Cos'è difavtomat, come funziona e come collegarlo

  • Cablaggio

Quando si installa o si ricostruisce il cablaggio, si consiglia spesso di utilizzare difavtomat - automa differenziale. Che tipo di dispositivo è, quali funzioni esegue, come sceglierlo, dove metterlo, come collegarlo... Tutto ancora.

Che cos'è un automa differenziale e come funziona

Automa differenziale - un dispositivo di protezione, in una situazione di emergenza, disconnettendo contemporaneamente sia la fase che lo zero. Inoltre, allo stesso tempo vengono monitorati la presenza di un cortocircuito (cortocircuito) e la disconnessione della linea in questo stato, nonché la presenza di correnti di dispersione, anche in assenza di tensione. Per essere precisi, le funzioni di questo dispositivo sono:

  • tracciamento delle correnti di cortocircuito e disconnessione della linea in caso di situazione;
  • spegnimento a sovraccarico (quando la corrente supera il valore massimo, che porta al surriscaldamento dei fili, possibile danneggiamento dell'isolamento);
  • la presenza di correnti di dispersione (qualcuno ha toccato le parti in tensione, si è verificata una perdita a causa di danni all'isolamento).

Ovvero, difavtomat svolge le funzioni di un gruppo di protezione automatica RCD +. In realtà, questi due dispositivi nello stesso pacchetto. Questo è sia buono sia cattivo.

L'automa differenziale svolge le funzioni di un RCD e di un automa e occupa meno spazio.

Pro e contro

L'argomento principale a favore del problema è il cablaggio e la sicurezza sotto protezione (se eseguita correttamente). Il secondo punto positivo è che selezionando la corrente nominale appropriata, non è necessario pensare alla corretta selezione dell'RCD, poiché è "incorporato" all'interno. Un altro vantaggio è che occupano meno spazio nell'armadio rispetto a due dispositivi (se li prendi dalla stessa azienda, una linea). Eppure: la connessione in un armadio elettrico è più semplice, con meno probabilità di confondersi.

Ora sulle carenze. Quando alcuni modelli, che non sono dotati dei flag appropriati, vengono attivati, è impossibile determinare cosa ha causato il trigger: "cortocircuito" o perdita. Ciò complica notevolmente la risoluzione dei problemi. Esci: imposta il dispositivo con i contrassegni. Il secondo meno è che se solo una "parte" del difavtomat fallisce, dovrai cambiarla completamente. Ed è molto più costoso rispetto alla sostituzione di un UZO separato o automatico.

Un altro punto: non tutti gli insediamenti hanno una scelta sufficiente di difavtomatov. Quindi, se hai bisogno di una sostituzione, potresti dover stare seduto senza luce più a lungo - aspetta finché non viene consegnato quello giusto. C'è una soluzione anche qui - per mettere gli automi differenziali in posti chiave. Esattamente dove sono necessari.

Dove meglio installare difavtomat invece di UZO

Se la rete è semplice e non ci sono piani per installare interruttori automatici per gruppi di consumatori, invece di un RCD, è meglio installare un difavtomat all'ingresso. Questa situazione è spesso nelle case - la rete è composta da diversi punti vendita. Dopo il contatore, è meglio installare un differenziale automatico e non un RCD. Ciò aumenterà notevolmente la sicurezza della tua rete.

Il secondo punto in cui è meglio installare la protezione differenziale è su un consumatore potente, soprattutto se nel processo viene utilizzata l'acqua. Vieni anche se la linea va al piano seminterrato, illuminazione stradale, bagno, altri edifici separati.

In queste stesse posizioni, è possibile inserire l'RCD + automatico. Questa è una sostituzione equivalente, ma la complessità dello schema aumenterà. Tieni presente che per disattivare non solo la fase, ma anche lo zero, devi installare macchine bipolari.

Con o senza messa a terra

Le macchine differenziali sono installate in reti con messa a terra e senza. In caso di messa a terra, tutto funziona perfettamente - quando si verifica un problema, la fase e lo zero sono scollegati e il filo "terra" è una protezione valida.

La messa a terra è sempre un filo separato.

Quando si usano scudi elettrici in metallo, è estremamente importante che il telaio sia collegato a terra, poiché c'è sempre la possibilità che ci sia del potenziale su di esso. Se il terreno non lo è, toccando il corpo dello scudo ti troverai sotto tensione. Quello che succede dopo dipende da cosa e cosa su cui ti trovi, aggrappato, ecc. Se c'è un radicamento, il potenziale "andrà via" lungo il circuito di minor resistenza, e tutto ciò che sentirai, nel peggiore dei casi, è una sorta di "colpo", ma in generale, piuttosto, sensazioni a livello di "pizzicore". È per questo motivo che l'OLC insiste sulla disponibilità di una terra di lavoro, perché anche un circuito ben progettato senza di esso non è completamente sicuro.

Parametri del tipo e selezione

È necessario scegliere un automa differenziale sulla base di un insieme di caratteristiche. Prima di tutto, è necessario determinare la tensione. Ci sono dispositivi che sono progettati per funzionare in reti di 220 V, c'è - per la tensione trifase di 380 V. Questo è prescritto sul caso, accanto è la frequenza corrente - 50 Hz.

Difavtomats trifase (a destra) sono facilmente distinguibili per taglia.

Successivamente, determiniamo la denominazione. Deve corrispondere alla sezione trasversale del filo - deve spegnere l'alimentazione fino a quando la corrente di carico supera il lungo termine consentito. La scelta dei difavtomata con questo parametro non è diversa dalla scelta della protezione automatica (leggi qui). Inoltre è necessario approfondire le caratteristiche tecniche.

Tipo di splitter elettromagnetico

Molti dispositivi al momento dell'inclusione consumano molto più corrente rispetto al lavoro successivo. Queste correnti sono chiamate correnti di avviamento e talvolta decine di volte superiori ai valori "di lavoro". Affinché l'alimentazione non si spenga ad ogni avvio del motore, ad esempio, il dispositivo (e in particolare lo splitter elettromagnetico) è progettato in modo tale che la disconnessione avvenga solo se la corrente supera il tempo nominale dell'automa. Ancora una volta, qual è il tipo di splitter elettromagnetico: questa caratteristica mostra a quale eccesso della protezione della corrente nominale funzionerà.

Tipo di splitter elettromagnetico sul corpo

Poiché l'apparecchiatura è diversa, anche le correnti di avviamento sono diverse e gli splitter elettromagnetici hanno una sensibilità diversa:

  • tipo B: funzionerà quando la corrente viene superata di 3-5 volte;
  • tipo C - sovraccarico di resistenza di 5-10 volte;
  • tipo D - spegne la corrente se la corrente supera il valore nominale di 10-20 volte.

