 10 m dal PU (PUE § 1.5.36), con possibilità di sigillatura (PTEEP p.2.11.18).

    -L'installazione di AVR, OPS e altre apparecchiature di automazione deve essere fornita dopo il sito di installazione della stazione di misurazione.

    9. Approvazione del PKU. Responsabilità per la sicurezza

    Ogni complesso di misurazione da utilizzare nei calcoli per l'elettricità deve essere sottoposto a una procedura di ammissione conformemente a (OPFRREE p.152-154). In base ai risultati dell'ammissione al funzionamento dell'IC, il personale di JSC "RSK" redige un atto corrispondente. Con una decisione positiva sull'approvazione dell'IC, il personale di JSC "RSK" installa i segni di controllo visivo (sigilli, adesivi, ecc.) Nei luoghi specificati nei requisiti sopra per PU, per eliminare la possibilità di distorsione dei dati sul passaggio delle quantità effettive di elettricità. Le informazioni sui segni di controllo visivo installati sono registrate nel certificato di ammissione al PKU.

    Il proprietario dell'IC installato nell'area della sua rete di bilancio, è responsabile della sicurezza dei dispositivi di contabilità commerciale, dei sigilli di Gosstandart of Russia e dei marchi di controllo visivo di JSC "RSK". In caso di danni o perdite, la CE perde lo status di commerciale (regolamento) e, per quanto riguarda questo proprietario di IC, l'elettricità fornita viene ricalcolata (OPFRRE p.195).

    Interpretazione delle abbreviazioni di riferimenti ai regolamenti

    OPFREE - Le principali disposizioni sul funzionamento dei mercati dell'elettricità al dettaglio

    PUE - Regole per gli impianti elettrici

    PTEEP - Regole per il funzionamento degli impianti elettrici dei consumatori

    PORT - Norme intersettoriali sulla protezione del lavoro (norme di sicurezza) nel funzionamento degli impianti elettrici