La scelta di questo parametro è semplice. Se la rete è semplice, c'è un minimo di tecnologia (ad esempio, nella dacia), il tipo B lo farà, nella maggior parte delle case e degli appartamenti della città è consigliabile installare il tipo C e i tipi D sono installati in imprese con potenti apparecchiature

Questa caratteristica (lettera) viene visualizzata accanto alla corrente nominale. In alcuni casi sul caso non è scritto, ma indicato nelle specifiche tecniche.

Corrente di dispersione (corrente differenziale di intervento) e relativa classe

Come viene rilevata la corrente di dispersione? Confronta la quantità di corrente "là e là". Quando compare una differenza (in inglese, la differenza tra il nome e il nome) in questi valori, viene attivato l'automa differenziale. La corrente di dispersione è la quantità alla quale si verifica un blocco. Per le reti domestiche applicare diffavtomaty due denominazioni:

  • Con una corrente di dispersione di 10 mA. Tali dispositivi di protezione sono installati sulla linea con uno o due utenti.
  • Con una corrente differenziale di 30 mA. Questi dispositivi sono utilizzati più spesso, sono messi in linea con diversi consumatori.

Dove cercare la corrente di spegnimento differenziale

Quindi la scelta non è così difficile. Sul caso, la corrente di dispersione viene prescritta accanto alla tensione della rete a cui è destinato il dispositivo. Può essere in ampere o miliamperes.

La classe di protezione differenziale è un altro parametro con cui è necessario scegliere un difavtomat. Mostra esattamente le correnti di dispersione a cui il dispositivo risponde. Questo parametro viene solitamente visualizzato graficamente, con una piccola icona, ma alcuni produttori mettono una lettera. Quali sono le classi di protezione differenziale e in quali casi sono intese possono essere viste dalla tabella.

Classe differenziale di protezione differenziale della macchina

Nelle case e negli appartamenti privati ​​vengono utilizzati due tipi di dispositivi: AC e A. Oggi più rilevanti sono i dispositivi di classe A, poiché la maggior parte delle apparecchiature oggi dispone di controllo elettronico. Anche alcuni lampadari e luci a LED. La classe CA può essere installata in case di campagna, dove non c'è quasi elettronica.

Capacità nominale di interruzione e classe di limitazione della corrente

Poiché l'alimentazione differenziale automatica di spegnimento con correnti di cortocircuito, le sue piastre di contatto devono essere realizzate tenendo conto del fatto che una grande corrente nominale può fluire attraverso di esse. Queste piastre sono fatte di leghe diverse e si distinguono per la loro capacità di resistere a una determinata corrente e rimangono dopo un arresto in condizioni di lavoro.

Sceglili in base alla posizione relativa alla sottostazione del trasformatore. Esistono diverse denominazioni standard:

  • 3000 A e 4500 A - questi valori non sono rilevanti ora, poiché sono progettati per sovraccarichi molto "piccoli". Può essere utilizzato in villaggi lontani o villaggi turistici con la fornitura di elettricità per via aerea.
  • 6000 A. Di-phontomatics con questa capacità di interruzione nominale sono installati in case e appartamenti ad una distanza sufficientemente grande dalla sottostazione.
  • 10.000 A sono necessari se la sottostazione si trova nelle vicinanze.

Anche la scelta non è la più difficile. Naturalmente, è meglio prendere più "resistenti" per sovraccaricare il dispositivo. Quindi, anche in caso di cortocircuito, è probabile che l'interruttore rimanga in condizioni di funzionamento. Ma il loro prezzo è molto più alto.

Capacità nominale di interruzione e classe di limitazione della corrente

La classe del limite di corrente dell'automa differenziale mostra la velocità di spegnimento della linea quando si verifica una corrente critica. Denotato da numeri da 1 a 3, il "più lento" - il primo, il "più veloce" - il terzo. Naturalmente, è meglio se durante la chiusura la disconnessione avviene più velocemente - ci sono più possibilità di proteggere il cablaggio e l'attrezzatura da eventuali danni. Ma il punto è di nuovo nel prezzo. Mentre la classe aumenta, aumenta anche in modo significativo.

Sul prodotto, queste caratteristiche si trovano l'una accanto all'altra: la capacità di interruzione in un rettangolo e sotto di essa la classe di limite di corrente in un quadratino.

Condizioni operative

La maggior parte delle macchine differenziali è progettata per funzionare in un ambiente riscaldato e può essere utilizzata a temperature da -5 ° C a + 35 ° C. Se è necessario impostare il difavtomat sulla strada (nella scatola) o, ad esempio, nel bagno di una visita periodica, tali condizioni operative non funzioneranno, poiché in inverno la temperatura scenderà al di sotto. Per tali casi, produrre modelli "resistenti al gelo" in grado di sopportare temperature fino a -25 ° C.

Designazione su automi differenziali adatta al funzionamento a basse temperature

Nel caso, questo è indicato dalla presenza di un'icona simile a un fiocco di neve. Alcune aziende all'interno mettono la temperatura più bassa a cui l'apparecchiatura mantiene le prestazioni. Non ci sono altri segni esterni di "resistenza al gelo". Naturalmente, il costo di tali modelli è più alto (con caratteristiche simili).

Elettronico o Elettromeccanico

Il dispositivo interno della macchina differenziale automatica può essere elettromeccanico o elettronico. I primi non richiedono una fonte di alimentazione esterna per il funzionamento, cioè sono sempre operativi. Il secondo: prendere il potere dalla fase connessa. Quando il potere è perso, non sono operativi. Per questo motivo, elettromeccanici sono considerati più affidabili.

Come verificare che tipo di dispositivo è di fronte a te? Hai bisogno di una batteria normale e due fili. Un filo è collegato a una presa della batteria, la seconda all'altra (si può semplicemente finire con il nastro, ma quel contatto era buono). Spostiamo l'interruttore in posizione "on" e tocciamo le piastre di contatto del tipografo con le estremità spelate dei fili: superiore e inferiore, creando le condizioni per il funzionamento. Se l'interruttore ha funzionato, hai un dispositivo elettromeccanico di fronte a te: funziona senza la presenza di una fonte di alimentazione esterna.

Collegamento macchina differenziale

Non c'è nulla di insolito nel collegare un automa differenziale: nella parte superiore ci sono piastre di contatto e viti di bloccaggio per collegare la fase e lo zero che provengono dal contatore. Nella parte inferiore ci sono contatti a cui è collegata la linea che collega il carico.

Collegare un difavtomat è facile

Anche la connessione fisica è normale:

  • le estremità dei conduttori sono spogliate di isolamento di 0,8-1 cm,
  • allentare la vite di fissaggio (un paio di giri in senso antiorario);
  • inserire il conduttore;
  • stringere la vite di montaggio (lo sforzo deve essere reso solido);
  • controlla l'affidabilità del fissaggio, un paio di volte strappi un buon filo.

Durante il cablaggio, vengono comunemente utilizzati fili di rame e il rame è in metallo morbido. Pertanto, dopo che il circuito è stato assemblato, non interferisce ancora una volta per "avvitare" i contatti il ​​più possibile.

Diagramma con immissione

Uno degli schemi più popolari per il collegamento di un automa differenziale - con la sua installazione in ingresso - immediatamente dopo il contatore. Con questa costruzione dello schema, si scopre che tutti i consumatori sono sotto la protezione di questa macchina - in caso di malfunzionamento, l'alimentazione verrà disattivata.

Cablaggio dell'input diaphavomata

Lo svantaggio di questo circuito è che in questo caso tutto è diseccitato. E cercare la fonte dei problemi non è facile. È realistico farlo se, dopo un errore, per ogni gruppo di consumatori o per singole installazioni potenti, vengono installati i propri interruttori automatici di protezione. In questo caso, si accendono alternativamente. La fonte dei problemi è nel gruppo dopo il quale viene attivata la protezione.

Con diffavtomaty su gruppi di consumatori "pericolosi"

Circa la fattibilità di un tale schema è spesso sostenuto - ci sono opzioni per ottenere gli stessi risultati, ma con meno costi. Tuttavia, sta funzionando, e il suo svantaggio sta spendendo troppo.

Schemi di installazione per i consumatori

Questo schema di collegamento della macchina automatica differenziale prevede lo spegnimento separato di ciascun gruppo di consumatori. Quando viene attivata la protezione, sai esattamente dove si trova il problema. Nessuna difficoltà nell'identificazione. Ma risultati simili possono essere raggiunti con meno mezzi. Molto più piccolo In linea di principio, lo stesso livello di protezione verrà installato dopo il contatore bipolare RCD (corrispondente nominale), e quindi - sulla macchina per ogni linea. Il problema sarà solo nel determinare la fonte del problema. Ma è noto il suo meccanismo: accendere le macchine una ad una prima che scatti la protezione.

Come collegare una macchina differenziale: possibili schemi elettrici + istruzioni passo passo

Il cablaggio elettrico comporta molti rischi per la casa, i suoi residenti e le attrezzature. Per escluderne la maggior parte, l'installazione di un interruttore differenziale differenziale (AVDT) - diphavtomat è in grado.

Questo dispositivo fornisce protezione contro la corrente di dispersione, sovraccarico di rete, cortocircuito e scossa elettrica. È importante sapere come collegare un automa differenziale al fine di proteggere al massimo la salute delle persone e delle proprietà.

Il principio del lavoro

Nel difavtomat sono incorporati tre meccanismi, ciascuno dei quali spegne la tensione in una determinata situazione:

  • corrente di dispersione;
  • corto circuito inaspettato;
  • sovraccarico della rete di alimentazione.

La perdita viene determinata utilizzando un trasformatore differenziale che risponde alla differenza tra i valori attuali a "zero" e "fase".

La differenza può verificarsi quando una persona entra in contatto con oggetti sotto tensione o quando i dispositivi elettrici sono parzialmente chiusi alle loro superfici circostanti. In questi casi, il difavtomat funziona e spegne l'elettricità.

Il sensore di cortocircuito risponde a corrente elevata. E il collegamento del carico in eccesso è determinato dal riscaldamento della piastra metallica, che apre la rete elettrica con un aumento della propria temperatura.

Pertanto, qualsiasi situazione pericolosa associata al cablaggio elettrico viene rapidamente rilevata da una macchina da scrivere e termina con una sconnessione di tensione protettiva nel circuito del problema.

Possibili schemi elettrici

I metodi di collegamento del difavtomat differiscono non tanto dalla posizione dei fili, quanto dal numero e dalle caratteristiche dei dispositivi stessi. Pertanto, è importante capire i possibili schemi, scoprire le peculiarità della loro applicazione e connessione, al fine di fornire la massima protezione per se stessi e gli elettrodomestici per un minimo di denaro.

Sistema con un solo tipo

Il primo schema di connessione difavtomata implica la presenza di un solo dispositivo di protezione. Viene montato immediatamente dopo il contatore. Tutti i circuiti elettrici disponibili sono collegati all'uscita AVDT. Se possibile, è necessario installare un finecorsa all'inizio di ogni circuito in modo che il cablaggio elettrico possa essere riparato in una stanza senza spegnere la luce nell'intero appartamento.

Il carico di corrente massimo del dispositivo di protezione deve essere correlato alla potenza delle apparecchiature collegate simultaneamente e alle caratteristiche del contatore elettrico. È auspicabile che AVDT abbia funzionato prima dei fusibili sul dispositivo di misurazione.

I fili di alimentazione dal contatore elettrico sono collegati all'unico dall'alto e quelli collegati al cablaggio della casa si spostano dal basso. Il vantaggio di questo schema è la semplicità, il basso costo e la minima necessità di un posto in cui ospitare AVDT.

Lo svantaggio della variante descritta di protezione elettrica è l'inconveniente di trovare la causa di buttare giù il difavtomat. Poiché l'intero appartamento è diseccitato in una volta, è piuttosto difficile determinare in quale stanza si trova l'AVDT. Inoltre, se il problema con il cablaggio si verifica solo in una stanza, la tensione non può essere inclusa nell'intero appartamento.

Per evitare gli inconvenienti dello schema con un singolo diphavtomat, si consiglia di guardare ad altre opzioni per collegarlo.

Sistema di connessione a due livelli

Il sistema a due livelli di difavtomatov è più affidabile e di facile manutenzione. Il primo livello è collegato dopo il contatore elettrico AVDT, attraverso il quale passa l'intero carico. I fili che ne escono sono collegati in parallelo a diversi difavtomats, il cui numero è uguale al numero di circuiti elettrici nell'appartamento.

I dispositivi di secondo livello possono essere meno potenti e avere una corrente di dispersione a soglia inferiore. Ciò salverà, pur mantenendo l'efficacia dell'attrezzatura.

In teoria, un dispositivo di protezione separato può essere collegato a ciascun elettrodomestico, ma in pratica non è pratico. A volte, l'attrezzatura più pericolosa del bagno - una lavatrice, una cabina doccia elettrificata e una vasca idromassaggio - sono separate in un circuito separato.

I vantaggi dello schema di connessione a due livelli dell'automa differenziale includono:

  1. Affidabilità e sicurezza. Diffautoma di primo livello, infatti, è un backup ed è in grado di spegnere l'elettricità allo stesso tempo con i seguenti dispositivi di protezione.
  2. Facilità di ricerca di un circuito elettrico in cui si è verificato un malfunzionamento.
  3. Possibilità di spegnere solo una stanza dall'elettricità per il periodo di riparazione.

Gli svantaggi di questa opzione di protezione della rete elettrica possono essere attribuiti solo alla necessità di acquistare diversi difavtomat e alla difficoltà di allocare lo spazio per la loro installazione.

È razionale utilizzare uno schema a due livelli con una rete estesa con diversi circuiti elettrici. Se un minimo di apparecchiatura è collegato a un contatore elettrico, sarà sufficiente un singolo setter.

Sistema Difavtomat a un livello

Lo schema di connessione a livello singolo per il difactomta è simile a uno a due livelli. L'unica differenza è la mancanza di un AVDT generale. I sostenitori di questa opzione sottolineano che consentono di risparmiare denaro e spazio eliminando un dispositivo di protezione dallo schema.

Lo svantaggio di questo metodo di installazione è l'assenza di un dispositivo di backup nel circuito, che fornirebbe un ulteriore livello di protezione. Per quanto riguarda le caratteristiche di installazione e le applicazioni dello schema a livello singolo distribuito, sono identiche a quelle della versione a due livelli.

Installazione di difavtomat senza messa a terra

Il diagramma schematico della connessione di difavtomats in assenza di messa a terra non differisce praticamente dalle opzioni su un solo livello e su due livelli di cui sopra. L'unica differenza è l'assenza di un conduttore speciale, che dovrebbe adattarsi a ciascun punto elettrico, assicurando che la corrente venga rimossa dal corpo del dispositivo in violazione del suo isolamento elettrico.

Nei vecchi grattacieli e nelle case private, il cavo di terra non veniva semplicemente fornito. Come risultato di questo senno di poi, c'era il rischio che una persona venisse scioccata dal contatto con apparecchiature e strutture che erano sotto tensione.

Il difactotto sostituisce funzionalmente il filo di terra, interrompendo il circuito elettrico in centesimi di secondo dopo aver rilevato una corrente di dispersione. Durante questo periodo, una scarica elettrica non ha il tempo di danneggiare una persona e l'effetto è limitato al massimo da una leggera paura. Inoltre, AVDT protegge l'apparecchiatura da sovraccarichi e cortocircuiti, che si confronta positivamente con la messa a terra convenzionale.

Rete trifase

A volte diventa necessario installare un difavtomat in un edificio in cui è collegata la rete 380V. Questo può essere un garage, un negozio o un piccolo locale industriale. In questo caso, gli stessi schemi sono usati come nella rete 220V. Solo il design del difactom è diverso.

AVDT per la tensione trifase ha quattro terminali di ingresso e la stessa uscita da cui i fili passano agli apparecchi elettrici. È auspicabile che ci sia un conduttore di terra nel circuito elettrico. Ma in assenza di tale, un difivtomat necessariamente reagirà alla corrente di dispersione e disenergica la stanza.

I vantaggi e gli svantaggi delle diverse opzioni per il collegamento di AVDT a una rete trifase sono gli stessi di 220V.

Caratteristiche montaggio difavtomatov selettivo

I difavtomatici più selettivi hanno un indice S nel nome: questi dispositivi differiscono dagli AVDT ordinari per un tempo di risposta aumentato quando viene rilevata corrente di dispersione. La difivtomatia selettiva viene utilizzata solo come dispositivo principale negli schemi a due livelli. Forniscono il funzionamento individuale dei dispositivi di secondo livello senza disattivare l'alimentazione in tutta la rete.

La loro caratteristica è la seguente. Quando viene visualizzata una corrente di dispersione, i livelli di immersione di entrambi i livelli possono rilevarlo. Chi di loro lavorerà per primo, viene dato in balia del caso, ma di solito entrambi spengono l'elettricità.

L'aumento del tempo di risposta dell'AVDT centrale consente al telefono di tipo di secondo livello di funzionare per primo. Pertanto, a seguito di un malfunzionamento, viene scollegato un solo circuito elettrico e il resto dell'appartamento continua a essere eccitato. L'uso della selettività consente l'uso di difavtomats con la stessa corrente di dispersione soglia.

C'è anche un altro schema di connessione, senza un dispositivo selettivo, che consente di ottenere la disconnessione selettiva dell'AVDT di secondo livello quando appare una corrente di dispersione.

Per fare questo, l'unità centrale viene selezionata con un valore di soglia del parametro di 100 mA e il secondario - 30 mA. In questo caso, le lettere differenziali di secondo livello verranno attivate per prime, disattivando selettivamente un solo circuito elettrico. Tuttavia, il 100% delle prestazioni di tale schema non è garantito.

Al momento dell'acquisto, la priorità dovrebbe essere data a difavtomats selettivi, che offrono maggiore affidabilità e convenienza.

Istruzioni per l'installazione passo dopo passo

L'installazione del difavtomat non è difficile e può essere eseguita indipendentemente senza un addestramento speciale.

La sequenza di azioni è la seguente:

  1. Verificare l'integrità dell'AVDT e il funzionamento dei suoi interruttori a levetta.
  2. Fissare il difavtomat su una guida DIN speciale metallica nella sua posizione permanente.
  3. Spegni la tensione nell'appartamento e controlla il suo indicatore di assenza.
  4. Spellare i cavi di alimentazione nel cavo e collegarli ai due terminali superiori del difavtomat. Il colore blu è solitamente collegato allo "zero" di AVDT, giallo o marrone - al loop di massa e al terzo colore - alla "fase" del dispositivo.
  5. Collegare i fili che forniscono la tensione all'appartamento o ai seguenti dispositivi di protezione ai terminali inferiori della difactomta.
  6. Applicare la tensione all'AVDT e controllare il funzionamento del dispositivo.

Per testare il difavtomata ha un pulsante speciale "T". Quando viene premuto, una corrente di dispersione appare nel circuito elettrico, che dovrebbe portare all'attivazione del dispositivo e all'interruzione dell'alimentazione. Se AVDT non ha risposto, allora è difettoso e deve essere sostituito.

Nella rete elettrica dell'appartamento, il difavtomat è solo un collegamento intermedio che fornisce una protezione aggiuntiva, pertanto la sua installazione non causerà difficoltà.

Consigli utili per l'installazione

L'installazione di un difavtomat ha molte piccole sfumature che contribuiranno a rendere il lavoro dell'apparecchiatura efficiente e affidabile.

Nell'impianto elettrico, non dovresti trascurare le punte, quindi le raccomandazioni dovrebbero essere prese con attenzione.

  1. Quando si collegano i cavi alla macchina differenziale, è assolutamente necessario osservare la polarità. Il terminale "zero" è indicato da N e le "fasi" da 1 o 2.
  2. Il lavoro sulla connessione deve essere eseguito con la piena diseccitazione di tutti i fili.
  3. La migliore sicurezza è fornita da uno schema a due livelli con tipografia selettiva di primo livello.
  4. È necessario selezionare la potenza del diffavtomat di secondo livello in base al carico previsto sui circuiti elettrici in ogni stanza.
  5. È impossibile combinare l'uscita "zero" e "fase" del difavtomat con i cavi elettrici non collegati ad esso, anche se provengono da AVDT collegati in parallelo.
  6. Lo zero che esce dal difactomat non deve essere in contatto con il conduttore di terra.

Quando si fissano i cavi nel terminale, è necessario assicurarsi che l'isolamento non entri nel connettore. Un cattivo contatto può portare al surriscaldamento del difivtomate e alla sua rottura.

Se la maggior parte delle raccomandazioni di cui sopra non viene seguita, AVDT semplicemente non funzionerà correttamente. Può "knock out" quando un carico è collegato o non attivato per niente da una corrente di dispersione. Pertanto, lo schema elettrico deve essere preso sul serio.

Video utile sull'argomento

Quali difficoltà potresti incontrare durante il collegamento di dispositivi di sicurezza, imparerai dai seguenti video.

Test di uno schema selettivo e non selettivo a due livelli:

Dispositivo interno di difavtomat:

Analisi di vari diagrammi di connessione del diaframma (3 parti):

Il collegamento di una macchina differenziale di protezione è un processo semplice. La condizione principale per un'installazione rapida è una chiara aderenza ai circuiti elettrici consigliati. In questo caso, l'autoinstallazione dei dispositivi di protezione avrà successo la prima volta e l'AVDT stesso funzionerà in modo affidabile per molti anni.

Schemi di collegamento nel centralino

L'elettricità è certamente una benedizione. Tuttavia, è necessario gestirlo con cautela, perché gli elettrodomestici possono soffrire a causa di un cortocircuito o di cadute di tensione nella rete elettrica. E per una persona che entra inavvertitamente in contatto con i cavi elettrici sotto tensione, tutto può finire con la morte. Proteggi la proprietà e altri con un dispositivo speciale, e sarà discusso di seguito.

Automa differenziale: informazioni generali

Automatico differenziale (difavtomat) - è un dispositivo elettromeccanico, che ha due scopi principali:

  • proteggere il circuito elettrico dalle correnti di dispersione verso terra;
  • proteggere il circuito da sovraccarichi di rete e cortocircuiti.

L'interruttore differenziale combina le funzioni di un interruttore differenziale e un interruttore automatico. Come un RCD, un difavtomat protegge completamente il corpo umano dalle scosse elettriche quando entra in contatto con la parte che trasporta corrente delle apparecchiature elettriche.

Inoltre, l'interruttore differenziale protegge perfettamente la rete da cortocircuiti e sovraccarichi, cioè si comporta come un interruttore automatico.

Il design difavtomata differisce da dispositivi simili. In un caso di piccole dimensioni, due dispositivi di protezione sono combinati e funzionano correttamente: l'RCD e l'interruttore automatico. A causa di ciò, il differenziale automatico può produrre rapidamente uno spegnimento protettivo. Di conseguenza, ciò può verificarsi in caso di dispersione di corrente, sovraccarico di rete o cortocircuito.

Principi di lavoro

Un interruttore automatico integrato fornisce protezione contro sovraccarichi di rete e cortocircuiti. Questo modulo di protezione include un dispositivo di rilascio del contatto. Funzionerà se si verifica un sovraccarico o un cortocircuito. Inoltre, la macchina ha una guida di reset. È guidato da stress meccanico esterno.

Per proteggere una persona dagli effetti dell'elettricità, un modulo di protezione differenziale è integrato nell'operatore differenziale, che include un trasformatore differenziale. Questo dispositivo conduce un confronto costante delle correnti che lo attraversano all'ingresso e all'uscita. Se si riscontra una differenza pericolosa, il modulo di protezione che utilizza un amplificatore e una bobina elettromagnetica converte una corrente elettrica in un'azione meccanica, che disenergizza anche il circuito.

Installazione e schema elettrico della macchina differenziale

Quando si collega un difwavomat, si dovrebbe seguire la seguente regola: uno zero e una fase del circuito che il difavtomat proteggerà saranno collegati alla macchina differenziale automatica. In nessun caso non è possibile combinare il filo neutro proveniente dalla macchina con un altro filo neutro. Questo disabiliterà il diphiftomat.

Montaggio del difavtomat: schema elettrico №1

Il primo schema elettrico protegge tutti i gruppi elettrici con un automa differenziale. Il dispositivo è installato all'ingresso del circuito.

Nel secondo schema, un difivtomat collegato al circuito protegge un gruppo elettrico specifico. Questa opzione viene utilizzata per sviluppare una sicurezza elettrica affidabile nella stanza in cui si trova il gruppo elettrico.

Se il difavtomat è collegato nella prima forma di realizzazione, i cavi con la tensione di alimentazione vengono forniti ai terminali superiori del dispositivo e il carico da ciascun gruppo separatamente è collegato ai terminali inferiori. In questo caso, i gruppi sono pre-separati da interruttori elettrici.

Lo svantaggio principale di questa opzione di connessione è che in caso di funzionamento di emergenza della macchina, tutti i gruppi elettrici saranno completamente scollegati.

Per evitare il falso innesco del difftomat di ingresso, si consiglia di utilizzare un automa con una corrente di dispersione di 30 mA.

Installazione della macchina automatica differenziale: schema di collegamento №2

Questa variante di protezione della rete elettrica con un diphifomat è considerata la più affidabile e conveniente. Spesso questo schema viene utilizzato in aree con maggiori requisiti per la sicurezza elettrica o in aree umide - una cucina o un bagno. La particolarità del secondo schema di connessione diaframmatica è che l'arresto di emergenza di un difivtomat non comporta la disattivazione del resto. Naturalmente, questo è un momento positivo di un tale schema di connessione di un automa differenziale per la protezione delle linee di gruppo necessarie. Tuttavia, questo schema è più costoso del primo.

Installazione di difavtomata: collegamento tramite circuito selettivo

È possibile capire come lo schema di connessione selettiva differisce da quello non selettivo, usando l'esempio di due schemi sotto.

Per facilità di comprensione, descriviamo questi schemi come schemi di cablaggio elettrici condizionali sul pianerottolo della casa. Il difavtomat introduttivo viene inserito nel centralino sul sito e consente di installare la difavtomaty rimanente in tre appartamenti.

Schema con connessione selettiva diphiftomate.

Il principio di funzionamento è il seguente: se, a causa di un danno, si verifica un arresto di emergenza della macchina in uno degli appartamenti, le macchine negli appartamenti restanti e il difavtomat nel quadro continueranno a funzionare. Nello schema selettivo, difavtomat ha la denominazione "S" - selettiva.

Schema senza connessione selettiva di una difactomta.

Quando viene attivato per spegnere la macchina nell'appartamento, c'è una disconnessione del tipografo e nel centralino. Oltre alla linea danneggiata, due operai sono diseccitati. Questo perché il difavtomat nel centralino è progettato per una corrente di dispersione di 100 mA e le macchine by-pass sono progettate per 30 mA. È molto importante scegliere il giusto interruttore di dispersione.

A seconda del tipo di dispositivo, lo schema di connessione sarà selettivo o non selettivo.

Regole per l'installazione di un difavtomat in un centralino

Collegando il difavtomat nel centralino, è necessario seguire alcune regole.

  1. Collega la fase all'ingresso della difactomta, cioè al punto in cui la parte superiore del dispositivo è contrassegnata con "1" o "L".
  2. Accanto a loro sarà la lettera "N" - questo è l'input di zero sul difavtomat.
  3. L'uscita di fase dal dispositivo si trova in basso ed è etichettata "2" o "L".
  4. L'uscita zero dal dispositivo è proprio lì e ha la designazione "N".

Il diftavto è collegato, seguendo le istruzioni allegate al dispositivo.

Il master che effettua la connessione deve essere chiaramente consapevole di quale tra i fili e dove connetterti. È possibile determinare la fase utilizzando un cacciavite indicatore.

Difavtomaty collegato come rete monofase e rete AC trifase.

Il collegamento della macchina differenziale automatica viene effettuato rispettando tutte le misure di sicurezza elettrica.

Se non ci sono abbastanza fondi o non c'è abbastanza spazio nel centralino, allora dovresti scegliere lo schema №1. Ma è necessario tener conto del fatto che se un difivtomat dell'acqua funziona, l'intero appartamento sarà diseccitato. Anche in questo schema è molto difficile trovare difetti.

Se hai tempo e voglia di armeggiare con uno schema più complesso, abbastanza finanziamenti per comprare difavtomat, e c'è anche molto spazio nel centralino, allora puoi tranquillamente scegliere lo schema numero 2. Garantirà affidabilità e sicurezza. In effetti, in caso di incidente, solo una linea si spegne e, quindi, sarà molto più facile trovare un difetto in tale schema.

Per quanto riguarda i regimi selettivi e non selettivi, essi, indipendentemente dalla scelta del tipo, sono considerati molto affidabili e possono proteggere bene le persone, gli elettrodomestici e la rete.

Collegamento di un diphavtomat in una rete monofase - schema elettrico e connessione

Un interruttore differenziale è un dispositivo elettromeccanico che protegge la rete elettrica dai danni causati da un cortocircuito o carichi elevati. Inoltre, garantisce la sicurezza delle persone, evitando shock elettrici quando si tocca una linea che ha una corrente di dispersione. Pertanto, combina le funzioni di due dispositivi: una macchina protettiva e un RCD. Il collegamento di un difavtomat non è un compito facile e per eseguirlo correttamente è necessario seguire le misure di sicurezza e seguire le regole di installazione. Come collegare difavtomat e sarà discusso in questo articolo.

Caratteristiche di progettazione di automi differenziali

Come già accennato, l'installazione di una rete difavtomate consente la protezione da dispersioni elettriche, sovraccarichi e correnti di cortocircuito. Questo dispositivo è una combinazione e si compone di due componenti principali:

  • Interruttore automatico con reléers elettromagnetici (bobina) e termici (piastra bimetallica). Il primo disconnette la linea di alimentazione quando si verifica un cortocircuito e il secondo disattiva la rete quando un carico supera quello calcolato. AB in difavtomaty può avere 2 o 4 poli, a seconda che proteggano la rete - monofase o trifase.
  • Dispositivo di sicurezza La struttura di questo elemento include un relè, che durante il normale funzionamento della rete è influenzato da flussi magnetici della stessa forza, impedendo la disconnessione della linea. Se si verifica una perdita (l'elettricità va a terra), l'uniformità del flusso viene disturbata, a seguito della quale il relè si commuta e la linea è diseccitata.

Oltre a AB e RCD, l'automat incorpora un trasformatore differenziale e un elemento di guadagno elettronico.

Installazione di un difavtomat in una rete monofase e trifase

Prima di iniziare a connettere una macchina differenziale, è necessario premere il pulsante "Test" sulla sua custodia. Quindi, una perdita di corrente viene creata artificialmente, a cui il dispositivo dovrebbe rispondere disconnettendosi. Questo farà in modo che il dispositivo funzioni. Se durante il test, il dispositivo non è spento, non è possibile utilizzarlo.

Nelle reti domestiche monofase, dove la tensione operativa è di 220 V, sono installati gli AVDT bipolari.

La connessione di un diphavtomat in una rete elettrica monofase richiede il corretto collegamento dei fili neutri: zero dal carico è collegato dal basso del dispositivo e dall'alimentazione - dall'alto.

Installazione di un differenziale a quattro poli. un automa progettato per proteggere una rete trifase, la cui tensione operativa è pari a 380V, viene prodotto secondo un principio simile. Va tenuto presente che un difavtomat trifase (quadripolare) occupa più spazio in un quadro elettrico rispetto a uno monofase. Ciò è dovuto alla necessità di installare un'unità di protezione differenziale.

Il corpo di alcuni tipi di AVDT è contrassegnato con la designazione 230 / 400V. Tale dispositivo può essere installato nella rete con una o tre fasi. Nel secondo caso, questi dispositivi sono montati su utenti che utilizzano solo una fase: può trattarsi di un gruppo di socket o dispositivi separati.

Diagrammi di cablaggio

La regola di base che qualsiasi schema di collegamento automatico differenziale deve prendere in considerazione è: AVDT deve essere collegato alle fasi e al conduttore neutro esclusivamente della linea o ramo che questo dispositivo è progettato per proteggere.

Macchina introduttiva

L'automa differenziale nella protezione in questo caso è installato sul cavo. Un tale schema per connettere una difavtomata ha preso il suo nome perché il dispositivo protegge tutti i gruppi e i rami della rete a cui è connesso.

Quando si seleziona AVDT per questo schema, è necessario considerare tutti i parametri operativi della linea, incluso il consumo di energia. Questo metodo di collegamento di un dispositivo di protezione presenta numerosi vantaggi, tra cui:

  • Risparmio, poiché l'unica rete è installata sull'intera rete.
  • Compattezza, dal momento che un dispositivo non occupa molto spazio nello scudo.

Gli svantaggi di questo schema sono i seguenti:

  • Quando si verifica una violazione nella rete, l'intero appartamento o casa viene diseccitato.
  • In caso di malfunzionamento, ci vorrà molto tempo per trovarlo ed eliminarlo, poiché sarà necessario trovare il ramo su cui si è verificato l'errore e anche stabilire la causa specifica del malfunzionamento.

Diagrammi di connessione del diaframma illustrativi per video:

Macchine individuali

Questo metodo di connessione prevede l'installazione di diversi AV differenziali. L'installazione del difavtomat viene eseguita su ogni ramo separato o un potente consumatore. Inoltre, un AVDT aggiuntivo viene posizionato di fronte a un gruppo di dispositivi di protezione stessi. Ad esempio, un dispositivo è installato su dispositivi di illuminazione, un altro è installato su un pannello prese e un terzo è montato su una stufa elettrica.

Il vantaggio di questo metodo è il massimo livello di sicurezza, nonché una ricerca abbastanza semplice di eventuali malfunzionamenti. Lo svantaggio di questo è l'elevato costo associato all'acquisto di diverse macchine differenziali.

Diftautomat nel circuito senza messa a terra

Non molto tempo fa, la tecnologia di costruzione di qualsiasi edificio ha tenuto conto della costruzione obbligatoria del circuito di terra. Tutti i centralini disponibili nella casa erano collegati ad esso. Nella moderna costruzione, le apparecchiature di messa a terra sono opzionali. In tali edifici e appartamenti esistenti, devono essere installati AB differenziali per garantire il livello necessario di sicurezza elettrica. Diftautomat in un tale schema non solo protegge la rete dai problemi, ma svolge anche il ruolo di un elemento di messa a terra, prevenendo la perdita di corrente elettrica.

Vivacemente sulla connessione sul video:

Cosa è necessario ricordare quando si collega una macchina differenziale?

Indipendentemente dal fatto che un dispositivo di protezione sia collegato a una rete monofase o trifase, è necessario osservare le seguenti regole durante l'installazione:

  • I cavi di alimentazione devono essere collegati alla parte superiore del dispositivo e i cavi vanno verso i consumatori verso il basso. Sul corpo della maggior parte delle AV differenziali ha un diagramma schematico, così come la designazione dei connettori.

È molto importante collegare correttamente il difavtomat, poiché è probabile che il collegamento errato dei conduttori causi la bruciatura del dispositivo. Se i cavi non sono abbastanza lunghi, devono essere sostituiti o estesi. Come opzione - il dispositivo può essere capovolto su una guida DIN, ma in questo caso, puoi confonderlo nel corso dell'ulteriore installazione.

  • È necessario osservare la polarità dei contatti. Tutti i dispositivi di sicurezza conformi agli standard internazionali sono contrassegnati con connettori: per quelli di fase - L, per quelli zero - N. Il cavo di ingresso è indicato da 1 e uscente - 2. Se i contatti non sono collegati correttamente, il dispositivo molto probabilmente non si brucerà, ma Questo non risponderà ai problemi di rete.
  • In molti dispositivi, lo schema di connessione prevede la connessione di tutti i conduttori neutri a un ponticello comune. Ma nel caso di AV differenziale questo non può essere fatto, altrimenti l'alimentazione sarà costantemente spenta. Per non causare malfunzionamenti, il contatto zero di ogni difavtomat deve essere collegato solo al ramo che protegge.

Procedura di connessione

Ora parliamo di come collegare AVDT. Una volta deciso lo schema di installazione e acquistato tutto ciò che è necessario installare, andare alla connessione. Viene prodotto nel seguente ordine:

  • Ispezionare attentamente il dispositivo. Non dovrebbe presentare fessure o altri difetti, poiché possono causare un funzionamento errato del dispositivo.
  • Spegnere la rete domestica tramite un interruttore nel centralino.
  • Utilizzare un tester o un cacciavite per controllare i contatti dei consumatori collegati per assicurarsi che non siano alimentati con tensione.
  • Attaccare un difavtomat alla guida DIN.
  • Rimuovere lo strato isolante dalle estremità del filo collegato (circa 5 mm ciascuna). Per questo è più conveniente usare i taglienti laterali.
  • Collegare i conduttori di fase e neutro: dal cavo di alimentazione ai terminali superiori del dispositivo di protezione e dalla linea protetta a quelli inferiori.

Dopodiché, resta acceso l'alimentatore e si assicura che il dispositivo funzioni correttamente.

L'ordine di assemblare il centralino su difavtomach su video:

Gli errori più comuni durante il collegamento di AVDT

Se, dopo aver collegato un automa differenziale, funziona al minimo carico o non si accende affatto, significa che la sua installazione non è corretta.

Ci sono molti errori che gli utenti inesperti spesso fanno quando collegano un carattere tipografico da soli:

  • Collegare il cavo neutro al cavo di massa. In questo caso, non sarà possibile accendere l'AVDT, poiché non sarà possibile installare le leve del dispositivo nella posizione superiore.
  • Connessione di zero al carico dal bus zero. Con questa connessione, le leve dello strumento sono impostate sulla posizione superiore, ma vengono spente quando viene applicato il minimo carico. Zero deve essere preso solo dall'uscita dell'apparecchiatura di protezione.
  • Collegare lo zero dall'uscita del dispositivo anziché dal carico al bus e dall'ultimo al carico. Se la connessione viene effettuata in questo modo, le leve dello strumento possono essere impostate sulla posizione originale, ma non appena il carico viene attivato, l'AVDT si spegne. Anche il pulsante "Test" in questo caso non funzionerà. Si osserveranno gli stessi sintomi se si confonde la connessione zero collegandola dal bus al fondo e non al terminale superiore del dispositivo.
  • Collegamento scambiato dei fili neutri da due diversi AVDT. In questo caso, entrambe le macchine si accenderanno, il pulsante "Test" su ognuna di esse funzionerà correttamente, ma non appena il carico sarà collegato, entrambi i dispositivi verranno abbattuti contemporaneamente.
  • Collegamento di cavi zero da due AVDT. Quando viene commesso questo errore, le leve di entrambi i dispositivi sono impostate sulla posizione di lavoro, ma quando il carico è collegato o il pulsante "Test" viene premuto su qualsiasi tipografo, entrambi si spegneranno simultaneamente.

Analisi degli errori di connessione di base sul video:

conclusione

In questo articolo, abbiamo descritto come collegare correttamente difavtomat e anche affrontato gli errori di base consentiti durante questa procedura. Detto questo, sarai in grado di installare da solo un dispositivo di sicurezza e, se commetti un errore, puoi facilmente trovarlo e correggerlo.

Collegamento macchina differenziale

Un interruttore differenziale o un interruttore differenziale è un dispositivo elettromeccanico progettato per proteggere un circuito elettrico da correnti di dispersione verso terra e per proteggere il circuito da sovraccarichi e cortocircuiti.

In altre parole, l'interruttore differenziale esegue contemporaneamente le funzioni di un interruttore differenziale e un interruttore di circuito.

Lo scopo principale dei difavtomata è la protezione completa di una persona contro le scosse elettriche quando entra in contatto con parti in tensione di apparecchiature elettriche. È qui che appare la sua funzione di RCD.

Inoltre, questo dispositivo protegge in modo non meno efficace la rete elettrica e le apparecchiature elettriche da sovraccarico e cortocircuito, svolgendo la funzione di un interruttore automatico.

La principale caratteristica distintiva di un automa differenziale, da dispositivi simili ad esso, sta nel suo design. In un caso di piccole dimensioni, due dispositivi di protezione separati sono combinati e funzionano correttamente: l'RCD e l'interruttore automatico.

Pertanto, si verifica uno spegnimento di protezione in tutte e tre le violazioni nella rete elettrica:

  • - dispersione di corrente;
  • - sovraccarico;
  • - corto circuito

Il principio di funzionamento della macchina differenziale

Il circuito elettrico è protetto da sovraccarico e cortocircuito dal modulo di protezione integrato - l'interruttore automatico. Include un meccanismo per l'intervento indipendente dei contatti, che viene attivato quando si verifica un cortocircuito e un sovraccarico in un circuito elettrico protetto. Inoltre, il modulo di protezione è dotato di una rotaia di ripristino azionata da un effetto meccanico esterno.

Una persona è protetta da scosse elettriche da questo dispositivo utilizzando un modulo di protezione differenziale. È dotato di un trasformatore differenziale che confronta costantemente la corrente che lo attraversa all'ingresso e all'uscita.

In caso di rilevamento di una differenza che rappresenta una minaccia per la vita, il modulo converte la corrente in un'azione meccanica con l'aiuto di un amplificatore elettrico incorporato e una bobina di reset elettromagnetico, che disenergizza il circuito protetto.

Schema di collegamento della macchina differenziale

Il circuito di connessione dell'automa differenziale è praticamente uguale a quello della connessione RCD. Pertanto, al momento del collegamento, è necessario seguire le stesse regole: una fase e zero del solo circuito che proteggerà devono essere collegati all'interruttore differenziale e all'RCD.

Il primo schema implica la protezione di tutti i gruppi elettrici con una macchina automatica differenziale, che viene installata all'ingresso (differenziale introduttivo), e il secondo schema viene utilizzato quando la macchina automatica protegge uno specifico gruppo elettrico includendolo nel suo circuito. In genere, questo metodo viene utilizzato per creare una sicurezza elettrica più affidabile dei locali in cui si trova questo gruppo.

Quando il dispositivo è collegato con il primo metodo, i fili con la tensione di alimentazione sono collegati ai terminali superiori e il fondo viene alimentato con il carico di ciascun gruppo elettrico, precedentemente separato da interruttori automatici.

Uno svantaggio significativo dell'utilizzo di questo schema è la completa disconnessione di tutti i gruppi in caso di funzionamento di emergenza della macchina in caso di guasto in qualsiasi gruppo elettrico protetto.

Per evitare falsi positivi del difavtomata di ingresso installato in locali residenziali (soprattutto con cablaggio vecchio) per perdite di corrente, si consiglia di utilizzare dispositivi automatici differenziali configurati per funzionare con una corrente di dispersione di 30 mA.

Il modo più affidabile e conveniente per proteggere la rete elettrica in caso di situazioni di emergenza è un dispositivo automatico differenziale, che è considerato collegato al secondo circuito.

Il più delle volte viene utilizzato per proteggere i gruppi elettrici collocati in ambienti con elevata umidità - bagni, cucine o stanze a cui sono richiesti requisiti di sicurezza elettrica - ad esempio, una stanza per bambini.

Non c'è dubbio che la protezione di ogni gruppo elettrico da una macchina automatica separata dà un risultato più efficace. E questo vale non solo per la sicurezza elettrica, ma anche per la praticità, perché se per qualsiasi ragione un difavtomat funziona, allora non comporterà una completa disenergizzazione della rete elettrica. Questo, ovviamente, può essere attribuito a una differenza più positiva nell'uso di uno schema elettrico per diversi dispositivi, per proteggere le linee di gruppo necessarie.

L'applicazione di questo metodo garantirà un'alimentazione elettrica affidabile e ininterrotta. Tuttavia, l'uso di questo metodo di collegamento dei dispositivi di protezione, per ovvi motivi, costerà molto più della protezione di un singolo dispositivo con l'intera rete elettrica.

Qual è lo schema di cablaggio selettivo degli automi differenziali?

Cerchiamo di capire la differenza tra cablaggio selettivo e non selettivo. Ci sono due figure: un sito e tre appartamenti nella prima cifra, nella seconda la seconda area ha anche tre appartamenti.

Cosa succede se improvvisamente in alcuni appartamenti c'è una perdita. Nello schema corretto (selettivo) solo l'appartamento danneggiato si spegnerà, la mitragliatrice sul sito rimarrà accesa e il resto, gli appartamenti (intatti) saranno alimentati.

Il secondo schema è assemblato senza interruttori differenziali selettivi, quindi, se il danno si verifica in uno degli appartamenti, l'interruttore automatico di questo appartamento sarà spento, più l'interruttore automatico sul sito.

Pertanto, non solo la linea danneggiata sarà diseccitata, ma anche due linee intatte. Qual è la ragione? Dopo tutto, la macchina differenziale nel sito 2 è progettata per una corrente di dispersione di 100 mA e le macchine automatiche in uscita sono progettate per una corrente di dispersione di 30 mA.

La scelta degli automi per la corrente di dispersione è ovviamente importante da tenere in considerazione durante la connessione, ma questo non è un motivo per il funzionamento selettivo del circuito.

Regole di installazione

Gli automi differenziali con una corrente di dispersione nominale fino a 30 mA sono molto apprezzati dai consumatori. Gli automi differenziali sono utilizzati con successo sia nelle reti elettriche monofase che trifase di corrente alternata.

Prima di installarli sulla parte desiderata della catena, è necessario determinarne correttamente la funzionalità. Quando si scelgono le macchine, al fine di evitare spostamenti non necessari da sovraccarichi, è necessario tenere conto del numero di utenti collegati a questo circuito.